La settima generazione di processori Intel Core, nome in codice Kaby Lake, è in arrivo. “Sul mercato arriveranno a breve più di 400 dispositivi basati su Kaby Lake”, ha detto Navin Shenoy, Corporate Vice President e General Manager del Computing Client Group di Intel in occasione del Computex di Taipei.

Tra questi c’è il Transformer 3 di Asus, simile al Surface, che sarà disponibile nel terzo trimestre del 2016 con un prezzo di base di 799 dollari. Il dispositivo è dotato di uno schermo da 12,6 pollici che visualizza le immagini con una risoluzione di 2880 x 1920 pixel. Pesa 695 grammi e ha uno spessore di 6,9 millimetri. Il dispositivo è dotato di una fotocamera da 13 megapixel, e può essere configurato con un SSD da 512GB e fino a 8GB di RAM.

Shenoy ha mostrato un 2-in-1 realizzato da Compal e ha dichiarato che altri produttori di PC annunceranno a breve nuovi dispositivi basati su Kaby Lake, anche se non è chiaro quando.

I dispositivi con Kaby Lake includeranno Thunderbolt 3, telecamere a infrarossi per Windows Hello, le più recenti tecnologie grafiche per gestire contenuti 4K. Al momento non sono note altre specifiche.

I processori Kaby Lake succedono ai chip Core di sesta generazione, nome in codice Skylake. Il design dei nuovi processori si basa su quello diSkylake, ma dovrebbe garantire migliori grafica, gestione dell’alimentazione, integrazione di tecnologie di I/O.

Il lancio della piattaforma Kaby Lake si inserisce nella nuova strategia di Intel per essere in linea con la realtà dell’attuale mercato PC. Intel si concentrerà su mercati distinti: in primo luogo PC 2-in-1 e PC da gaming. L’azienda continuerà inoltre a produrre mini-PC desktop come NUC, Shenoy ha detto.

Allo stesso tempo, Intel è impegnata in operazioni di ristrutturazione per liberarsi della sua dipendenza dal segmento PC e concentrarsi su altre aree di crescita, come l’Internet delle cose, il cloud computing, l’hardware per data center, la tecnologia delle comunicazioni.

Shenoy ha ribadito l’impegno della società nel segmento PC, sottolineando che il mondo dei computer è in continua evoluzione a seguito dell’emergere di nuove applicazioni, come la realtà virtuale.