Intel Optane: la soluzione ideale per un PC “virtuale”?

La memoria Intel Optane potrebbe fare da complemento al 5G e risolvere il problema di latenza con soluzioni come Windows Virtual Desktop.

Intel Optane

Siamo colpiti dal fatto che la memoria 3D XPoint di Intel (Optane) stia vendendo ben al di sotto del suo immenso potenziale. Questa situazione però cambierà sicuramente man mano che i fornitori virtuali di piattaforme desktop e di gioco si renderanno conto che Optane sarà fondamentale per eliminare (o comunque abbassare drasticamente) la latenza, principalmente a livello di storage ma anche quando si devono eseguire analisi in-memory di set di dati in cloud o on-premise.

Ciò che ci ha fatto pensare a questo è stato quando Dell EMC ha lanciato il suo SSD DC D4800X all’inizio di quest’anno e quando abbiamo visto le prime recensioni di Stadia, il nuovo servizio di cloud gaming di Google che ha ricevuto recensioni negative anche a causa della latenza in certi casi inaccettabile. Questa latenza può essere ancora più pronunciata nei servizi concorrenti.

Parte di questo scenario diventerà sicuramente meno problematico quando passeremo al 5G, che dovrebbe ridurre significativamente la latenza per coloro che si collegano in modalità wireless o sostituiscono i loro modem-router domestici cablati con equivalenti modelli wireless 5G. Ma per rendere praticabile il cloud computing desktop abbiamo bisogno di una latenza bassissima e Optane potrebbe essere il collegamento mancante che stavamo aspettando.

Vantaggi del desktop cloud

adv
Cloud Communication Business

Nell’era digitale il centralino va in Cloud

La telefonia di nuova generazione è in software-as-a-service: non richiede di installare centralini hardware, gestisce fisso e mobile, e consente di attivare nuove linee o filiali con un clic, abilitando Smart Working e Unified Communication.     SCOPRI DI PIÙ >>

Sulla carta, lo spostamento del desktop nel cloud offre numerosi vantaggi importanti. È infatti possibile mantenere più facilmente lo status esistente se è necessario cambiare posizione o cambiare hardware. Tornare esattamente al punto in cui si era interrotto un lavoro e non doversi preoccupare di un arresto anomalo del sistema locale che ha distrutto tutto o parte del proprio lavoro sono solo alcuni dei potenziali vantaggi di lavorare nel cloud. I costi dell’hardware dovrebbero inoltre ridursi nel tempo perché l’attenzione si sposta dal processore e dalla GPU al modem o alla scheda Ethernet.

Intel Optane H10

Il mercato sta anticipando questo scenario con i Chromebook e i PC Always Connected di Microsoft. Entro la metà del prossimo decennio, avremo raggiunto la massa critica in termini di desktop e sistemi di gioco nel cloud ed entro la fine del decennio opereremo principalmente nel cloud.

Eliminare la latenza

Sia che stiate scrivendo un documento, giocando o facendo editing di immagini o di video, la latenza può essere un problema se volete spostare queste attività nel cloud. La latenza esiste in parte nella rete e l’attenzione per eliminarla è iniziata sul serio quando è stata introdotta la chiamata VOIP (Voice Over IP). Come già accennato, uno degli enormi miglioramenti del 5G è una significativa riduzione della latenza su entrambe le reti cablate e wireless esistenti.

L’altro posto in cui la latenza rappresenta un problema è l’accesso ai dati e questo significa storage. La memoria di sistema, che è abbastanza veloce, presenta due problemi. È relativamente costosa ed è volatile, il che significa che se il vostro progetto è nella memoria di sistema e c’è un improvviso blackout, perderete il vostro lavoro. I supporti magnetici, sebbene molto economici, sono molto lenti. L’SSD, sebbene molto più veloce, è ancora sostanzialmente più lento della memoria di sistema anche se non è volatile.

La memoria 3D XPoint (Intel Optane) è stata creata per colmare questa lacuna, con costi più vicini agli SSD ma prestazioni più vicine alla memoria di sistema. Insieme al fatto che è anche non volatile, si avvicina di più al meglio di entrambi i mondi e alla riduzione della latenza al punto in cui è accettabile per gli utenti. Ma sorprendentemente pochi stanno usando memorie Optane. Questo vantaggio potrebbe rendere il Dell EMC D4800X un prodotto innovativo per coloro che desiderano risolvere il problema di latenza per le applicazioni desktop e spostarsi più rapidamente in un prossimo mondo incentrato sul cloud.