Green IT

Green IT: l’informatica a basso impatto ambientale

green it informatica ecologica

Cosa si intende per “Green IT” e perché lo sviluppo di sistemi e data center ecologici non è solo una questione morale, ma anche economica

Green IT è un approccio alla progettazione, realizzazione e gestione dei dispositivi informatici – dal singolo smartphone a interi data center – che cerca di ridurre al minimo l’impatto sull’ambiente del loro utilizzo.

Come tale il termine comprende moltissimi aspetti che si possono declinare in vario modo a seconda dell’ambito in cui ci troviamo, ad esempio la gestione del consumo energetico di un data center si affronta in modo diverso da quella di un singolo computer.

Il tema della Green IT nasce negli anni Novanta soprattutto grazie al concorrere di due fattori: una coscienza ambientale più sviluppata a livello globale e la diffusione di grandi data center che hanno posto in maniera più evidente il tema del consumo energetico dell’informatica.

Ancora oggi la razionalizzazione dei consumi energetici è il tema più comunemente associato al concetto di Green IT e più propagandato dalle varie iniziative che negli anni sono sorte intorno a essa. Il problema viene affrontato a livello di progettazione dei singoli prodotti (device portatili, PC, server, unità di storage…) e soprattutto a livello di concezione dei moderni data center, dato che un data center è una struttura particolarmente “energivora” per il consumo sia dei suoi server sia dell’impianto di condizionamento ambientale che li accompagna.

Leggi anche: Google raddoppia il suo impegno per l’energia pulita

Le aziende che progettano componenti elettronici seguono sempre, ove possibile, un approccio orientato al minimo consumo: le CPU offrono sempre più potenza elaborativa per Watt consumato, gli hard disk smettono di ruotare quando non sono usati e così via. Questo anche per ridurre al minimo la dissipazione termica dei componenti, aumentandone la longevità e riducendo la necessità di raffreddamento forzato con ventole o altri sistemi.

Nella progettazione dei sistemi per data center e dei data center stessi nel loro complesso l’attenzione a questi temi è ancora più elevata. Per ottimizzare l’occupazione di spazio fisico si studiano sistemi ad alta densità di nodi in cui la disposizione dei componenti cerca di massimizzare l’effetto di raffreddamento della ventilazione non forzata.

In alcuni casi i grandi provider come Google e Facebook hanno provveduto a progettare e realizzare direttamente server a basso consumo e raffreddati a ventilazione naturale, non giudicando sufficienti per le loro necessità i modelli disponibili sul mercato. Parallelamente si cerca anche di ridurre l’impatto ambientale dei grandi data center alimentandoli con energia rinnovabile, ad esempio eolica.

Leggi anche: Facebook: solo energie rinnovabili per il nuovo data center in Texas

Altro tema portante della Green IT è l’eco-compatibilità dei prodotti informatici, che idealmente dovrebbero essere realizzati facendo ricorso il meno possibile a materiali e sostanze dannose per l’ambiente. Esistono normative internazionali in questo senso, come l’europea RoHS, che vietano l’utilizzo ad esempio di piombo, mercurio, cadmio e alcuni materiali plastici.

In ogni caso i dispositivi informatici di qualsiasi classe rientrano tra quelli che richiedono uno smaltimento mirato per ridurre al minimo l’inquinamento ambientale che generano. In questo senso rientra tra i principi della Green IT anche la riduzione dell’obsolescenza e il riuso dei prodotti IT: più a lungo un computer o un server, o tutto un data center, riescono a fare il loro lavoro meno spesso dovranno essere smaltiti.

Huawei contribuisce ad un’Europa digitale sostenibile nel datacenter e nello storage

Dati “verdi” per nutrire i rinnovati datacenter su applicazioni reali già disponibili: sanità e formazione tra i casi di studio presentati nell’IDI Forum 2022
sostenibilità data center CWI

Sostenibilità dei Data Center: “Un sistema di metriche è la base da cui partire”

Per misurare i progressi dei piani ambientali dei data center Schneider Electric propone un report con 23 parametri. Intervista a Carlos Loscalzo, VP Secure Power

Huawei riscrive i teoremi base dell’ICT per soluzioni funzionanti e green

Una nuova comprensione di computazione, comunicazione ed energia permetteranno un vero salto di qualità nelle soluzioni reali e nel consumo energetico. Huawei studia la natura, abbandona le vecchie formulazioni e cerca talenti brillanti
Sostenibilità ambientale

Tecnologie e sostenibilità: un’unione fondamentale per 9 CEO italiani su 10

Google Cloud ha pubblicato i risultati di una ricerca volta a indagare l'approccio dei CEO alla sostenibilità, dalla quale emerge come le iniziative ESG rappresentino una priorità che necessita assolutamente di concretezza.

