Micro-PC: anche Archos dice la sua

Il micro-PC di Archos arriverà dopo l’estate con già Windows 10 installato al prezzo di 119 euro.

La corsa ai cosiddetti PC Stick, veri e propri computer racchiusi in una chiavetta HDMI, non accenna a calore di intensità. Dopo pochi giorni dall’annuncio di Lenovo con il suo ideacentre Stick 300 e senza dimenticare il modello di Intel (Compute Stick), oggi torniamo a parlare dell’argomento con la proposta del produttore francese Archos, già conosciuto per i suoi tablet e i suoi smartphone Android.

L’Archos PC Stick arriverà sul mercato europeo e quindi anche in Italia dopo l’estate a 119 euro e, a differenza dei modelli già disponibili ora o a breve, verrà venduto fin da subito con una copia di Windows 10 già installata sulla memoria flash da 32 GB. Per il resto la proposta di Archos non si distanzia quasi per nulla da tutti i più recenti micro-PC visti ultimamente.

Parliamo infatti di una chiavetta HDMI da 60 grammi e lunga 11 cm da collegare direttamente a un monitor o a un TV. Al suo interno trovano posto un processore quad-core Intel Atom Z3735F a 1,3 GHz, 2 GB di RAM e 32 GB di memoria flash espandibile tramite microSD. La connettività è garantita da WiFi, Bluetooth 4.0, USB e RF. Naturalmente la presenza del Bluetooth permetterà di connettere alla chiavetta in modalità wireless mouse e tastiera, in modo da avere una vera e propria esperienza PC.