Asus ZenScreen è la serie di monitor portatili più venduta al mondo

La società di analisi IHS Markit ha comunicato che Asus si riconferma leader del settore dei monitor portatili con il 64% delle spedizioni totali a livello globale durante i primi tre trimestri del 2019.

Asus ha annunciato che ZenScreen è la serie di monitor portatili più venduta al mondo. L’annuncio si basa su un recente rapporto della principale società di analisi IHS Markit, secondo cui i monitor portatili ASUS hanno rappresentato il 64% delle spedizioni totali a livello globale durante i primi tre trimestri del 2019. Sempre secondo IHS Markit gli utenti sono sempre più interessati ai vantaggi offerti dai monitor portatili, cosa che ha prodotto un aumento delle spedizioni globali del 46% nel 2019. Nel 2020, le spedizioni dovrebbero aumentare di un ulteriore 27%.

Asus ha lanciato il suo primo monitor USB portatile nel 2013 (il modello MB168B) e negli anni successivi ha arricchito questa gamma di prodotti con numerose soluzioni innovative, come il primo monitor portatile al mondo USB Type-C (MB169C+) e i display di categoria più sottili e leggeri al mondo. Lo scorso anno invece è stata la volta dello ZenScreen Touch MB16AMT, il primo monitor portatile al mondo con funzionalità multitouch e batteria integrata.

zenscreen

adv
Cloud Communication Business

Nell’era digitale il centralino va in Cloud

La telefonia di nuova generazione è in software-as-a-service: non richiede di installare centralini hardware, gestisce fisso e mobile, e consente di attivare nuove linee o filiali con un clic, abilitando Smart Working e Unified Communication. SCOPRI DI PIÙ >>

Il peso contenuto, a partire da appena 780 grammi, rende questi monitor facili da utilizzare ovunque, consentendo loro di adattarsi a una vasta gamma di scenari di impiego, compreso lo smart working. Chi normalmente utilizza un laptop o una postazione fissa, a casa o a lavoro, può comodamente aumentare l’area di lavoro con uno schermo aggiuntivo, decisamente utile per migliorare la produttività e il comfort.

Soprattutto per chi lavora da casa è infatti essenziale ottimizzare gli spazi ed un monitor classico sotto questo aspetto è sicuramente una soluzione più ingombrante e meno pratica. I content creator possono inoltre utilizzare lo ZenScreen per avere una visuale più ampia e dettagliata o semplicemente più strumenti e tool di lavoro contemporaneamente, opzione molto utile durante l’editing di foto e video. Alcuni di questi display portatili possono inoltre essere collegare anche direttamente a uno smartphone, per una migliore visualizzazione di applicazioni o contenuti multimediali o una più agevole condivisone degli stessi contenuti.

Tutti i modelli ZenScreen sono dotati di pannello IPS da 15,6 pollici con risoluzione e offrono tecnologie proprietarie come Asus Flicker-free e Low Blue Light certificate TÜV Rheinland per prevenire l’affaticamento visivo e garantire il massimo confort di visione.