Apple Music: Tim Cook dà i numeri. E accenna all’Apple Car

Sul suo servizio musicale e sull’Apple TV la Mela non ha segreti: 15 milioni di utenti raggiunti ed Apple TV disponibile su ordinazione dal 26 ottobre negli Stati Uniti

Apple di solito è piuttosto riservata, ma Tim Cook aveva due cose importanti da condividere alla WSJDLive technology conference del Wall Street Journal: Apple Music ha raggiunto 15 milioni di abbonati, e la nuova Apple TV arriverà alla fine della prossima settimana. La nuova generazione dell’Apple TV sarà infatti disponibile in preordine da lunedì 26 ottobre negli Stati Uniti. In Italia dovremo attendere, sul sito ufficiale di Apple la nuova TV è ancora “in arrivo”.

Apple è stata insolitamente aperta riguardo al suo servizio di musica in streaming fin dal lancio nel mese di giugno. Il servizio ha raggiunto 11 milioni di abbonati nel mese di agosto, e da allora ha aggiunto 4 milioni di più. Cook ha dichiarato che 6,5 milioni di quegli ascoltatori hanno iniziato a pagare per i loro abbonamenti, mentre 8,5 milioni di persone sono ancora nel periodo di prova gratuita di 3 mesi.

Apple MusicGli osservatori di Apple e gli addetti del settore della musica stanno guardando da vicino i numeri di Apple Music per vedere come compete con Spotify. E Apple si sta lentamente avvicinando ai più affermati servizi di streaming rivali. Spotify ha molti più utenti di Apple, 75 milioni contro 15 milioni, ma solo 20 milioni degli utenti Spotify hanno sottoscritto un abbonamento alla versione premium. Spotify ha un vantaggio di 7 anni su Apple Music, e Apple non offre una versione gratuita del suo servizio di streaming, a parte il periodo di prova limitato. Alla fine, tutti i suoi utenti dovranno pagare o abbandonare il servizio.

Mentre Cook era imminente di Apple Musica, ha rifiutato di dire quanti Orologi di Apple sono stati venduti.

Apple Car

Cook non è arrivato al punto di dichiarare ufficialmente che Apple sta lavorando su una macchina elettrica, ma ha condiviso alcune riflessioni sul futuro dell’industria automobilistica.

Quando penso all’automobile, quello che vedo è che il software diventa una parte sempre più importante della macchina del futuro”, ha detto. “La guida autonoma diventa molto più importante. E’ prevedibile che ci sarà un enorme cambiamento nel settore. Vogliamo che le persone abbiano un’esperienza iPhone nella loro auto”.

Apple sta già offrendo “un’esperienza iPhone” in auto con CarPlay, ma secondo alcune fonti l’azienda sta andando molto più in là con lo sviluppo di una propria auto, che potrebbe essere lanciata nel 2019.