intel-optane

Intel inizierà la spedizione delle memorie Optane di nuova generazione il prossimo 24 aprile. Le memorie Optane, nome in codice “3D Xpoint”, sono state sviluppate in collaborazione con il partner Micron. Secondo quanto dichiarato da Intel, le memorie consentiranno un avvio dei PC due volte più veloce e un aumento delle prestazioni dello storage interno fino a 14 volte.

Inoltre, i dispositivi di archiviazione di massa potranno lanciare le applicazioni più velocemente. Per esempio, Microsoft Outlook sarà avviato fino a 5,8 volte più velocemente, i giochi fino al 67% più velocemente e i file memorizzati nella memoria potranno essere caricati fino a quattro volte più velocemente. In una demo Intel ha mostrato che le sue schede di memoria Optane offrono performance fino a 10 volte superiori rispetto alle convenzionali unità a stato solido (SSD).

Le memorie Optane hanno un fattore di forma M.2 e si collegano alla scheda madre del PC tramite slot di memoria che utilizzano l’interfaccia I/O PCIe/NVMe 3.0 x2. Gli SSD Optane usano il driver Rapid Storage Technology (RST) di Intel. Il driver si colloca tra il processore di un computer e lo storage, più lento, basato su SATA (disco rigido o SSD) e memorizza i dati e i programmi utilizzati più frequentemente più vicino al processore, permettendo al sistema di accedere a tali informazioni in modo più rapido e migliorando la reattività generale del sistema.

In termini più semplici, Optane agisce come una cache ad alta velocità.

Le memorie Intel Optane sono disponibili con 1capacità da 6GB e 32GB.

I nuovi SSD non sostituiscono le DRAM. Se un gioco richiede 8 GB di DRAM, per esempio, non è possibile utilizzare una DRAM da 4 GB e una memoria Optane da 16GB per soddisfare le richieste del gioco. La DRAM continua a essere necessaria per eseguire le normali funzioni del PC.

Il miglioramento delle prestazioni di un SSD Optane è più significativo se combinato con un dispositivo di memorizzazione di massa più lento, come un HDD, rispetto a un dispositivo di memorizzazione relativamente veloce come un SSD SATA.

intel_optane-3d-xpoint

Intel e Micron hanno sviluppato 3D Xpoint per colmare il gap tra l’archiviazione flash NAND e le DRAM, in quanto è di gran lunga più veloce rispetto alla prima e meno costoso rispetto alle seconde.

Gli SSD Optane possono essere utilizzati per accelerare qualsiasi dispositivo di archiviazione SATA installato in una piattaforma basata su processore Intel Core di settima generazione (Kaby Lake) etichettata come “Intel Optane memory ready”.

Intel ha dichiarato che i primi dispositivi consumer dotati della nuova memoria Optane, realizzati da produttori di PC come HP, Dell, Lenovo, Asus e Acer, saranno disponibili nel secondo trimestre di quest’anno.

Intel Optane consentirà nuovi livelli di risposta dei PC in tutti gli ambiti, dalle applicazioni ingegneristiche di calcolo intensivo al gaming ad alte prestazioni, alla creazione di contenuti digitali, alla navigazione web e alle applicazioni quotidiane per la produttività”, ha dichiarato in un post Navin Shenoy, general manager del Client Computing Group di Intel.

La scorsa settimana, Intel ha presentato anche unità Optane per i server dei data center, che saranno disponibili con fino a 1,5 TB di capacità di storage. Gli SSD per data center si adattano agli slot PCI-Express/NVMe e U.2. Ciò significa che potrebbero integrarsi in alcuni server e workstation basati sui processori Naples a 32-core di AMD.

Micron ha annunciato lo scorso autunno che sta sviluppando una linea di memorie 3D Xpoint per i server dei data center. La disponibilità di queste memorie, denominate “QuantX”, è prevista per il secondo trimestre di quest’anno.

 

AUTORELucas Mearian
FONTEComputerworld
CWI.it
Con 12 milioni di lettori in 47 paesi, Computerworld è la fonte di informazione e aggiornamento per tutti coloro che progettano, implementano o utilizzano la tecnologia in azienda.
WHITEPAPER GRATUITI
  • Computerworld Speciale Industria 4.0
    white paper
    Computerworld Italia – Speciale Industria 4.0
    Un PDF da scaricare per leggerlo comodamente su pc o tablet e avere sotto mano e in un unica soluzione le notizie, le analisi e gli approfondimenti sulla trasformazione in atto nel settore manifatturiero, da più parti definita "quarta rivoluzione industriale".
  • white paper
    Computerworld Italia – Speciale GDPR
    Un PDF da sfogliare online o scaricare per leggerlo comodamente su pc o tablet, per avere sotto mano e in un unica soluzione le notizie, le analisi e gli approfondimenti su come le aziende devono affrontare l'arrivo del GDPR.
  • white paper
    Computerworld Italia – Speciale Data Center
    Un PDF da sfogliare o scaricare su pc o tablet per avere sotto mano le notizie, le analisi e gli approfondimenti sulle principali tendenze dei Data Center: integrazione con il Cloud, approccio software-defined, ottimizzazione delle prestazioni energetiche e molto altro