Apple Pro: non si sta un po’ esagerando con i prezzi?

Si parte da 11000 dollari per portarsi a casa il nuovo Mac Pro e il Pro Display XDR. Non è che i prodotti Pro di Apple siano diventati ormai irraggiungibili anche per molti creativi e professionisti?

apple prp

Anni fa c’è stato un periodo in cui un dispositivo Apple Pro con un design splendido e funzionalità all’avanguardia costava solo 59 dollari. Nel 2000 Apple mise infatti in vendita il mouse ottico Pro a questo prezzo perché, come disse Steve Jobs in quell’occasione, “volevamo che tutti i nostri clienti ne avessero uno”.

Apple ha raggiunto un altro traguardo “storico” questa settimana con i nuovi Mac Pro e il Pro Display XDR, ma questa volta pochi utenti potranno comprarne uno. Insieme costano infatti circa 11000 dollari e questo senza considerare i 999 dollari del Pro Stand per mantenere il display in posizione verticale (ma non solo) e tenendo presente che il Mac Pro a questo prezzo offre una configurazione base.

Sebbene le specifiche “over the top” del Mac Pro non siano chiaramente concepite pensando all’utente medio, rappresentano comunque una tendenza chiara e allarmante anche tra i prodotti Pro di Apple. Ciò che una volta erano acquisti pratici per aspiranti professionisti creativi, sono praticamente irraggiungibili ora, anche se si punta al modello più economico di ciascuna gamma Pro come i seguenti prodotti (i prezzi sono in dollari):

  • MacBook Pro da 13 pollici (con Touch Bar): 1,799
  • MacBook Pro da 15 pollici: 2,399
  • iMac Pro: 4,999
  • Mac Pro: 5,999
  • Pro Display XDR: 4,999
  • Pro Stand per Pro Display XDR: 999
  • IPad Pro da 11 pollici: 799
  • IPad Pro da 12,9 pollici: 999
  • Final Cut Pro X: 299,99
  • Logic Pro X: 199,99

Detto questo, un piccolo ufficio di creativi e professionisti che vuole avere tutti questi prodotti parte da almeno 25000 dollari di spesa, restando però con i modelli base dei MacBook, dell’iMac e del Mac Pro. Negli ultimi dieci anni i prezzi dei prodotti Pro di Apple sono saliti alle stelle e ora abbiamo uno splendido Mac Pro e display che costano insieme come una city car. Questa non è una tassa Apple… è un mutuo Apple.

Certo, magari il Mac Pro non fa per voi e potete sempre puntare sui più economici iPad Air e MacBook Air, ma nella maggior parte dei casi i prodotti non Pro di Apple non rappresentano semplicemente versioni più economiche delle loro controparti Pro. Sono macchine completamente diverse e per certi versi superate; l’iPad Air ha ancora il pulsante home, il MacBook Air non ha una Touch Bar e via di questo passo. I prodotti Apple sono sempre stati oggetti di lusso, ma non molto tempo fa il Mac Pro più costoso non superava i 3500 dollari, mentre oggi con questa cifra non potete prendere nemmeno un iMac Pro.

mac pro

Guardare ma non toccare (o comprare)

Specifiche e prestazioni a parte, il Mac Pro è un traguardo troppo lontano da raggiungere per moltissimi utenti. C’è stato un tempo in cui le persone potevano effettivamente scegliere tra un iMac e un Mac Pro, ma il nuovo modello è fondamentalmente una Lamborghini: non ne compro una a meno che non vinca la lotteria. Ed è un peccato, perché in superficie la nuova macchina di Apple è una straordinaria testimonianza di tutto ciò che è stata Apple. Se Apple avesse creato una versione da 2000 dollari del Mac Pro, state certi che molti fan dei Mac si convincerebbero a comprarne una.

Invece, abbiamo di fronte un monumento a tutto ciò che la gente pensa che Apple sia: un lusso costoso venduto a persone senza limiti di budget. Apple sta fondamentalmente dicendo a tantissimi aspiranti artisti e sviluppatori che non possono permettersi i migliori Mac e probabilmente non lo faranno mai. È una pillola difficile da ingoiare.

Questa critica è più evidente quando si parla del Pro Display XDR. Una cosa è vendere a 5000 dollari un display 6K con 1.600 nits di luminosità, 10 bit di profondità di colore e 1.000.000:1 di contrasto, ma è tutto un altro discorso vendere quel display senza alcun mezzo per usarlo. Mentre la confezione include il cavo di alimentazione richiesto e il cavo Thunderbolt 3 Pro per collegarlo al vostro Mac, Apple non offre alcun accessorio per appoggiarlo su una superficie. Anche se disponete di una montatura VESA esistente, dovrete acquistare l’adattatore Apple a 199 dollari.

Questa tra l’altro è stata l’unica parte del keynote di Apple ad aver suscitato mugugni piuttosto che applausi e ha messo l’intero annuncio sotto una strana luce. Dopo che Apple ha confrontato il suo nuovo display con un monitor di riferimento da 43000 dollari, eravamo pronti per un prezzo impegnativo, ma nessuno si aspettava che Apple facesse pagare lo stand 999 dollari. È come se Apple producesse un auto per poi far pagare un extra per avere le quattro ruote.

Immaginiamo già che molti appassionati si metteranno in ammirazione di fronte ai Mac Pro e Pro Display XDR nel loro Apple Store di fiducia. Non sarà certo la prima volta che guarderemo con nostalgia un prodotto Apple senza acquistarne uno, ma è una delle poche volte che questo prodotto sarà davvero fuori dalla portata della maggior parte delle persone, professionisti e creativi compresi (non solo utenti consumer).

Se insomma anni fa si arrivavano a spendere 1200 dollari per un Power Mac G4 e un Apple Studio Display, ora 1200 dollari bastano a malapena per un iPad Pro con Smart Keyboard. Evidentemente Apple è convinta che tutti i creativi di questo mondo siano dei piccoli Rockfeller… peccato che non sia così.