AMD sta separando le attività GPU, in attivo, dalle attività CPU, attualmente in difficoltà. L’azienda ha annunciato la creazione del nuovo Radeon Technologies Group che, in sostanza, ricostituire ATI (la società di grafica acquisita nel 2006).

La società ha spiegato che con questa strategia intende rendere più autonoma la nuova unità grafica per rispondere alle nuove esigenze provenienti da realtà aumentata e realtà virtuale, oltre che supportare il tradizionale mercato del gaming.
Con la creazione del Radeon Technologies Group stiamo mettendo in piedi un’azienda grafica più agile, integrata verticalmente, focalizzata sul consolidamento della nostra posizione di leader del settore grafico”, ha detto il CEO di AMD Lisa Su. “Puntiamo a recuperare quote in tutti i mercati tradizionali e a conquistare posizioni di leadership in nuovi mercati, come la realtà virtuale e aumentata”.

Raja Koduri sarà responsabile del nuovo Radeon Technologies Group. Il manager è rientrata in AMD nel 2013, dopo aver lasciato l’azienda per Apple nel 2009

Raja Koduri, responsabile del nuovo Radeon Technologies Group. Il manager è rientrato in AMD nel 2013, dopo aver lasciato l’azienda per Apple nel 2009

AMD ha acquisito l’azienda di grafica ATI nel 2006 e ha lavorato a lungo per integrare le GPU con le sue CPU, senza molto successo al di fuori delle console di gioco. Con la creazione del nuovo Radeon Technologies Group, sembra che la società abbia cambiato direzione, scegliendo di dare più autonomia alla grafica per perseguire nuove opportunità al di là del core business di AMD.

La riorganizzazione arriva dopo un trimestre particolarmente negativo per l’azienda californiana, che lo scorso luglio ha dichiarato che prevedeva un calo dei ricavi dell’8 per cento. AMD ha inoltre perso una discreta quota del mercato della grafica: attualmente la sua quota è del 18 per cento, mentre Nvidia detiene l’81,9 per cento.