Apple: nuovi rumor su Mac mini, iMac e MacBook Air

Il noto analista Ming-Chi Kuo di TF International Securities ha parlato delle prossime novità che caratterizzeranno il mondo dei Mac tra Mac mini, iMac e MacBook Air.

mac mini

Fermo restando che si tratta ancora di rumor, 9to5Mac, per voce del noto analista (nonché esperto di Apple) Ming-Chi Kuo di TF International Securities, è tornato a parlare di quello che ci aspetta da qui a fine anno in casa Apple. Oltre ai nuovi iPhone, iPad e Apple Watch, secondo Kuo Apple sta lavorando per aggiornare uno dei membri più amati e dimenticati della linea Mac: il Mac mini.

L’ultima volta che il Mac mini è stato rinnovato era addirittura a ottobre 2014 quando Apple cambiò processore e abbassò il prezzo, ma si trattava probabilmente più un aggiornamento obbligatorio che non di uno necessario. Da allora il Mac mini non si è più rinnovato e ciò equivale a quasi quattro anni di “silenzio” da parte di Apple, o di 1364 giorni per quelli che tengono il conto esatto.

nuovi imac

adv
Cloud Communication Business

Nell’era digitale il centralino va in Cloud

La telefonia di nuova generazione è in software-as-a-service: non richiede di installare centralini hardware, gestisce fisso e mobile, e consente di attivare nuove linee o filiali con un clic, abilitando Smart Working e Unified Communication. SCOPRI DI PIÙ >>

Ma tutto ciò potrebbe cambiare in quest’anno. Mentre Kuo non offre alcuna specifica sul previsto aggiornamento del Mac mini, il solo fatto che sia stato menzionato nel suo rapporto è motivo di interesse. Oltre a un’e-mail casuale che Tim Cook inviò a un fan di Apple lo scorso anno dichiarando il suo amore per il Mac mini e definendolo “una parte importante della nostra linea di prodotti in futuro”, in seguito non ci sono state più notizie o voci a riguardo per quanto possiamo ricordare.

Inoltre, assieme al Mac mini, Kuo si aspetta che Apple sveli un nuovo notebook a basso prezzo che può o meno essere un MacBook Air aggiornato, nonché un iMac con “significativi aggiornamenti delle prestazioni del display”. Considerando che l’iMac odierno già integra il bellissimo Display Retina 4K da 21,5’’ e 5K da 27’’, non sembra esserci molto spazio per un ulteriore miglioramento, almeno che non si parli di HDR (che sarebbe comunque una gran cosa) o di un display OLED, anche se in questo caso aspettiamoci prezzi “inavvicinabili”.

Le altre novità per la gamma Mac sembrano essere aggiornamenti più standard, con i MacBook e i MacBook Pro che entro fine anno dovrebbero passare alle versioni con processori Intel Core Coffee Lake di ottava generazione.