Un MacBook Pro da 16’’? Potrebbe arrivare già a settembre

Se i rumor degli ultimi giorni fossero veri, già a settembre-ottobre Apple potrebbe presentare un nuovo MacBook Pro da 16’’. Il prezzo? Meglio non saperlo.

macbook pro

Apple avrà pur aggiornato poco tempo fa i suoi laptop da 13 e 15 pollici con processori migliori e stabilizzato il tanto contestato sistema “a farfalla” della tastiera, ma potrebbe esserci un MacBook completamente nuovo in arrivo entro la fine dell’anno. La brutta notizia è che probabilmente non potrete permettervelo.

Riprendendo un precedente rapporto di Ming-Chi Kuo, l’analista di IHS Markit Jeff Lin sostiene infatti che Apple ha in programma di portare sul mercato un MacBook Pro da 16 pollici a settembre, che segnerebbe così la prima nuova dimensione per il suo notebook di punta da quando il modello da 13 pollici è stato introdotto nel 2009. Questo modello rappresenterebbe anche il più grande MacBook nella line-up attuale di Apple, dal momento che il MacBook Pro 17 pollici è stato abbandonato nel 2012.

Poco si sa di questo futuro laptop di fascia premium, ma Lin ha parlato di un display LCD (e quindi non OLED come si vociferava) da 3072×1920 pixel; una risoluzione quindi più elevata di quella del display da 2.880×1.800 pixel dell’attuale MacBook Pro da 15’’. Come già suggerito da Kuo, il MacBook Pro da 16 pollici sarà probabilmente qualcosa più di una versione maxi del MacBook Pro da 15’’.

Avrà infatti un design completamente nuovo e occuperà un livello superiore nella gamma di prodotti informatici di Apple. Poiché l’attuale MacBook Pro da 15 pollici parte da 2899 euro (che sono poi 2399 dollari negli USA), per il nuovo modello si parla di un prezzo di partenza superiore ai 3000 dollari, che con il solito cambio “made in Apple” si tradurrebbero in oltre 3500 euro per la configurazione base.

Se però questo nuovo MacBook Pro porterà con sé le tanto attese modifiche alla tastiera, gli utenti pro saranno felici di acquistarne uno a qualsiasi prezzo. L’attuale tastiera a farfalla del Mac Pro è stata infatti oggetto di molte critiche, soprattutto per la facilità con cui si rompe e quindi per la sua estrema delicatezza. Non a caso Apple ha lanciato un programma di assistenza per i MacBook Pro dal 2016 al 2019 per correggere i tanti problemi che affliggono questo tipo di tastiera, ma al momento non è stata in grado di eliminarli completamente.

Presumibilmente un MacBook Pro ripensato da cima a fondo avrebbe anche cornici più sottili attorno al display e una durata della batteria migliore. Sulla base delle tempistiche suggerite di Lin, il nuovo modello sarà probabilmente lanciato contemporaneamente a macOS 10.15 Catalina e, quindi, tra settembre e ottobre.