Samsung ha appena annunciato un nuovo e importante traguardo nella sua line-up di dischi a stato solido, presentando un SSD da ben 16 TB in formato 2,5’’, capace quindi di essere installato sia in un PC desktop, sia in un notebook. Un numero che pone il colosso sudcoreano al primo posto tra i produttori di SSD per quanto riguardo la capacità di storage. Ricordiamo infatti che lo scorso anno Seagate e Western Digital avevano portato sul mercato Hard Disk tradizionali rispettivamente da 8 e 10 TB, mentre Fixstars ha annunciato solo pochi mesi fa un SSD da 6 TB.

Come si può facilmente intuire, Samsung punterà inizialmente al mercato server per piazzare questo suo nuovo “mostro”. Non è un caso se al Flash Memory Summit di quest’anno Samsung ha presentato un server con 48 di questi SSD per una capacità di storage totale di 768 TB. Questi dischi a stato solido, oltre a essere molto capienti, sono anche estremamente veloci, dal momento che sono in grado di eseguire due milioni di operazioni input/output al secondo.

il modello da 16 TB potrebbe facilmente superare i 5.000 dollari

Questa di Samsung non arriva però come una novità assoluta, visto che il produttore coreano aveva annunciato proprio pochi giorni fa un importante aggiornamento delle sue memorie NAND Flash 3D. Con la nuova tecnologia 3-bit V-NAND a 48 strati, Samsung ha infatti raddoppiato la densità delle sue attuali memorie fino a 256 GB.

Un traguardo importante che però non riguarderà nell’immediato futuro solo Samsung. A inizio agosto infatti anche SanDisk ha annunciato la sua tecnologia 3-bit V-NAND a 48 strati in partnership con Toshiba. È vero che nessuno dei due produttori ha ancora annunciato un prodotto fatto e finito con questa tecnologia, ma la stessa SanDisk aveva annunciato mesi fa che nel 2016 avrebbe portato sul mercato un SSD da 16 TB.

Samsung al momento non ha svelato il prezzo o una data di uscita per il suo nuovo SSD, ma se sperate di vedere questo super disco a stato solido nel vostro PC sappiate che dovrete attendere ancora un po’, più che altro per un’evidente questione di prezzi. Se infatti è vero che gli SSD costano sempre meno, è altrettanto vero che un SSD Samsung da 1 TB con tecnologia 3D V-NAND costa al momento circa 360 dollari, che diventano 750 per la versione con taglio da 2 TB. Facendo un semplice calcolo, il modello da 16 TB potrebbe facilmente superare i 5.000 dollari, rendendolo di fatto un prodotto inavvicinabile per la fascia consumer.