Oltre l’80% delle Pmi ritiene la sostenibilità un elemento importante nelle scelte strategiche e di investimento, come emerge dall’indagine “Pmi italiane e sostenibilità” realizzata dal Forum per la Finanza Sostenibile svolto in collaborazione con Bva Doxa.

Questo orientamento verso fornitori sostenibili e attenti alle tematiche ambientali si può estendere ovviamente a qualsiasi scenario. Se pensiamo a quanto può consumare un data center, soprattutto in un contesto di aumento del volume di dati da gestire e di ampliamento dell’adozione del digitale, possiamo dire che anche l’azienda che seleziona il suo cloud provider, fa una scelta più etica se privilegia fornitori sensibili al tema del green.

C’è da dire che più un data center cresce, più clienti e più dati ospita, più inquina: facilmente deducibile. Ma lo stretto legame tra uomo e natura ci impone una convivenza basata su un equilibrio. Per questo anche una server farm, pur consumando, lo può fare in modo più efficiente. Prima di tutto investendo nei giusti fornitori di energia elettrica e su impianti di climatizzazione efficienti.

adv

Le prime cose da fare per far sì che un data center impatti il meno possibile sull’ambiente sono puntare su energie rinnovabili ed efficientare il processo di raffrescamento del data center, dei suoi rack e delle server room. Una volta che l’infrastruttura di base risponda a questi criteri di “environmental sustainability”, allora il sito web stesso o l’applicativo possono essere costruiti per avere il minor impatto in termini di CO2, ma come?

Un sito web soddisfa criteri di sostenibilità se l’hosting provider, oltre che green oriented, è anche geograficamente vicino. Poi, se il sito è ben ottimizzato, se sfrutta l’uso di cache, se il codice è di qualità e, addirittura, se il contenuto è scritto bene e offre delle informazioni utili al lettore.

Un eccessivo uso di JavaScript, per esempio, o una disomogeneità dei font usati nei testi pesano sull’ambiente (strumenti come searx.thegreenwebfoundation.org consentono di fare queste verifiche).

Un provider da sempre focalizzato sulla sostenibilità e che, oltre alla certificazione ISO14001 è diventato anche Gold Partner certificato dell’organizzazione internazionale The Green Web Foundation, che si occupa di sensibilizzare a un passaggio completo del mondo IT alle rinnovabili, è Seeweb, che eroga servizi di cloud computing unicamente attraverso data center proprietari, gestiti dal suo team in Italia e i cui processi e infrastrutture sono basati sulla sostenibilità ambientale.

seeweb data center hosting sostenibile
Il data center di Seeweb
Se questo articolo ti è stato utile, e se vuoi mantenerti sempre aggiornato su cosa succede nell’industria ICT e ai suoi protagonisti, iscriviti alle nostre newsletter:

CWI: notizie e approfondimenti per chi acquista, gestisce e utilizza la tecnologia in azienda
CIO:
approfondimenti e tendenze per chi guida la strategia e il personale IT
Channelworld: notizie e numeri per distributori, rivenditori, system integrator, software house e service provider

Iscriviti ora!