L’annuncio più importante al prossimo Consumer Electronics Show di gennaio potrebbe non avere nulla a che fare con i computer, smartphone o apparecchi per la casa. All’evento, Ford dovrebbe annunciare una partnership con Google per creare automobili a guida autonoma. I nuovi veicoli autonomi non saranno a marchio Ford, in quanto le due società lavoreranno su una joint venture che è giuridicamente distinta da Ford, secondo quanto riportato da Yahoo Autos.

La notizia pochi giorni dopo che Ford ha annunciato di voler iniziare a testare la propria flotta di vetture a guida autonoma in California all’inizio del 2016. Tali prove dovrebbero riguardare le Fusion Hybrid autonome di Ford, ma non è chiaro se il software che le alimenta sarà Ford o Google.

Google è molto più avanti di qualsiasi casa automobilistica in termini di sviluppo software, e i suoi veicoli autonomi viaggiano sulle strade della California dal 2010. Tuttavia, la società non ha esperienza nella costruzione di vetture su vasta scala. Questa è probabilmente la ragione principale per cui il co-fondatore di Google Sergey Brin ha dichiarato a settembre che Google potrebbe cercare partner per la creazione di veicoli.

Ford potrebbe essere il primo partner di Google per le auto a guida autonoma, ma Yahoo Auto sostiene che l’accordo non è esclusivo. In altre parole, Google cercherà di collaborare con più case automobilistiche, scegliendo una strategia a ciò che fa con Android e i dispositivi mobili. Invece di costruire macchine in proprio, Google potrebbe solo creare il software che rende autonomi i veicoli, e lasciare ai produttori la realizzazione delle automobili reali.

La partnership tra Ford e Google, se verrà davvero annunciata, potrebbe essere un accordo di breve periodo. La nuova società madre di Google, Alphabet, prevede infatti di trasformare il progetto delle auto a guida autonoma in una propria filiale nel 2016, secondo quanto riportato da Bloomberg.