Il MacBook Pro 13’’ 2020 tra Magic Keyboard e nuovi processori

Apple ha introdotto un nuovo e più veloce MacBook Pro 13'' dotato della Magic Keyboard, che potrebbe essere il solo computer di cui hanno bisogno molti lavoratori remoti.

MacBook Pro 13’’

Apple si sta mettendo al lavoro anche in periodo di pandemia introducendo un nuovo e più veloce MacBook Pro 13” dotato della Magic Keyboard, che potrebbe essere il solo computer di cui hanno bisogno molti lavoratori remoti. Tanto per cominciare, Apple ha raddoppiato la quantità di spazio di archiviazione all’interno di tutte le configurazioni del nuovo laptop, che vanta processori Intel quad-core di decima generazione con fino all’80% di grafica più veloce. Le opzioni di archiviazione standard ora vanno da 256 GB a 1 TB, con però ulteriori opzioni fino a 4 TB.

Apple promette anche fino a 10 ore di utilizzo con una singola carica e fino a 30 giorni in standby per queste macchine. Sembra inevitabile che i Mac supporteranno anche la nuova funzionalità di gestione dello stato della batteria disponibile in macOS 10.15.5. Le prestazioni sono aumentate con l’introduzione di 16 GB di memoria RAM a 3.733 MHz come configurazione standard su alcuni modelli.

I clienti possono anche scegliere un’opzione di memoria da 32 GB, che è una novità per i MacBook Pro 13”. Il display Retina offre oltre 4 milioni di pixel e milioni di colori, oltre a 500 nits di luminosità e supporto per l’ampia gamma di colori P3. Supporta anche la modalità True Tone. Troverete anche Touch Bar e Touch ID, il trackpad Force Touch e il chip T2, che verifica la sicurezza del software e crittografa i dati mentre usate il sistema. Non mancano Wi-Fi ac e Bluetooth 5.0, sebbene la fotocamera FaceTime rimanga la solita scadente unità a 720p.

adv
Cloud Communication Business

Nell’era digitale il centralino va in Cloud

La telefonia di nuova generazione è in software-as-a-service: non richiede di installare centralini hardware, gestisce fisso e mobile, e consente di attivare nuove linee o filiali con un clic, abilitando Smart Working e Unified Communication. SCOPRI DI PIÙ >>

La tastiera Magic Keyboard retroilluminata sostituisce il design della tastiera a farfalla di Apple ed è già disponibile sul MacBook Pro 16 pollici e sul nuovo MacBook Air. Si basa su un meccanismo a forbice più tradizionale (e più affidabile) che consente 1 mm di corsa dei tasti e quindi è molto comodo da usare. La maggior parte delle recensioni del nuovo design della tastiera concorda sul fatto che l’esperienza di digitazione sia molto migliorata rispetto ai MacBook Pro precedenti.

Gli ultimi chip Intel quad-core di decima generazione offrono velocità Turbo Boost fino a 4,1 GHz e Apple afferma che gli utenti che eseguono l’aggiornamento da un MacBook Pro da 13’’ con un processore dual-core vedranno prestazioni fino a 2,8 volte più veloci. In un comunicato stampa, Tom Boger, senior director di Apple per il marketing di prodotti Mac e iPad, si è concentrato soprattutto su prestazioni, display e durata della batteria, aggiungendo che “con questi aggiornamenti tutta la nostra gamma di notebook include la Magic Keyboard per la migliore esperienza di digitazione di sempre su un notebook Mac”.

Apple sta facendo di tutto per convincere le persone a utilizzare il suo servizio di intrattenimento Apple TV+, motivo per cui per un periodo di tempo limitato i clienti che acquistano un nuovo MacBook Pro ottengono gratuitamente un anno di Apple TV+ sull’app Apple TV.

Quanto costano questi nuovi MacBook Pro 13”?

Sono disponibili quattro modelli standard:

  • 1.4 Ghz, 256 GB, 8 GB di RAM: 1529 euro
  • 1,4 GHz, 512 GB, 8 GB di RAM: 1779 euro
  • 2,0 GHz, 512 GB, 16 GB di RAM: 2229 euro
  • 2,0 GHz, 1 TB, 16 GB di RAM: 2479 euro

Da notare che il modello più costoso con processore Intel Core i7, 32 GB di RAM e SSD da 4 TB arriva a costare 4479 euro. Entrambi i modelli da 1,4 GHz hanno due porte Thunderbolt 3 di serie, mentre i modelli da 2,0 GHz offrono quattro di queste porte. Questi Mac mantengono il design unibody in alluminio della gamma Pro e sono disponibili in grigio siderale o argento.

AUTOREJonny Evans
FONTEComputerworld.com
Jonny Evans
Collaboratore di Computerworld.com Jonny è un freelance che scrive di tecnologia dal 1999, in particolare riguardo a Apple e la digital transformation. Cura su Computerworld.com il blog Apple Holic, con post a volte interessanti e a volte provocatori su tutto quel che succede a Cupertino. Le traduzioni dei suoi articoli appaiono su Computerworld in virtù dell'accordo di licenza con l'editore americano IDG Communications. Lo potete trovare su Twitter come @jonnyevans_cw