hpe x1

Hewlett Packard Enterprise sta trasformando luci e laser in sottili fibre ottiche per spostare i dati a velocità sorprendenti tra computer, in alternativa ai più spessi e lenti fili di rame.

La scheda madre con modulo ottico presentata da HPE al recente evento Discover potrebbe trasferire i dati a una sconcertante velocità di 1,2 terabit al secondo.

Si tratta di una velocità sufficiente per trasferire in un secondo l’equivalente di un giorno intero di video HD. La velocità di trasferimento dati è molto più veloce rispetto a qualsiasi tecnologia di rete oggi esistente basata oggi su fili di rame.

Il chip, nome in codice modulo X1, è ancora in fase di test, ma potrebbe “permettere di collegare ai computer cavi in fibra ottica, così come oggi si collegano cavi Ethernet”, ha spiegato Michael McBride, direttore del Silicon Design Lab di HPE.

Il range di trasferimento del modulo X1 è compresa tra i 30 e i 50 metri. HPE ha mostrato anche altre tecnologie che sfruttano la fotonica per trasferire dati a distanze fino a 50 chilometri a 200Gbps (bit per secondo).

HPE implementerà la tecnologia ottica a livello rack. In futuro, il rack potrebbe essere un unico, enorme server in grado di eseguire elaborazione, archiviazione e storage in diverse celle. La comunicazione attraverso fibre ottiche è un driver importante per il passaggio a una nuova architettura server.

Le fibre ottiche sono più economiche da implementare nei data center che in altri ambienti”, ha dichiarato McBride. “Un cavo ottico sostituirà tutta una serie di fili di rame, fornendo vantaggi di throughput”.

 

AUTOREAgam Shah
CWI.it
Con 12 milioni di lettori in 47 paesi, Computerworld è la fonte di informazione e aggiornamento per tutti coloro che progettano, implementano o utilizzano la tecnologia in azienda.
WHITEPAPER GRATUITI