Le spedizioni di PC registrano la maggiore ripresa in un decennio

La corsa al lavoro da casa indotta dalla pandemia ha contribuito a incrementare le spedizioni di PC al ritmo più veloce degli ultimi 10 anni. Ma questa ondata di acquisti durerà anche quest’anno?

spedizioni di pc

ll mercato dei PC è letteralmente rimbalzato lo scorso anno sfoggiando il tasso di crescita più alto in un decennio, con gli analisti del settore che hanno attribuito questo balzo in avanti alla pandemia di coronavirus. La società di ricerca IDC ha fissato le spedizioni di PC a livello globale nel 2020 a 302,6 milioni di dispositivi, un aumento del 13% rispetto all’anno precedente che ha rappresentato inoltre il maggior guadagno annuale dal 2010. Il volume delle spedizioni è stato il più elevato dal 2014, ha affermato Jitesh Ubrani, responsabile della ricerca di IDC.

L’inversione di tendenza è stata sorprendente: negli ultimi 10 anni, sei hanno registrato cali di anno in anno, mentre uno è stato piatto. Anche Gartner è d’accordo con il notevole incremento nelle spedizioni di PC. Anche se i numeri di Gartner per il 2020 differiscono da quelli di IDC (si parla di poco meno del 5%), la crescita è stata la più alta misurata dal 2010.

La differenza tra le stime delle spedizioni di PC totali di IDC e Gartner (rispettivamente 302 milioni e 275 milioni) è in gran parte dovuta al fatto che IDC conta anche i Chromebook come personal computer, mentre Gartner no. Già durante le prime fasi del lockdown le aziende hanno acquistato un gran numero di laptop per equipaggiare i lavoratori da casa e i distretti scolastici si sono presto aggiunti al coro crescente con le loro richieste di PC, poiché molti hanno cercato di dotare i loro studenti di dispositivi (tablet e laptop a basso costo in quasi tutti i casi) in modo che potessero seguire le lezioni a distanza.

adv

Un terzo gruppo (famiglie con figli in età scolare) si è unito alla corsa al PC, acquistando soprattutto laptop quando le istituzioni non sono potute intervenire. “Al di là dei mercati aziendali ed educativi, c’è stata molta forza nel mercato consumer”, ha affermato Ubrani, citando non solo il desiderio delle famiglie di dare a ogni figlio il proprio notebook, ma anche un aumento dell’interesse per i videogiochi. Chiuse in casa per lunghi periodi di isolamento e quarantena, le famiglie hanno avuto infatti bisogno di distrazioni per l’intrattenimento.

Anche gli utenti consumer hanno riscoperto i PC negli ultimi nove mesi, ha detto Ubrani. “Molti di loro non acquistavano un nuovo PC da anni”, ha osservato, e non c’è voluto molto tempo perché capissero che i loro vecchi PC non erano abbastanza potenti per i giochi o altre attività informatiche“In pratica hanno scoperto che avevano bisogno di un nuovo dispositivo”..

C’è poi da aggiungere che, banditi in moltissimi casi i viaggi, i ristoranti e altri svaghi fuori casa, molte famiglie si sono ritrovate con maggiori somme di denaro che hanno in parte speso per acquistare nuovi PC. E ciò ha dimostrato come gli utenti consumer non fossero ormai interessati solo a smartphone e tablet come si pensava fino all’inizio dello scorso anno.

Per quanto riguarda i produttori, Lenovo, HP, Dell, Apple e Acer (in quest’ordine) hanno fatto segnare il numero maggiore di spedizioni di PC nel corso del 2020. Apple si è facilmente guadagnata l’onore di essere il fornitore con il più alto tasso di crescita anno su anno nel 2020, registrando un aumento del 29% dai dati di IDC e un aumento del 23% nelle stime di Gartner. IDC ha fissato le spedizioni di Apple a 23,1 milioni di pezzi, mentre Gartner ha riportato una cifra di poco inferiore (22,5 milioni).

Anche i Chromebook (i laptop basati sul sistema operativo Chrome OS), sono aumentati enormemente nel 2020. Gartner ha affermato che il trimestre di dicembre 2020 ha visto un aumento del 200% anno su anno delle spedizioni di Chromebook, che hanno raggiunto gli 11,7 milioni di unità. Nel corso dell’intero anno, le spedizioni di Chromebook sono aumentate di oltre l’80%, a quasi 30 milioni.

IDC ha valutato le spedizioni di laptop Chromebook a 19,6 milioni fino alla fine del trimestre di settembre e in modo analogo al conteggio di Gartner per lo stesso periodo di nove mesi. “La domanda sta spingendo in avanti il mercato dei PC e tutti i segnali indicano che questa ondata ha ancora molta strada da fare”, ha dichiarato Ryan Reith di IDC. “In retrospettiva, la pandemia non solo ha alimentato la domanda del mercato dei PC, ma ha anche creato opportunità che hanno portato a un’espansione del mercato”.

Sebbene Ubrani si aspetti un leggero rallentamento delle spedizioni alle imprese durante il 2021, si prevede che le spedizioni verso gli utenti consumer aumenteranno fino al 2024.

Se questo articolo ti è stato utile, e se vuoi mantenerti sempre aggiornato su cosa succede nell’industria ICT e ai suoi protagonisti, iscriviti alle nostre newsletter:

CWI: notizie e approfondimenti per chi acquista, gestisce e utilizza la tecnologia in azienda
CIO:
approfondimenti e tendenze per chi guida la strategia e il personale IT
Channelworld: notizie e numeri per distributori, rivenditori, system integrator, software house e service provider

Iscriviti ora!