Apple: ecco perché i Mac sono la scelta migliore per le aziende

Apple continua a spingere la sua azione verso l’IT e afferma che gli utenti aziendali risparmieranno più di 800 dollari in tre anni se acquistano un Mac.

mac

Apple continua a spingere la sua azione verso l’IT e afferma che gli utenti aziendali risparmieranno più di 800 dollari in tre anni se acquistano un MacApple ha preso molto sul serio la costruzione del proprio business enterprise con un sito Web aziendale aggiornato che spiega le molte ragioni per passare a Mac, supportato da un report di Forrester secondo cui l‘utilizzo dei Mac M1 farà risparmiare alle aziende 843 dollari in tre anni rispetto a un PC Windows.

Il crescente vantaggio del TCO di Apple

L’elenco dei vantaggi include costi di gestione inferiori, migliore valore residuo, sicurezza, flessibilità e coinvolgimento e fidelizzazione dei dipendenti.

La nuova ricerca di Forrester mostra un grande miglioramento rispetto a un precedente report del 2019, quando gli analisti avevano scoperto che l’utilizzo di Mac avrebbe consentito a un’organizzazione di risparmiare 678 dollari in tre anni rispetto a un PC Windows. I risparmi sono ancora maggiori grazie al chip M1 di Apple, che secondo Forrester offre risparmi sui costi di 843 dollari per singolo Mac, grazie a costi di implementazione inferiori, supporto tecnico e maggiore coinvolgimento dei dipendenti.

ADV
Webinar Finanziamenti a fondo perduto PNRR NextGen EU

L’IT as-a-service e le opportunità dei finanziamenti PNRR e NexGen EU

Come il modello IT as-a-Service e i finanziamenti NextGen EU e PNRR possono essere gli strumenti giusti per erogare i servizi digitali richiesti dal business e dal mercato.      ISCRIVITI ORA >>

L’implementazione del PC è un processo high-touch, afferma il rapporto di Forrester, descrivendolo come più difficile da gestire rispetto alle implementazioni Mac in quanto richiede un supporto tecnico più costoso.

È interessante notare come ciò faccia eco a una precedente affermazione di IBM, che richiedeva un solo ingegnere per supportare 30.000 Mac e ben tre per supportare la stessa quantità di PC Windows. Il TCO (Total Cost of Ownership) è potenziato anche dall’usabilità. Ad esempio, i ticket di servizio aperti per Mac erano più facili da risolvere perché c’era meno complessità con l’ecosistema Mac che con quello PC.

Più economico da gestire, migliore da vendere

Inoltre, c’erano meno problemi relativi all’hardware con i Mac e meno dipendenze da più fornitori per eseguire ogni attività. I PC forniscono anche una vita utile inferiore e un valore residuo inferiore, afferma il rapporto.

“Stiamo sostituendo i PC ogni due o due anni e mezzo mentre portiamo molti dei nostri Mac a quattro o cinque anni e più”, ha detto un dirigente al team di Forrester che ha stilato il report.

Lo studio approfondisce inoltre il discorso dei risparmi sui costi e i vantaggi aziendali che le aziende possono aspettarsi dal passaggio al Mac, in particolare ora che su diversi Mac trovano posto i processori Apple. “Quando il nostro team tecnico ha messo le mani su un MacBook Air M1, ha eseguito il test e ha superato tutti i PC Windows che avevamo in azienda”, ha detto un dirigente a Forrester.

“Stiamo ottenendo una potenza di calcolo per posizioni di livello base che è alla pari con quella che fornivamo solo ai nostri utenti di fascia alta. Quindi, con questa nuova piattaforma hardware viene fornita molta produttività extra”, ha affermato un direttore IT del settore della vendita al dettaglio citato nel rapporto.

Forrester ha scoperto che la produttività dei dipendenti sale del 5% dal passaggio al Mac e che i tassi di fidelizzazione del personale migliorano del 20%, riflettendo una maggiore soddisfazione dei dipendenti. Ulteriori vantaggi sono il supporto per le app iOS e iPad e la continua missione di Apple di ridurre la quantità di energia utilizzata dai Mac.

