La nuova Internet di Cisco tra silicio, componenti ottici e software

La strategia di Cisco per la creazione di una nuova Internet si basa sullo sviluppo e investimenti in tre aree tecnologiche: componenti in silicio, componenti ottici e software.

cisco

Cisco ha svelato nuovi dettagli della propria strategia volta alla creazione di una nuova internet in grado di spingere l’innovazione digitale oltre i limiti economici, prestazionali e di consumo energetico dell’infrastruttura attuale.

Nel corso del prossimo decennio verranno create esperienze digitali con tecnologie avanzate tra cui realtà virtuale e aumentata, streaming 16K, AI, 5G, 10G, quantum computing, cybersecurity adattiva e predittiva, IOT intelligente e altre non ancora inventate. Queste future generazioni di applicazioni porteranno complessità al di là delle capacità che l’attuale infrastruttura internet può supportare.

Concepita con l’obiettivo di risolvere i problemi che emergeranno quando la trasformazione digitale sarà tale da rendere inadeguata l’infrastruttura attuale, questa nuova strategia di Cisco si basa sullo sviluppo e investimenti in tre aree tecnologiche: componenti in silicio, componenti ottici e software.

Cisco Silicon One

adv
Cloud Communication Business

Nell’era digitale il centralino va in Cloud

La telefonia di nuova generazione è in software-as-a-service: non richiede di installare centralini hardware, gestisce fisso e mobile, e consente di attivare nuove linee o filiali con un clic, abilitando Smart Working e Unified Communication. SCOPRI DI PIÙ >>

Il nuovo Cisco Silicon One sarà la base del portafoglio di routing di Cisco, con prestazioni a breve termine fino a 25 Terabit al secondo (Tbps). Si tratta del primo chip di rete del settore progettato per essere universalmente adattabile a tutti i Service Providers ed ai Web Scalers. Progettato sia per piattaforme fisse che modulari, è in grado di gestire i requisiti più impegnativi in una modalità del tutto nuova. Il primo modello è Cisco Silicon One Q100, che supera la soglia del routing a 10 Tbps in termini di larghezza di banda senza sacrificare la programmabilità, il buffering, l’efficienza energetica, la scalabilità o la flessibilità delle funzioni.

Solitamente in una rete o anche all’interno di un unico apparato vengono utilizzati più tipi di chip con capacità diverse. Lo sviluppo di nuove funzionalità e i test possono essere lunghi e costosi. Secondo Cisco un chip unificato e programmabile consentirà invece agli operatori di rete di ridurre notevolmente i costi operativi e il time-to-market per i nuovi servizi.

Serie Cisco 8000 con Silicon One

La nuova serie Cisco 8000 è la prima piattaforma creata con Cisco Silicon One Q100 e progettata per l’era del 5G, dell’AI e dell’IOT. Le caratteristiche principali includono:

  • Ottimizzato per interfacce a 400 Gbps e superiori, con capacità a partire da 10,8 Tbps in una sola Rack Unit
  • Potenziato dal nuovo sistema operativo di rete Cisco IOS XR7 cloud-enabled, progettato per semplificare le operations e ridurre i costi operativi.
  • I service provider ottengono una maggiore scalabilità e programmabilità della larghezza di banda per fornire Tbps anche nelle aree di rete coi maggiori vincoli di potenza elettrica ed ingombri

Tecnologie ottiche per 400G e oltre

La creazione di una nuova internet in grado di supportare la futura innovazione digitale dipenderà dai continui progressi nelle tecnologie ottiche e del silicio. Con l’aumento delle velocità per porta da 100G a 400G e oltre, la tecnologia ottica diventa una parte sempre più consistente dei costi di realizzazione e gestione dell’infrastruttura internet. Cisco sta investendo in modo organico per garantire ai clienti che vengano progettate tecnologie ottiche che soddisfino i rigorosi standard di affidabilità e qualità.

Inoltre, con il progredire del silicio e della fotonica integrata nel silicio, le funzionalità che solitamente venivano distribuite in soluzioni separate basate su chassis saranno presto disponibili in modalità “pluggable”. Questa transizione presenta potenziali vantaggi per gli operatori di rete in termini di semplicità operativa. Cisco sta infine investendo in tecnologie fotoniche integrate nel silicio per effettuare transizioni architetturali nelle reti di data center e di service provider per ridurre i costi, i consumi energetici e lo spazio e semplificare le attività di rete.

Se questo articolo ti è stato utile, e se vuoi mantenerti sempre aggiornato su cosa succede nell’industria ICT e ai suoi protagonisti, iscriviti alle nostre newsletter:

CWI: notizie e approfondimenti per chi acquista, gestisce e utilizza la tecnologia in azienda
CIO:
approfondimenti e tendenze per chi guida la strategia e il personale IT
Channelworld: notizie e numeri per distributori, rivenditori, system integrator, software house e service provider

Iscriviti ora!