laptop rubato

Se il vostro laptop scompare tra le mani di un ladro, non dovete rinunciare alla speranza di ritrovarlo. Certo, le probabilità vi remano contro, ma con i suggerimenti che trovate qui sotto potreste avere discrete possibilità di riabbracciare il vostro amato portatile. Microsoft e Apple infatti hanno entrambi aggiunto ai loro sistemi operativi funzionalità per questo scopo e qui vi spieghiamo come utilizzarle.

Cosa devo fare se il mio laptop viene rubato?

Mentre alcune delle idee sottostanti potrebbero aiutarvi a ritrovare un laptop rubato, vi consigliamo vivamente di rivolgervi alle forze dell’ordine piuttosto che rischiare di confrontarvi direttamente con chi vi ha sottratto il device. Le posizioni fornite dai servizi di localizzazione non sono infatti precisissime ed è quindi improbabile che arriviate a sapere esattamente a quale porta bussare. Inoltre, c’è da considerare il fatto che i ladri hanno già dimostrato di non essere esattamente persone rispettose della legge e quindi non si può essere sicuri di cosa faranno se messi alle strette.

Usare Trova il mio dispositivo in Windows 10

Con l’aggiornamento di Windows 10 del novembre 2015, Microsoft ha introdotto la funzione Trova il mio dispositivo. Come suggerisce il nome, è un modo utile per rintracciare la posizione approssimativa del vostro laptop rubato. La feature è disattivata di default, ma se l’avete abilitata prima che il vostro laptop sia stato rubato potete facilitarne il recupero eseguendo alcuni semplici passaggi.

Per rintracciare il vostro laptop, andate su account.microsoft.com/devices e accedete con il vostro account Microsoft. Vi verrà mostrato un elenco dei vostri dispositivi; individuate quello che state cercando e fate clic sull’opzione Trova il mio dispositivo sotto il suo nome. Ora Microsoft cercherà il laptop e vi farà sapere, approssimativamente, dov’è, purché sia online. C’è anche l’opzione per proteggere la macchina da remoto facendo clic sul pulsante Blocca.

Usare Trova il mio Mac

Se avete un MacBook, un MacBook Air o un MacBook Pro, c’è una funzione simile a Trova il mio dispositivo chiamata semplicemente Trova il mio Mac. Ancora una volta questa feature dovrà essere stata abilitata prima che il crimine abbia avuto luogo e, se l’avete fatto, sarete in grado di rintracciare il vostro Mac, bloccarlo o mandare un messaggio a chi ve l’ha rubato.

Per configurare Trova il mio Mac, andate in Preferenze di Sistema e cliccate su iCloud. Se vi viene chiesto di accedere, inserite il vostro ID Apple oppure, se non ne avete uno, fate clic su Crea nuovo ID Apple, quindi seguite le istruzioni. Se avete già un ID Apple, dovete utilizzare la stessa e-mail e password per configurare iCloud su Mac e su altri dispositivi.

A questo punto selezionate Trova il mio Mac. Se il pulsante Dettagli appare accanto a Trova il mio Mac, fate clic sul pulsante, poi su Apri Sicurezza e Privacy e quindi su Abilita servizi di localizzazione. Se questa voce è disattivata nelle preferenze Sicurezza e Privacy, fate clic sul lucchetto, quindi digitate il nome e la password di un amministratore per il computer. Per maggiore sicurezza, assicuratevi che tutti gli account utente abbiano una password sicura e che il login automatico sia disattivato nelle preferenze Utenti e Gruppi.

Usare Gmail o Dropbox per tracciare l’indirizzo IP

Se non avete abilitato nessuna delle funzionalità di cui sopra, non tutto è perduto. Potete ancora tracciare l’indirizzo IP del vostro laptop rubato se qualcuno lo sta utilizzando. Di nuovo, questo metodo non vi darà una posizione precisa, ma avrete un’idea in quale città o forse anche in quale via potrebbe essere il vostro device.

Se avete un account Gmail, questo è il miglior punto di partenza. Accedete alla versione web nel vostro browser, quindi scorrete fino alla fine dei messaggi finché non trovate la voce Dettagli nell’angolo in basso a destra. Cliccatevi sopra e apparirà una nuova finestra con tutti i dispositivi che hanno effettuato l’accesso al vostro account Gmail di recente.

Ora cliccate sull’opzione Mostra dettagli sotto quello che si sospetta essere il laptop rubato, quindi annotate l’indirizzo IP in modo da poterlo consegnare alle forze dell’ordine. Potete trovare informazioni simili anche sulla versione web di DropBox facendo clic sull’icona del vostro account nell’angolo in alto a destra, quindi selezionando Impostazioni>Sicurezza. Ora scorrete verso il basso fino alla sezione dei browser web e posizionate il cursore sopra l’icona delle informazioni nella colonna Attività più recenti per il dispositivo in questione.

WHITEPAPER GRATUITI