HPE Primera ridefinisce lo storage mission-critical

HPE Primera, una nuova piattaforma prenotabile da agosto che ridefinisce lo storage mission-critical grazie a semplicità, disponibilità e prestazioni elevate.

hpe primera

Hewlett Packard Enterprise (HPE) ha annunciato HPE Primera, una nuova piattaforma prenotabile da agosto che ridefinisce lo storage mission-critical grazie a semplicità, disponibilità e prestazioni elevate. HPE Primera fa leva su HPE InfoSight, la piattaforma AI dedicata alle operazioni IT, per offrire il 93% di abbattimento del tempo dedicato alla gestione storage, la capacità di prevedere e prevenire inconvenienti e l’accelerazione delle performance applicative.

Le aziende cercano di rilasciare nuove applicazioni mission-critical sul mercato e supportare quelle già esistenti allo scopo di accelerare la velocità del business, l’agilità e l’innovazione. Tuttavia, è pressoché impossibile che l’IT riesca a tenere il passo con tutte queste esigenze dal momento che è ancora costretto ad amministrare, ottimizzare e supportare l’infrastruttura. La conseguenza è che l’IT deve sacrificare l’agilità a favore della affidabilità.

HPE Primera punta a eliminare questi compromessi, ridefinendo ciò che è possibile nello storage mission-critical e sfruttando l’innovazione disponibile nel portafoglio storage HPE.

Ecco i tre ambiti principali in cui HPE Primera va ad agire.

Una user experience semplice per lo storage mission-critical

  • Semplice da installare: I clienti possono installare HPE Primera autonomamente in meno di 20 minuti.
  • Semplice da gestire: Il provisioning dello storage su HPE Primera può avvenire nell’arco di pochi secondi. Le funzioni di Data reduction sono integrate e sempre attive, anche se è possibile disattivarle secondo necessità.
  • Semplice da aggiornare: Realizzato con un OS services-centric che separa i servizi dati in modo che possano essere implementati, aggiornati o riavviati indipendentemente l’uno dall’altro. Il software HPE Primera può essere aggiornato direttamente dai clienti in 5 minuti senza interruzioni operative.
  • Semplice da ottenere: I clienti possono implementare HPE Primera sotto forma di servizio con un’esperienza completamente gestita e pagare solamente per quel che utilizzano effettivamente attraverso HPE GreenLake. Per chi vuole invece acquistare la soluzione, l’esperienza di possesso è trasformata da Timeless Storage for HPE Primera, una soluzione che mette fine agli aggiornamenti integrali dei sistemi: i clienti possono infatti aggiornare il controller senza fermi operativi, ottengono il software necessario tutto compreso e possono contare su garanzie storage per la compressione e disponibilità dei dati.

Aumento delle aspettative per lo storage mission-critical con il 100% di disponibilità garantita

  • 100% di disponibilità garantita: HPE Primera viene fornito con HPE Proactive Care e con una garanzia del 100% di disponibilità dei dati senza bisogno di contratti particolari né costi aggiuntivi.
  • Visibilità oltre i confini dello storage: Più del 90% degli inconvenienti nasce al di sopra del layer storage2 – nei layer della rete, dei server e della virtualizzazione. HPE Primera può osservare al di là dello storage grazie a HPE InfoSight per prevedere e prevenire qualsiasi interruzione a livello dei layer della rete, delle applicazioni e dei server.
  • Affidabilità mission-critical integrata: HPE Primera è architettato in funzione dell’alta disponibilità con un design multi-nodo, continuità operativa trasparente mediante HPE Peer Persistence e replica dei dati. È poi compresa la protezione dei dati di tipo application-aware mediante HPE Recovery Manager Central, che si combina con HPE StoreOnce per tempi di ripristino più veloci di 15 volte e con l’estensione al cloud pubblico per una conservazione economica a lungo termine mediante HPE Cloud Bank Storage.

Performance prevedibili per workload applicativi imprevedibili

  • Alte prestazioni per consolidare applicazioni esigenti: HPE Primera possiede un’architettura all-active caratterizzata da un enorme livello di parallelismo e prestazioni multi-nodo, accorgimento che accelera le applicazioni aumentando per esempio le performance di Oracle del 122%.
  • Visibilità per consolidare la sicurezza: Grazie a HPE InfoSight, HPE Primera fornisce la visibilità necessaria a ottimizzare il posizionamento dei workload applicativi tenendo conto delle caratteristiche e delle interazioni a livello di performance con le altre applicazioni condivise su un sistema HPE Primera.
  • Analytics in tempo reale per mantenere prestazioni prevedibili: HPE InfoSight è ora integrato in maggior profondità all’interno di HPE Primera: l’array include modelli AI qualificati nel cloud per l’analisi in tempo reale così da garantire performance uniformi sui diversi workload applicativi.

HPE Primera fa compiere un ulteriore passo avanti alla HPE Intelligent Data Platform, un portafoglio di prodotti e soluzioni che intende accelerare le performance applicative, trasformare la gestione dei dati, sfruttare l’agilità di ogni genere di cloud e rendere efficaci le aziende sbloccando gli insight nascosti all’interno dei dati in tempo reale. La Intelligent Data Platform aiuta i clienti a passare dall’erogazione di capacità storage all’acquisizione di valore di business per mezzo di dati intelligenti.

La HPE Intelligent Data Platform si avvale di HPE InfoSight, piattaforma di AI e machine learning per implementare autonomia e auto-gestione all’interno del data storage. Nel corso dell’ultimo decennio HPE InfoSight ha analizzato pattern applicativi su 1.250 trilioni di elementi di dati per prevedere ed evitare interruzioni operative di storage, server e virtual machine arrivando a far risparmiare 1,5 milioni di ore di produttività che sarebbero state altrimenti perdute a causa dei fermi macchina. HPE InfoSight costituisce il fondamento intelligente di tutti i prodotti storage HPE, HPE Primera incluso, dando vita all’unica end-to-end AI pipeline del settore per la gestione autonoma dello storage.