Realizzare un data center sostenibile: evento gratuito per progettisti

Il 27 gennaio, un evento digitale dedicato alla progettazione di data center green nell'ambito del convegno ProgettistaPiù dedicato a ingegneri, architetti, designer e progettisti di impianti industriali.

Attualmente, i data center sono responsabili del 2% delle emission globali di CO2 – lo stesso impatto dell’industria dei trasporti aerei – e ci si aspetta che questa quota aumenti al 3,2% nel 2025, con la possibilità di arrivare al 14% nel 2040. Nel frattempo, i costi dell’energia subiscono aumenti consistenti, e probabilmente continueranno a farlo mentre i paesi effettuano la transizione verso fonti rinnovabili ma discontinue e chiedono alle filiere di documentare e ridurre la propria impronta ecologica.

Oltre a una questione di responsabilità sociale, quindi, le aziende hanno bisogno di trasformare le proprie infrastrutture informatiche in ottica green anche per ridurre i costi e la dipendenza dalle forniture elettriche (in momenti di scarsità, chi consuma di meno vince), e per migliorare i rapporti con fornitori e clienti che sempre più spesso chiedono ai propri partner di documentare e certificare le proprie emissioni.

L’efficienza dei server è un fattore, ma un data center è un sistema complesso che coinvolge l’edificio, gli impianti di alimentazione e di raffrescamento e persino l’ambiente circostante. Il problema deve essere quindi affrontato fin dalle fasi di progettazione, mettendo in gioco competenze multidisciplinari.

ADV
Siemens Industria 4.0

Industria 4.0: una guida per integrare funzione IT e reparti di produzione

Riuscire a far parlare tra loro sistemi e apparati dei mondi IT e OT è la chiave per sbloccare la trasformazione digitale nell’industria. Per farlo, è necessario cominciare a far parlare tra loro le persone di questi due domini di competenza. Scopri di più >

Parleremo di questi argomenti si parlerà nel corso dell’evento digitale Progettare un Data Center sicuro e sostenibile, che si terrà nell’ambito del convegno ProgettistaPiù, organizzato da Quine Business Publisher, editore di Computerworld, e TraceParts, sito di riferimento per il download di modelli 3D di componenti industriali.

L’evento si terrà giovedì 27 gennaio alle 9.50 in modalità digitale. La partecipazione è gratuitaprevia registrazione sul sito del convegno, che permetterà anche di partecipare a più di altre 20 sessioni, tutte dedicate al tema della progettazione industriale e del design che si terranno dal 25 al 28 gennaio, e riceverne abstract e contributi.

Gli speaker e l’agenda

La sessione sarà introdotta da Marco Bettiol, Professore associato di economia e gestione delle imprese nel dipartimento di Scienze economiche e aziendali dell’Università, che presenterà i risultati di un’analisi sulla sostenibilità dei data center condotta su 500 aziende europee, per inquadrare il tema e individuarne le principali tendenze.

Successivamente, il dott. Antonio Cisternino, Delegato per l’IT e ricercatore presso il Dipartimento di Informatica dell’Università di Pisa presenterà invece il caso della realizzazione del green data center dell’Università di Pisa, spiegando le scelte di progettazione e l’interdipendenza tra impianti, struttura e ambiente circostante.

Con il suo intervento Un data center sostenibile dalle fondamenta al tetto: l’esempio 00Gate, l’amministratore di Exe.it Gianluigi Capra mostrerà le caratteristiche dell’innovativo data center progettato e costruito per minimizzare l’impronta ecologica a partire dalla struttura in legno, dall’impiego di pannelli fotovoltaici e dall’utilizzo esclusivo di fonti energetiche rinnovabili, affrontando anche tematiche relative alle certificazioni.

Fate clic sull’immagine sottostante per registrarvi gratuitamente e assicurarvi la partecipazione.

Se questo articolo ti è stato utile, e se vuoi mantenerti sempre aggiornato su cosa succede nell’industria ICT e ai suoi protagonisti, iscriviti alle nostre newsletter:

CWI: notizie e approfondimenti per chi acquista, gestisce e utilizza la tecnologia in azienda
CIO:
approfondimenti e tendenze per chi guida la strategia e il personale IT
Channelworld: notizie e numeri per distributori, rivenditori, system integrator, software house e service provider

Iscriviti ora!

Andrea Grassi
Editor di Computerworld e CIO Italia Giornalista professionista, ma con una formazione tecnico-scientifica, dal 1995 ha lavorato per alcune delle più importanti testate di informatica in Italia. È stato redattore di .Net Internet Magazine, il Mio Computer e MacFormat, responsabile di redazione di Computer Magazine, PC Magazine, Hacker Jorunal, Total Computer e del portale CHIP Download. Come publisher ha curato l’edizione italiana di CHIP, PC World, Macworld e ha ideato e lanciato le riviste mensili iPad Magazine e Android Magazine. È autore dei libri Windows XP per tutti e Mac OS Tiger pubblicati da McGraw-Hill e ha tradotto svariati altri manuali di programmazione, cybersecurity e per software professionali. Dal 2015 cura per Fiera Milano Media le testate Computerworld e CIO Italia dell’editore americano IDG. Ha seguito in particolar modo l’evoluzione di Internet, dagli albori della sua diffusione di massa, analizzandone gli aspetti tecnici, economici e culturali, i software di produttività, le piattaforme web e social, la sicurezza informatica e il cybercrime. Più di recente, segue le tematiche relative alla trasformazione digitale del business e sta osservando come l’intelligenza artificiale stia spingendo ogni giorno più in là il confine della tecnologia. Puoi contattarlo via email scrivendo ad andrea.grassi@cwi.it e seguirlo su Twitter (@andreagrassi) o Linkedin.