Mainframe IBM Z14: crittografia di nuova generazione

Il nuovo mainframe IBM Z14 è stato progettato per far fronte al fenomeno sempre più diffuso della violazione di dati.

È stata presentata nelle scorse ore la piattaforma IBM Z14, la nuova generazione del più potente sistema di transazioni a livello mondiale in grado di gestire più di 12 miliardi di transazioni crittografate al giorno. Il nuovo sistema si avvale anche di un motore di crittografia all’avanguardia che, per la prima volta, consente di crittografare tutti i dati associati a qualsiasi applicazione, servizio cloud o data base, in qualsiasi momento.

Le nuove funzionalità di crittografia di dati di IBM Z14 sono state progettate per far fronte alla diffusione globale del fenomeno di violazione dei dati, che rappresenta un fattore cruciale e una minaccia per l’economia globale con un danno previsto di 8 miliardi di dollari entro il 2022.

Degli oltre 9 miliardi di dati persi o rubati nel 2013, solo il 4% era crittografato e questo dato rappresenta un evidente rischio di esposizione agli attacchi della criminalità informatica organizzata e di vulnerabilità relative agli abusi di utilizzo delle informazioni sensibili da parte di dipendenti.

La crittografia di massa su scala cloud è resa possibile da un massiccio aumento delle prestazioni di crittografia, 7 volte superiore rispetto alla precedente generazione z13 e caratterizzato da un aumento dei chip (pari a 4 volte) dedicati agli algoritmi crittografici.

ibm z14

Questa tecnologia è 18 volte più veloce rispetto ai sistemi x86 (che oggi si concentrano solo su porzioni limitate di dati) ed è usufruibile ad un costo corrispondente al solo cinque per cento delle soluzioni basate su x86. IBM Z14 inoltre è l’unico sistema in grado di proteggere milioni di chiavi in hardware di tipo “tamper responding”, provocando l’autodistruzione delle chiavi in caso di eventuali segni di intrusione e la loro successiva ricostituzione in sicurezza.

Il sistema di gestione delle chiavi IBM Z14 è stato progettato per soddisfare il livello 4 dei Federal Information Processing Standards (FIPS), in cui la norma corrispondente ad un’elevata sicurezza equivale al livello 2. Questa funzionalità può essere estesa ad altri dispositivi, al di là dei mainframe, quali i sistemi di storage e i server presenti nel cloud.

IBM ha inoltre annunciato tre modelli innovativi di prezzi per IBM Z basati sul concetto di Container, offrendo ai clienti la possibilità di acquistare software ad un prezzo notevolmente semplificato.

  • Nuovi micro-servizi e applicazioni per l’adozione di nuovi micro-servizi e applicazioni che consentono ai clienti di massimizzare il valore dei sistemi aziendali on-premise in modo sicuro e in tempo reale. I clienti possono ora co-localizzare eventuali applicazioni per ottimizzare le qualità dei servizi, usufruendone a prezzi competitivi paragonabili a quelli dei cloud pubblici e delle piattaforme on-premise.
  • Sviluppo di applicazioni e test con la libertà di triplicare la capacità di tutti gli ambienti di sviluppo su z/OS per supportare i più recenti strumenti e processi di DevOps. I clienti possono triplicare la capacità senza alcun aumento dei costi mensili di licenza.
  • Costo dei sistemi di pagamento basato sul volume dei pagamenti in corso di elaborazione da parte di una banca, non sulla capacità disponibile. Ciò offre ai clienti una maggiore flessibilità, necessaria per garantire un’innovazione a basso investimento economico in un contesto competitivo, in particolare nel segmento Instant Payment in rapida crescita.

I modelli di prezzo sono scalabili sia all’interno che attraverso le partizioni logiche (LPAR) e offrono notevoli miglioramenti delle funzioni di misurazione, limitazione e fatturazione. Il prezzo dei Container per IBM Z14 sarà disponibile entro la fine del 2017 e abilitato su z / OS V2.2 e z / OS V2.3.