HPE ProLiant for Microsoft Azure Stack semplifica l’adozione del cloud ibrido

HPE ProLiant for Microsoft Azure Stack permette di adottare servizi compatibili con Azure sull'infrastruttura HPE presente nei data center.

data center

Hewlett Packard Enterprise ha annunciato la disponibilità generale di HPE ProLiant for Microsoft Azure Stack, che permette a clienti e service provider di adottare servizi compatibili con Azure sull’infrastruttura HPE presente nei loro data center aiutando così a semplificare gli ambienti IT ibridi.

Oggi le aziende gestiscono e utilizzano servizi IT attraverso un’infrastruttura ibrida che combina IT on-premises tradizionale con private, managed e public cloud. L’IT deve quindi soddisfare le complesse esigenze di sviluppatori e linee di business, scegliere il giusto mix di soluzioni tecnologiche per ciascuna organizzazione e ridurre i costi fissi e quelli variabili.

HPE ProLiant for Microsoft Azure Stack punta essenzialmente a far raggiungere tre traguardi.

Implementare e gestire on-premises servizi ad alte prestazioni compatibili con Microsoft Azure

HPE ProLiant for Microsoft Azure Stack integra HPE OneView per facilitare le operazioni Azure Stack, semplificando la gestione degli aggiornamenti di software e firmware e il monitoraggio dello stato del sistema. L’infrastruttura HPE fornisce inoltre il più alto livello di capacità e velocità oggi disponibile per rispondere alle esigenze dei workload dei clienti.

Connettersi con HPE, Microsoft ed esperti di settore per pianificare, realizzare e gestire hybrid cloud

L’HPE-Microsoft Azure Stack Innovation Center di Bellevue mira a garantire ai clienti la migliore esperienza, grazie all’integrazione di Azure Stack con l’infrastruttura, il software e i servizi HPE. In questo contesto i clienti possono entrare in contatto con esperti HPE e Microsoft per realizzare progetti business e tecnici, e testare use cases e proof of concept.

Utilizzare servizi Microsoft Azure Stack sotto forma di contratto per semplificare la fatturazione e ridurre i costi

HPE è l’unico provider ad offrire servizi Azure Stack e relative infrastrutture sotto forma di contratto a fatturazione unica. I servizi HPE ProLiant for Microsoft Azure Stack possono essere combinati con HPE Flexible Capacity, per ottenere capacità on-demand e pagamenti in base al consumo.

HPE Flexible Capacity offre ai clienti la possibilità di scalare la capacità verso l’alto e verso il basso, a seconda delle necessità, pagando solamente per l’effettivo utilizzo a partire da una soglia minima e beneficiando della velocità e della convenienza del cloud on-premises in linea con i costi del public cloud.

HPE ProLiant for Microsoft Azure Stack

HPE ProLiant for Microsoft Azure Stack offre inoltre ai clienti la possibilità di personalizzare le rispettive implementazioni. Si può infatti scegliere tra configurazioni da 4 a 12 nodi disponibili a incrementi singoli o a blocchi di quattro, processori a seconda del particolare workload e opzioni di memoria, storage, rack, switch di rete e alimentatori di terze parti per un’integrazione fluida all’interno di ambienti già esistenti

I clienti possono infine accedere a un crescente ecosistema di soluzioni e servizi di terze parti come nel caso di DXC Technology Managed Services for HPE ProLiant for Microsoft Azure Stack, che razionalizza il funzionamento e la gestione end-to-end degli ambienti hybrid cloud, e Veeam Software unito a HPE Infrastructure and Azure Stack, disponibile nel primo trimestre del 2018 e in grado di fornire ai clienti la stessa agilità del public cloud Azure on-premise attraverso una piattaforma di data availability comune per assicurare una veloce ripresa delle applicazioni mission-critical.