I migliori PC portatili per uso professionale del 2017

Come orientarsi nella scelta di un nuovo PC portatile? Dai PC Windows ai Macbook, dagli Ultrabook ai Chromebook, ecco una panoramica di quello che offre oggi il mercato

11. Portatili


Nella ricerca del miglior portatile per uso aziendale i primi dispositivi da considerare sono certamente le macchine Windows.

I portatili Windows sono disponibili in tutte le forme e dimensioni e variano sensibilmente nel prezzo. Per poco più di 300 euro è possibile acquistare un notebook minimalista, ma perfettamente funzionante, che esegue tutti i software Windows e si connette al web. Questo tipo di macchina fa quello che serve per la maggior parte degli utenti, ma probabilmente non è il dispositivo più elegante che si possa avere. I potenziali disagi includono il peso e le dimensioni e, spesso, i portatili più economici hanno una limitata durata della batteria.

Per coloro che vogliono investire un po’ di più, il Dell XPS 15 – a partire da 1.449 euro – è un ottimo computer portatile con una superba risoluzione dello schermo, una buona durata della batteria, 8 GB di RAM, un SSD da 32 GB e un disco rigido da 1TB. Inoltre ha una CPU Intel Core i5 serie HQ e una scheda grafica Nvidia GTX 1050.

Un altro dispositivo da considerare è il Surface di Microsoft, i cui prezzi variano da poco meno di 1.000 euro a più di 3.000 euro. Il modello più economico (959 euro) ha un processore Intel Core m3, 4 GB di RAM e un SSD da 128 GB, mentre il top di gamma (3.149 euro) offre processore Intel Core i7, 16 GB di RAM e un SSD da 1TB.

Leggi anche:
Come scegliere il PC portatile, con recensioni dei migliori notebook
Meglio tablet o notebook 2-in-1 per lavorare?

22. Dispositivi low-cost

Per chi vuole un portatile Windows economico il mercato offre diverse opzioni. Il Chuwi LapBook 14.1 è uno dei migliori computer portatili low-cost: per meno di 300 euro offre un display IPS full-HD da 14,1 pollici, una tastiera completa e una buona durata della batteria. Potrebbe non essere la macchina più veloce, ma può eseguire tutte le attività quotidiane di cui ha bisogno la maggior parte degli utenti.

Una valida alternativa è il Jumper EZBOOK 3 PRO Notebook, disponibile a poco meno di 300 euro. Il notebook offre 64 GB di memoria espandibile e una buona potenza di elaborazione, sufficiente per supportare le attività quotidiane dell’utente ed eseguire giochi leggeri.

Questi computer portatili sono una buona scelta per le aziende che vogliono fornire ai propri dipendenti macchine leggere e conveniente. Un’altra opzione da considerare è un Chromebook (di cui parliamo più avanti).

33. Macbook

I MacBook sono portatili potenti e costosi. Probabilmente non c’è un portatile più bello da utilizzare di un Macbook Pro, né un dispositivo più portatile di un MacBook Air. Sul fronte della sicurezza, il sistema operativo MacOS di Apple garantisce una relativa tranquillità.

Tra i lati negativi ci sono il costo e la mancanza di compatibilità con Windows. Ma se è necessario disporre di un computer portatile Windows e il prezzo non è una considerazione importante, è sempre eseguire Windows sul Macbook.

Essenzialmente Apple offre quattro opzioni per i suoi computer portatili: MacBook, MacBook Air, MacBook Pro da 13 pollici e MacBook Pro da 15 pollici. Tra i quattro modelli ci sono molte opzioni tra cui scegliere, che spaziano dalle dimensioni allo storage.

Il modello MacBook Pro da 15 pollici dispone di fino a 2TB di storage SSD, quattro porte Thunderbolt 3 e quantità di RAM doppia rispetto agli altri MacBook Pro (16GB di RAM).