Una gamma di vantaggi olistici

Non si tratta comunque solo di TCO. Come i lettori abituali riconosceranno, la sicurezza, le prestazioni dei dipendenti e la fidelizzazione del personale traggono vantaggio dall’introduzione dei Mac nell’ecosistema aziendale.

Il CEO di Jamf Dean Hager ha affermato che quando viene data la possibilità di scegliere, il 75% dei lavoratori aziendali sceglierà un Mac, mentre il 97% degli utenti Mac si sente più produttivo quando arriva da Windows. IBM afferma che gli utenti Mac hanno il 17% in meno di probabilità di lasciare l’azienda.

Il rapporto di Forrester rileva inoltre che i Mac sono più sicuri, secondo il capo dell’IT aziendale in una società di servizi finanziari, che ha dichiarato: “Non abbiamo avuto incidenti di malware nei tre anni da quando siamo passati a un’implementazione Mac al 100%. Vediamo chiaramente anche i vantaggi a livello di fidelizzazione, produttività e innovazione che i Mac consentono. Ma, alla fine, abbiamo scelto i Mac soprattutto per la sicurezza”.

Apple ha anche pubblicato benchmark delle prestazioni per i Mac M1 per illustrare la misura in cui soddisfano le esigenze degli utenti aziendali. I Mac Apple Silicon offrono il doppio delle prestazioni grafiche di Excel e del browser rispetto ai modelli Intel, offrono prestazioni delle app Web del 50% più veloci e, decisamente in linea con i tempi, una durata della batteria doppia quando si usa Zoom. Questi vantaggi non faranno altro che aumentare non appena Apple porterà sul mercato i Mac M1X.

Cosa dicono gli utenti aziendali

Apple ha anche pubblicato alcune dichiarazioni di persone che lodavano l’uso dei Mac in azienda:

“I nostri dipendenti sono più produttivi, creativi e collaborativi quando scelgono gli strumenti che amano”, ha affermato il CIO di SAP Florian Roth. “Lavorare su un Mac, insieme ad altri dispositivi, ispira soddisfazione personale, risultando in migliori esperienze per tutti.”

“Lasciamo che i dipendenti scelgano ciò che usano e in gran parte scelgono i prodotti Apple. Ciò consente loro di essere più produttivi e di lavorare nel modo in cui desiderano lavorare”, afferma Robert Alexander, CIO di Capital One.

È soddisfacente vedere Apple dare una spinta più forte al mercato aziendale. È anche corretto affermare che Apple nel 2021 ha percorso una lunga strada per conquistare una fetta del mercato aziendale ed è ora supportata da una gamma vasta e in rapida espansione di fornitori di servizi dedicati ad aiutare gli utenti aziendali ad avere successo con le sue piattaforme.

Se questo articolo ti è stato utile, e se vuoi mantenerti sempre aggiornato su cosa succede nell’industria ICT e ai suoi protagonisti, iscriviti alle nostre newsletter:

CWI: notizie e approfondimenti per chi acquista, gestisce e utilizza la tecnologia in azienda
CIO:
approfondimenti e tendenze per chi guida la strategia e il personale IT
Channelworld: notizie e numeri per distributori, rivenditori, system integrator, software house e service provider

Iscriviti ora!

AUTOREJonny Evans
FONTEComputerworld.com
Jonny Evans
Collaboratore di Computerworld.com Jonny è un freelance che scrive di tecnologia dal 1999, in particolare riguardo a Apple e la digital transformation. Cura su Computerworld.com il blog Apple Holic, con post a volte interessanti e a volte provocatori su tutto quel che succede a Cupertino. Le traduzioni dei suoi articoli appaiono su Computerworld in virtù dell'accordo di licenza con l'editore americano IDG Communications. Lo potete trovare su Twitter come @jonnyevans_cw