Il Compute Stick di Intel, un PC poco più grande di una chiavetta USB, è disponibile da oggi negli USA con sistema operativo Windows 8.1 a 149 dollari, mentre la versione con Linux arriverà sul mercato nel corso dell’estate al costo di 110 dollari. Il Compute Stick, in vendita online su Amazon, Best Buy e Newegg, si collega alla porta HDMI di un monitor o di un TV e trasforma lo schermo in un vero e proprio PC con cui giocare, fare streaming video ed eseguire semplici applicazioni di produttività. Fa in pratica le stesse cose di un PC Windows di gamma bassa o di un tablet, anche se non bisogna aspettarsi chissà quali prestazioni.

La facilità di installazione di questo micro-PC lo rende un prodotto molto interessante per tutti quelli che sono spesso in viaggio e vogliono avere un PC sempre a portata di mano; l’unico inconveniente a livello di portabilità è la necessità di un mouse e di una tastiera Bluetooth per poterlo utilizzare al meglio.

La quantità di memoria storage varierà tra le due versioni, con quella per PC che mette a disposizione 32 GB in formato eMMC e 2 GB di RAM e quella per Linux, che si limiterà invece a 1 GB di RAM e a 8 GB di memoria interna. Il Compute Stick monta un processore quad-core Intel Atom Z3735F a 1.33 GHz e offre una porta USB 2.0, uno slot micro-SD e connettività Bluetooth 4.0 e Wi-Fi 802.11 b/g/n.

Anche Google ha reso disponibile recentemente un micro-PC chiamato Chromebit, che trasforma qualsiasi schermo dotato di porta HDMI in un Chrome PC. Esistono però altre “chiavette” simili con sistema operativo Android come il Cloud Connect di Dell disponibile a 129 dollari, che funziona più come uno smartphone che non un PC e si basa soprattutto su applicazioni online, cloud storage e servizi di streaming.

La data di uscita di Compute Stick al di fuori degli USA non è ancora stata annunciata.