Evernote: prendere appunti con le foto

Una memoria visuale digitale sempre a disposizione con pochi tap sullo smartphone

Quante volte succede di avere un’idea, o di vedere qualcosa di interessante per strada o navigando su web, e dopo un po’ dimenticarsene? Oppure non riuscire a raccapezzarci tra quanto abbiamo accatastato e, peggio ancora, non riuscire a trovare ciò che ci serve?

adv
Investimenti Oracle NetSuite

Prendere decisioni strategiche informate grazie a Business Intelligence e Analytics

Una piattaforma di BI e Analytics deve offrire ai decision maker tutti gli strumenti necessari per migliorare l'efficienza e individuare nuove opportunità prima della concorrenza. Presentiamo una serie di preziose risorse e ricerche in Pdf per approfondire questo argomento da un punto di vista tecnico e strategico. SCARICA LE GUIDE >>

Evernote è un servizio su web con accesso via browser o programmi che ci permette di prendere appunti di vario genere su uno qualsiasi dei nostri dispositivi, rendendoli consultabili e modificabili su tutti gli altri. Come? Tramite connessione ad internet, non importa che siano computer Mac o Windows, cellulari iPhone o Android, oppure iPad.

Ogni “nota” aggiunta può essere inserita in “taccuini” e corredata da una nutrita serie di informazioni che la renderanno più completa e utile, ad esempio immagine, luogo geografico su mappa, nota vocale, tag utili per la ricerca.

Vista la sua flessibilità, Evernote si presta a funzionare sia da sistema di raggruppamento più ordinato di informazioni che da super cartella degli appunti in cui buttar dentro tutto quello che incontriamo.

Una delle tante cose per cui si rivela utile è mettere da parte quanto che troviamo su supporti che non possiamo o non vogliamo conservare.

Ad esempio possiamo fare una foto con l’iPhone a biglietti da visita, scontrini, o a un manifesto per strada, senza appesantirci inutilmente con materiale cartaceo.

Evernote è così flessibile e onnipresente che sarà facile farsi aiutare a ricordare quelle cose che di solito ci perdiamo per strada.

L’app e tutti i programmi ufficiali (su qualsiasi piattaforma) sono gratuiti, come anche l’account base online. I limiti consistono in alcune funzioni mancanti e nella quantità di dati che possiamo archiviare ogni mese. Per rimuovere questi limiti c’è la versione premium che costa 4 USD al mese o 45 USD annui.

Ecco di seguito come prendere appunti con le foto con l’app.

Creiamo una nuova nota

Evernote-step1Appena lanciata l’app facciamo un tap sul grosso “+” in basso al centro. Le note di Evernote possono contenere diversi tipi di informazioni diverse: in questo caso vogliamo scattare una foto direttamente con il nostro iPhone, quindi facciamo tap sul tasto Snapshot.

Scattiamo la foto

Evernote-step2Per la foto dell’appunto valgono le solite regole: cerchiamo di tenere ferma la mano, avere più luce possibile sul soggetto, inquadriamo senza avvicinarci troppo. Se quello che stiamo cercando di fotografare non è eccessivamente piccolo, dovremmo riuscire a leggerlo senza problemi.

Se la foto va bene confermiamo con il pulsante “Usa” che comparirà in basso a destra.

 

Aggiungiamo le informazioni

Evernote-step3A questo punto possiamo registrare la nota così com’è o corredarla di informazioni significative o utili a ritrovarla in futuro, aggiungendo un titolo, assegnando dei tag o inserendola in un taccuino. Poi non resta che premere il pulsante “Salva” in alto a destra.

 

Archiviamo e ritroviamo

Il nostro database online sarà aggiornato tramite rete cellulare oppure la prima volta che è disponibile una rete wifi. Dopodiché potremo richiamare la nota da qualsiasi dispositivo dotato di Evernote, facendo una ricerca o cercandola nel taccuino.

Geolocalizzazione

Evernote-dida2Ad ogni nota di Evernote è possibile aggiungere dove [ci] si trova grazie al GPS dello smartphone o del dispositivo “mobile”. Altri luoghi vanno cercati sulla mappa o indicati tramite coordinate, ricavate ad esempio da Google Maps.