Hardware PC: l’alba di un glorioso futuro

amd-apu-pc

Uno sguardo al futuro

amd-apu-pcNella prima parte del 2016 abbiamo visto interessanti novità nel segmento PC, ma il mese di giugno ha portato una ventata d’aria nuova. Tra eventi come il Computex e l’E3, sono arrivati i nuovi chip di Intel e AMD e i PC che si indossano sulla schiena (sul serio), e si è riaccesa la gloriosa guerra delle schede grafiche con una nuova generazione di GPU all’avanguardia.

Dopo anni di semplici iterazioni ed evoluzioni minori nel settore dei PC, possiamo finalmente dare uno sguardo al futuro del computing.

AMD Radeon RX 480

radeon-rx-480Nel mese di giugno AMD ha introdotto Radeon RX 480, la prima scheda grafica costruita attorno alla nuova GPU Polaris. Dal punto di vista delle prestazioni la RX 480 si colloca tra una GeForce GTX 970 e una GTX 980. E’ un enorme passo avanti in termini di efficienza per AMD e, cosa importante per il mercato di massa, il costo della scheda parte da soli 200 dollari per il modello da 4GB.

La Radeon RX 480 offre possibilità di gaming senza compromessi con qualsiasi cosa sia abilitata alla risoluzione 1080p, ottime performance con risoluzione da 1440p e anche con applicazioni entry-level di realtà virtuale. In poche parole, ridefinisce ciò che è possibile fare con una scheda grafica da 200 dollari.

Nvidia GTX 1070 e GTX 1080

Nvidia gtx-1080Nvidia non è stata da meno. Il 10 giugno ha debuttato la GeForce GTX 1070, che offre ottime prestazioni al prezzo di soli 380 dollari, qualcosa di impensabile solo qualche mese fa.

Ma il mondo delle schede grafiche ha un nuovo campione: la GeForce GTX 1080. Dopo la Founders Edition lanciata alla fine di maggio (al prezzo di 700 dollari), sono arrivate varianti personalizzate con potenti dispositivi di raffreddamento e overclock preconfigurati. Un esempio: il potente EVGA GTX 1080 FTW (nella foto) da 680 dollari, che migliora la più potente GPU al mondo a un prezzo inferiore rispetto alla Founders Edition.

Intel Core i7-6950X

intel-core-i7-6950xAlla fine di maggio Intel ha rilasciato il suo nuovo fiore all’occhiello: il processore Core i7-6950X Extreme Edition. Il chip è progettato non solo per il multi-tasking, ma anche per il “mega-tasking”, come ha spiegato la macchina pubblicitaria di Intel. Non c’è niente di simile oggi disponibile per i consumatori, nemmeno dal punto di vista del prezzo: il Core i7-6950X costa ben 1.723 dollari. Oltre alla CPU Extreme Edition, Intel ha introdotto una nuova linea completa di chip Broadwell-E.

AMD Bristol Ridge e Stoney Ridge

amd-bristol-ridge-apuAl Computex, AMD ha rivelato una serie più abbordabile di chip: le nuove APU Bristol Ridge e Stoney Ridge. Le APU combinano core CPU e core grafici Radeon di AMD su un unico chip per offrire capacità di base per gaming e video senza la necessità di una scheda grafica discreta.

Entrambe le serie Bristol Ridge e Stoney Ridge integrano il core Escavator di AMD, che sarà abbinato ai core grafici Radeon R7 di AMD sulle linee FX e A12, ai chip R5 sulle linee A10 e A9, ed R4 ed R2 sulle serie di fascia bassa A6 ed E2, rispettivamente.

Possiamo aspettarci che, nei prossimi mesi, i nuovi chip compariranno in una grande varietà di dispositivi, dai notebook a basso costo ai portatili più costosi.

L’SSD di Samsung grande come un francobollo

samsung-ssdIl nome del nuovo PM971-NVMe di Samsung potrebbe non dirvi niente, ma le sue caratteristiche non lasciano indifferenti. Questo chip che pesa 1 grammo e ha dimensioni di 20×16 x1,5 millimetri integra fino a 512 GB di NAND flash, un controller e RAM, il che significa che è un SSD in piena regola che può stare sulla punta di un dito.

Gli SSD per PC tradizionali continueranno a utilizzare i tradizionali fattori di forma, ma questo chip di dimensioni ridotte può essere inserito su una scheda M.2 standard, che a sua volta può essere inserita in laptop super sottili, tablet e dispositivi convertibili.

Le ridotte dimensioni del chip non significano che è lento. Samsungs sostiene che il PM971-NVMe può raggiungere una velocità di lettura di 1,5Gbps e arrivare a 800Mbps in scrittura.

I PC “zainetto”

alienware-backpack PCIl ripensamento dei fattori di forma è ben esemplificato da questa novità comparsa praticamente dal nulla. Nel mese di giugno, al Computex e all’E3 abbiamo visto questi PC- zaino presentati da Alienware (nella foto), HP, MSI e Zotac.

Il motivo che ha portato alla creazione di PC che si indossano sulla schiena è la realtà virtuale. Sia l’Oculus Rift che l’HTC Vive vanno collegati al PC, e mentre l’utente si guarda intorno indossando i visori potrebbe inciampare nei fili di collegamento. La soluzione del PC-zaino potrebbe risolvere il problema, ma probabilmente è solo un ripiego in attesa che siano sviluppate robuste tecnologie audiovisive wireless.

Razer OSVR HDK2

razer-hdk2L’Oculus Rift e l’HTC Vive non sono gli unici visori VR disponibili. All’E3, Razer ha presentato la seconda generazione dell’Hacker Development Kit (HDK2). Sulla carta, l’HDK2 ha le stesse specifiche di base della versione consumer da 600 dollari dell’Oculus Rift, ma costa solo 400 dollari. Tuttavia, chi ha provato il dispositivo in anteprima dichiara che la qualità delle immagini non è all’altezza del Rift o del Vive.

Il portatile Asus raffreddato ad acqua

asus-rog-gx800La corsa delle nuove, potenti tecnologie continua con l’Asus ROG GX800, la seconda generazione di computer portatili per il gaming raffreddati ad acqua.

Tecnicamente, si tratta di un normale computer portatile per il gaming, che integra una “CPU Intel serie K” da 4,4GHz, memoria con clock da 3,8 GHz, oltre a una non meglio specificata GPU mobile che gli darà più potenza del leggendario Titan X. Tutto ciò richiede molta energia, però: l’Asus GX800 viene fornito con non uno, ma due alimentatori da 330 watt per garantire potenza sufficiente alle alte prestazioni di gaming.

CWI.it
Con 12 milioni di lettori in 47 paesi, Computerworld è la fonte di informazione e aggiornamento per tutti coloro che progettano, implementano o utilizzano la tecnologia in azienda.