Business Intelligence e Business Analytics

    La capacità di analizzare i dati raccolti dalle aziende è oggi la sfida più importante in ottica business. Non basta infatti sfruttare queste informazioni negli ambiti più tecnici e operativi, ma devono diventare anche strumenti essenziali di decision making, per fare le scelte giuste nel minor tempo possibile. Una piattaforma di Business Intelligence e Analytics deve essere in grado di valutare e presentare le alternative a disposizione, per offrire ai decision maker tutti gli strumenti necessari per individuare nuove opportunità prima della concorrenza e migliorare efficienza aziendale.

    Computerworld, in collaborazione con Board, mette a disposizione gratuitamente una serie di preziose risorse e ricerche per approfondire questo argomento da un punto di vista tecnico e strategico.

    SCARICA GRATUITAMENTE I TRE MANUALI SU BUSINESS INTELLIGENCE E BUSINESS ANALYTICS COMPILANDO IL FORM A DESTRA

    Dagli Insight alle azioni: le piattaforme di decision making

    Questo white paper spiega perché è importante combinare strumenti di Business Intelligence e Corporate Performance Management per analizzare sia i dati operativi, sia quelli finanziari. Inoltre, illustra come la piattaforma Board riesca a offrire ai business decision maker gli insight per realizzare fare simulazioni basate su dati affidabili e prendere decisioni sempre più efficaci.

    Business Analytics: dalle informazioni al potenziamento nelle decisioni

    Questo Technology Spotlight di IDC esamina i requisiti delle soluzioni mirate a supportare le decisioni aziendali, evidenziando i limiti di molte soluzioni tradizionali di Business Intelligence, che fanno emergere la necessità di rifocalizzarsi su funzionalità di supporto decisionale che non solo forniscano informazioni ad analisti e decision maker, ma permettano di valutare le possibili alternative.

    The Future of Reporting in Business Intelligence: Management Summary

    adv
    Cloud Communication Business

    Nell’era digitale il centralino va in Cloud

    La telefonia di nuova generazione è in software-as-a-service: non richiede di installare centralini hardware, gestisce fisso e mobile, e consente di attivare nuove linee o filiali con un clic, abilitando Smart Working e Unified Communication.     SCOPRI DI PIÙ >>

    Oggi anche i decision maker che non dispongono di skill avanzate nell’analisi dei dati possono sfruttare l’intelligenza artificiale per interagire con i sistemi di Business Intelligence, formulando domande e ottenendo risposte in forma di conversazione.
    Questo studio si interroga sulle sfide attuali e future della information delivery e su come le aziende stanno programmando di migliorare i sistemi di reporting per ottenere benefici dai loro tesori informativi.

    Attivo nel settore dell'editoria specialistica dal 1990, in particolare nel settore IT. È cofondatore della società di servizi editoriali, digitali e non, Gruppo Orange. Durante quasi 30 anni di esperienza sul campo, ha lavorato in tutti i settori della comunicazione, dalla scrittura alla direzione editoriale, dalla produzione all'advertising, dalla grafica allo sviluppo di interfacce conversazionali. Dopo aver lavorato per diversi anni all'interno di una multinazionale dell'editoria, ha co-fondato la propria società di consulenza e comunicazione, inizialmente nel settore delle riviste e dei libri, poi sempre più orientata verso il digitale e il marketing. Attualmente si occupa di strategia digitale e di intelligenza artificiale. Nel campo della programmazione conversazionale degli assistenti virtuali, ha ottenuto la certificazione IBM per la piattaforma Watson e quella The Digital Box per Ada X.