mac

Quella scattata da IDC sul mercato globale dei PC nel 2016 è una fotografia da dimenticare per Apple e i suoi Mac. Lo scorso anno infatti, a fronte di un calo medio nelle consegne di PC del 5,7%, quello dei Mac è stato del 10% rispetto al 2015, risultato che tra l’altro ha fatto scendere Apple al quinto posto (scalzata da Asus) nella classifica dei maggiori produttori di PC.

Un dato per certi versi scontato vista la scarsità di novità che ha contraddistinto i Mac nell’anno appena conclusosi a parte i nuovi MacBook Pro di fine 2016 che però, proprio per il periodo di uscita (novembre) e per le prime difficoltà di Apple nelle consegne, hanno potuto incidere molto poco sul risultato finale.

Il quarto trimestre 2016 è stato però superiore a quello del 2015 proprio grazie ai nuovi MacBook Pro e il Q1 2017 potrebbe vedere Apple riprendersi la quarta posizione, sempre se le vendite dei suoi nuovi portatili di “lusso” dovessero andare come sperato.

mac

In ogni caso il 2016 sarà ricordato come un anno molto negativo per i Mac. Mentre infatti tutti i quattro principali PC vendor (Lenovo, HP, Dell e Asus) hanno visto una crescita rispetto al 2015, Apple è stata l’unica a far segnare un risultato opposto.

Nel 2016 i primi quattro produttori hanno rappresentato il 65,2% del mercato PC, percentuale alla quale vanno aggiunti il 7,1% di Apple e il 27,7% di tutti gli altri vendor (circa 200) tra cui colossi come Acer, Microsoft, Samsung e Fujitsu.

Secondo gli analisti di Bloomberg Anand Srinivasan e Wei Mok Apple deve ora concentrarsi su altri mercati e soprattutto sulla Cina, dove le vendite di Mac sono aumentate del 35% nel 2014 e del 22% nel 2015. Molto però dipenderà dalle novità nel 2017 anche sul versante desktop, con possibili refresh di iMac, Mac Pro e Mac mini a lungo attesi che potrebbero portare nuova linfa alla divisione computer di Apple.

WHITEPAPER GRATUITI