REPowerEU, il piano europeo per ridurre la dipendenza energetica dalla Russia

La Commissione Ue apre alla possibilità di fissare un price cap in circostanze eccezionali, a un nuovo temporary framework (aiuti di Stato) specifico per le imprese più colpite e stoccaggi fino al 90%
Sostenibilità ambientale

Google Cloud Active Assist: come ridurre l’impronta di carbonio nel cloud

Google Cloud Active Assist è un portfolio di strumenti che si avvale di dati, intelligence e machine learning per limitare la complessità del cloud e le difficoltà legate alle attività amministrative.

Realizzare un data center sostenibile: evento gratuito per progettisti

Il 27 gennaio, un evento digitale dedicato alla progettazione di data center green nell'ambito del convegno ProgettistaPiù dedicato a ingegneri, architetti, designer e progettisti di impianti industriali.

Si parla anche di digitale e ICT nell’evento ProgettistaPiù

Si terrà dal 25 al 28 gennaio il primo convegno digitale su componenti, sistemi e progettazione industriale. Computerworld parteciperà organizzando due sessioni su data center sostenibili e realtà virtuale, aumentata e mista

Data center sostenibili: software e filiera pesano sulla decarbonizzazione

Pankaj Sharma, Executive Vice President della  Secure Power Division di Schneider Electric fa il punto sulla svolta digitale dell'azienda e delinea la strategia per la decarbonizzazione dei data center, con un occhio di riguardo verso l'edge computing
Sostenibilità ambientale

COP26: tecnologia e decarbonizzazione del pianeta

Un nuovo studio di Schneider Electric delinea gli scenari per la decarbonizzazione del pianeta e suggerisce come raggiungere l’obiettivo net-zero entro il 2050 e come limitare il riscaldamento globale entro la soglia critica di 1,5°C.
Sostenibilità ambientale

Emissioni di gas serra: il prossimo grande problema per i CIO

Google, Salesforce, SAP e altri stanno rendendo più semplice per i CIO la gestione delle emissioni di gas serra, non solo nella sala server ma in tutta l'azienda.
it sostenibile

Schneider Electric: un premio da Microsoft per lo sviluppo sostenibile

Il premio Sustainability Changemaker Partner of the Year Award 2021 di Microsoft riconosce l'impegno di Schneider Electric per la sostenibilità e la capacità di offrire soluzioni digitali a favore dello sviluppo sostenibile.

I servizi digitali e l’impronta ecologica delle aziende

I leader aziendali sentono la pressione di azionisti, board, autorità e società per adeguare l’impronta ecologica dell’azienda agli obiettivi europei di sostenibilità. Data center e servizi digitali possono rappresentare una difficoltà, oppure la soluzione al problema.
it sostenibile

IT sostenibile: i benefici sono tanti, ma poche aziende lo inseguono

Secondo una nuova ricerca di Capgemini, l’IT sostenibile può generare benefici significativi, ma non rappresenta ancora una priorità per la maggior parte delle organizzazioni

Neutralità climatica dei Cloud Service Provider: obiettivo 2030

I Cloud Service Provider puntano alla neutralità climatica entro il 2030, una sfida che deve riguardare l’utilizzo di ogni risorsa, inclusi tempo, persone e capitali. Schneider Electric fornisce gli strumenti e le competenze per delineare strategie e processi.
Schneider Electric

Addio anidride carbonica: Schneider Electric è certificata Zero CO2

Schneider Electric annuncia che la sede di Eurotherm, azienda del gruppo che si trova a Guanzate (CO), è il primo degli edifici italiani a diventare Zero CO2.
sostenibilità ambientale

Sostenibilità ambientale: le aziende vogliono migliorare la gestione dell’energia

Secondo un nuovo studio di IBM, per 9 consumatori su 10 la pandemia ha portato la sostenibilità ambientale al centro delle abitudini di acquisto e investimento personale.
video

Creare siti web ecologici con data center green e design sostenibile

Anche un sito web aziendale ha un impatto ambientale, che si può ridurre con benefici anche per il conto economico: ne abbiamo parlato in una videointervista con Seeweb e Piano D
sostenibilità ambientale

Digitale e sostenibilità: le imprese più mature sono anche le più green

C’è un legame positivo tra maturità digitale e sensibilità ai temi ambientali delle Piccole e Media Imprese italiane: quelle più propense a investire nel digitale sono anche più attente alla sostenibilità.

BrandPost (info)

DA NON PERDERE

collaborazione

Al vostro team serve uno strumento di collaborazione e UC basato su cloud?

Gli strumenti di comunicazione e collaborazione basati sul cloud offrono ai team remoti e ibridi gli strumenti di cui hanno bisogno per comunicare da qualsiasi luogo.
supply chain

I 7 migliori strumenti di sicurezza per la supply chain del software

Questi strumenti di sicurezza per la supply chain aiuteranno a identificare le vulnerabilità e le minacce attraverso l'analisi della composizione del software e la creazione di SBOM.
sostenibilità data center CWI

Sostenibilità dei Data Center: “Un sistema di metriche è la base da cui partire”

Per misurare i progressi dei piani ambientali dei data center Schneider Electric propone un report con 23 parametri. Intervista a Carlos Loscalzo, VP Secure Power