Non sarebbe bello se poteste vedere due o addirittura tre film interi sul vostro laptop durante un viaggio in aereo senza preoccuparvi della batteria? E non sarebbe altrettanto bello avere una GPU abbastanza potente da farvi giocare sul vostro portatile mentre siete in viaggio. Grazie ai nuovi e più recenti laptop Windows 10 con al loro interno i processori Intel di sesta generazione, questi due scenari sono finalmente possibili.

Questi processori, denominati inizialmente Skylake e ora più comunemente “CPU di sesta generazione”, offrono infatti consumi energetici molto bassi, migliorano notevolmente le prestazioni grafiche (nei giochi, ma non solo) e aggiungono parecchia potenza “sotto il cofano”. Sono disponibili oggi in tre grandi famiglie (Core i3, Core i5 e Core i7) e naturalmente, più si va avanti con il numero, più la potenza e il prezzo aumentano.

Al momento di scrivere tutti i principali produttori di PC come Lenovo, HP, Dell, Toshiba e Asus hanno a listino PC con processori Skylake di sesta generazione e nei giorni scorsi al CES 2016 di Las Vegas ne sono stati annunciati molti altri. Per la maggior parte degli utenti consumer i PC con processori Core i3 e i5 vanno già più che bene, ma per gli amanti dei videogiochi e per chi ha bisogno di più potenza (ad esempio in fase di video editing) la scelta di un PC con un Core i7 è quasi d’obbligo.

Visto però che anche le precedenti generazioni di processori Intel sono classificate con le stesse sigle, può essere difficile capire se un Core i7 sia più o meno un processore Skylake. Assicuratevi quindi che si faccia riferimento nella descrizione del PC alla “sesta generazione” di processori, anche perché desktop e laptop con CPU della quarta e quinta generazione sono ancora in commercio e, naturalmente, costano meno rispetto ai modelli più recenti con chip Skylake.

Oltre ai tre fattori già citati che rendono i chip Skylake migliori dei loro predecessori, i nuovi processori supportano anche la ricarica wireless che può essere conveniente e molto utile, sebbene le basi di ricarica non siano ancora disponibili sul mercato. Da segnalare infine che Intel offre anche un’altra gamma di nuovi processori chiamata Core M. Si tratta di chip non potenti come i Core i3, i5 e i7, ma assicurano consumi ancora più bassi e sono di dimensioni così ristrette da essere utilizzati in alcuni dei laptop più sottili e leggeri sul mercato.