A seconda del modello, il MacBook Pro potrebbe essere dotato della funzionalità Touch Bar, che offre una gamma di funzioni aggiuntive a seconda dell’attività che si sta eseguendo. Per esempio, se l’utente sta navigando sul web la Touch Bar elenca i siti preferiti; se sta modificando foto, fornisce ulteriori pulsanti per l’editing. Ma queste funzioni potrebbero rappresentare solo un costo aggiunto, che non offre all’utente un valore in più.

44. Ultrabook

“Ultrabook” è il termine con cui Intel indica portatili Windows sottili e leggeri che offrono potenti prestazioni e portabilità. Gli Ultrabook offrono tutti i vantaggi di tutti i portatili Windows, ma non sono economici. I prezzi sono spesso comparabili con quelli dei Macbook di Apple.

Tra gli Ultrabook oggi disponibili segnaliamo l’Asus ZenBook UX310UA, con una qualità impressionante dello schermo e un’ottima durata della batteria (da 8 a 10 ore), che lo rendendo il dispositivo ideale per chi viaggia spesso. Altre opzioni includono l’Acer S 13 S5-371 e l’Acer Swift 7.

55. Chromebook

I Chromebook sono computer portatili basati sul sistema operativo Chrome di Google. In sostanza, utilizzano Google Documenti, Gmail e altri strumenti di Google anziché software Windows o Mac. Tali strumenti possono essere utilizzati anche offline, ma in realtà è necessaria una connessione regolare al web per poter lavorare. I Chromebook sono super economici, eleganti e potenti. E non ci sono reali preoccupazioni per la sicurezza. Tuttavia è meglio non scegliere un Chromebook se è necessario utilizzare Windows, Office o qualsiasi altro software Microsoft.

Se state valutando l’acquisto di un Chromebook ci sono diverse opzioni disponibili. Dell offre una vasta gamma di dispositivi, tra cui il Dell Chromebook 11, che ha una lunga durata della batteria. In alternativa, sia Acer che Asus offrono solide soluzioni Chromebook per circa 300 euro.

66. Portatili

Un’altra opzione è l’acquisto di un computer portatile con Linux preinstallato. Le versioni installate possono essere diverse, ma in generale il software open source è simile a Windows come aspetto e funzionalità. Diversi produttori, tra i quali Lenovo, HP e Acer, offrono dispositivi Linux.

Non c’è una tassa di licenza software, quindi lo stesso hardware è spesso più economico se basato su Linux piuttosto che su Windows, e ci sono meno problemi di sicurezza. Il lato negativo è la compatibilità, che può essere un problema sia con i software che con altri dispositivi.

77. Tablet

Microsoft vuole convincerci che il tablet Surface Pro 4 può sostituire il computer portatile. Apple fa dichiarazioni simili riguardo l’iPad Pro. E ci sono innumerevoli tablet Windows che spingono nella stessa direzione. Se la vostra principale esigenza è la portabilità, il Surface Pro 4, in particolare, è un dispositivo straordinario.

Quest’anno Microsoft ha sorpreso tutti lanciando un nuovo Surface Pro chiamato semplicemente “Surface Pro”, lasciando molte aperte domande su cosa sia cambiato e perché non si chiami Surface Pro 5.

Le principali novità sono i processori Intel Core, l’aggiornamento della grafica integrata e il miglioramento della durata della batteria (13,5 ore, secondo quanto dichiarato da Microsoft).

Probabilmente il cambiamento più grande è il design. Il nuovo Surface Pro è dotato di una cerniera totalmente reclinabile, il che significa che lo schermo del tablet può essere inclinato fino a 165 gradi.

Samsung ha annunciato il suo ultimo tablet ​​progettato per utenti aziendali al MWC di Barcellona. Il Samsung Galaxy Book è basato su Windows 10 ed è disponibile nei formati da 10 e 12 pollici. Questo tablet è dotato anche di tastiera, è compatibile con lo stilo, offre una CPU Intel Core M3 da 2,6 GHz e 4 GB di RAM.

Altre opzioni interessanti sono il Samsung Galaxy Tab Pro S2, il Sony Xperia Z3 e, naturalmente, il Google Pixel C.

WHITEPAPER GRATUITI