CES 2021: l’hardware per PC più intrigante e innovativo

Anche se l’evento è stato virtuale, l’hardware per PC visto al CES 2021 non ha deluso le aspettative

Il CES 2021 si è svolto in modo virtuale e la sfilata di hardware per PC è andata avanti senza deludere le aspettative. I grandi nomi AMD, Intel e Nvidia hanno fatto annunci interessanti e i produttori di PC hanno seguito la loro scia con nuovi prodotti, molti pronti al debutto nei prossimi mesi.

Ecco le nostre scelte dei prodotti più intriganti e innovativi che abbiamo visto al CES 2021.

1AMD Ryzen 5000 Mobile

Se l’anno scorso il mercato non offriva un dispositivo di fascia alta per il gaming con una CPU Ryzen, quest’anno le cose stanno cambiando. In arrivo ci sono una decina di progetti diversi annunciati o in sviluppo.

Questo confermare la fiducia che i produttori di laptop hanno nel Ryzen 5000 Mobile di AMD, basato sul pluripremiato chip desktop Ryzen 5000 con architettura Zen 3. Non sono ancora disponibili test indipendenti, ma ci aspettiamo grandi risultati nelle prestazioni sia multi-core che single-core.

2Intel Tiger Lake H35

La CPU Intel di 11a generazione Tiger Lake è stata un legittimo raggio di luce in un cielo coperto di nuvole Ryzen. Con una maggiore efficienza, clock elevati e una grafica integrata all’avanguardia, possiamo onestamente affermare che Tiger Lake è stata la migliore CPU per soddisfare le esigenze di utenti che usano un piccolo laptop.

Con Tiger Lake H35 riteniamo che Intel possa aver trovato un punto debole, promettendo velocità di clock fino a 5 GHz in laptop che non sono abbastanza sottili e leggeri, ma pesano molto meno del tipico laptop da gaming. Probabilmente non vincerà la gara con il nuovo Ryzen 5000 di AMD, ma offrirà maggiore velocità ai nuovi dispositivi.

3Nvidia GeForce RTX 3060

Tra le tante chicche che Nvidia ha annunciato al CES, la scheda grafica desktop GeForce RTX 3060 da 329 dollari merita di essere nominata perché offre ai gamer un’opzione grafica di nuova generazione a un prezzo accessibile (anche se i prezzi delle schede personalizzate non saranno bassi).

Meglio ancora, la GeForce RTX 3060 include 12 GB di memoria GDDR6, più di qualsiasi altra scheda grafica della linea Ampere con l’ammiraglia RTX 3090 (dobbiamo ringraziare le schede Radeon di AMD per aver costretto Nvidia a essere più generosa). Ci aspettiamo un successo per la GeForce RTX 3060, che sarà lanciata a fine febbraio.

4Nvidia GeForce RTX 3000 Mobile

Le GPU mobili di Nvidia non sono mai state superate e l’azienda continua a innovare. Solo quattro mesi dopo il lancio dei suoi chip desktop della serie 30, abbiamo la versione mobile. L’abbiamo visto praticamente in ogni singolo laptop da gaming rilasciato al CES e dovrebbe offrire prestazioni ed efficienza mai viste prima nello spazio mobile. Non è una sorpresa, ma la serie GeForce RTX 30 si è distinta tra le migliori tecnologie al CES.

5Asus ROG Flow X13

L’Asus ROG Flow X13 offre una versione unica dei laptop della serie RTX 30 presentati al CES. Anziché integrare una potente GPU in un telaio sottile, Asus ha optato per un laptop sottile abbinato a una GPU esterna semi-proprietaria chiamata XG Mobile.

Questo offre un vantaggio per i gamer. Quando non si gioca il ROG Flow, con la sua GTX 1650, pesa 1,3 chili ed è quindi comodamente trasportabile. Quando si vuole giocare, basta collegare l’XG Mobile da 1 chilo per le prestazioni complete di un RTX 3080 mobile senza preoccupazioni per il surriscaldamento.

6HP Elite Dragonfly Max

HP Elite Dragonfly Max è un laptop aziendale creato per i tempi in cui viviamo, quando tutti lavorano da remoto e fissano per ore le loro webcam durante le videoconferenze. Il dispositivo pesa circa 1,2 chili e la cerniera a 360 gradi offre grande versatilità per spostare comodamente il proprio spazio di lavoro. Per le videoconferenze offre telecamere ad alta risoluzione, microfoni extra e funzionalità audio ottimizzate con l’intelligenza artificiale.

Come laptop aziendale è dotato di funzionalità di sicurezza e prestazioni aggiuntive, oltre a un modulo Tile integrato per la tracciabilità. È uno dei laptop più belli che abbiamo visto, con una scelta di colore blu o nero iridescente e splendide opzioni per il display.

7Lenovo Legion 7

Il Legion 7 ha molto da offrire con i suoi Ryzen 9 basato su Zen 3 e la grafica della serie GeForce RTX 30, avvolti in un laptop da 16 pollici con una risoluzione QHD (2560×1600), display 16:10.

Ciò che distingue il Legion 7 tra tutti i laptop da gaming annunciati da Lenovo è la sua illuminazione RGB, che si diffonde oltre la tastiera e l’anello dello chassis fino alle prese d’aria del laptop. Davvero cool.

8MSI Stealth 15M

Con un quad-core Tiger Lake H35 e una GPU GeForce RTX 3060 Max-Q, l’MSI Stealth 15M da 1,7 chili non vincerà nessuna gara di resistenza contro laptop con più core o GPU più potenti. Ma per molti di noi che desiderano solo un buon equilibrio prestazioni della CPU e della GPU, lo Stealth 15M è una soluzione vincente.

9Razer Blade 15 e Razer Blade Pro 17

Saranno molti i nuovi notebook da gaming con le ultime GPU mobili della serie 30 di Nvidia, tra cui Razer Blade 15 e Razer Blade Pro 17. E mentre le immagini promozionali di Razer di entrambe sono sorprendenti, è l’enorme varietà di opzioni di visualizzazione che attira la nostra attenzione. Razer consente agli utenti di scegliere tra 1080p, 1440p e 4K, il tutto a frequenze di aggiornamento elevate. Il punto debole? Un’opzione di visualizzazione a 165 Hz, 1440p abbinata a una GeForce RTX 3070.

10Il “Project Hazel” di Razer

Data la risposta ricevuta dalla maschera N95 “Project Hazel” di Razer, questo concept (che sappiamo se sarà prodotto) è stato la star inaspettata dello show. La maschera facciale trasparente con amplificatore vocale è una potente combinazione di dispositivo igienico-sanitario (filtri N95 e custodia auto-igienizzante) e stile, in un prodotto che indossiamo praticamente tutti.

AUTOREteam PCWorld
FONTEPCWorld
CWI.it
Con 12 milioni di lettori in 47 paesi, Computerworld è la fonte di informazione e aggiornamento per tutti coloro che progettano, implementano o utilizzano la tecnologia in azienda.