Gli strumenti per gestire dati personali in modo conforme al GDPR

L’introduzione del Regolamento Generale per la Protezione dei  Dati (GDPR) ha costretto molte aziende a ripensare al modo in cui acquisiscono, archiviano e usano i dati dei propri clienti e contatti commerciali, e a fare un nuovo ordine di valutazioni riguardo all’utilizzo di prodotti e servizi o alla creazione di partnership commerciali.

L’adeguamento normativo sta però portando vantaggi che vanno al di là della riduzione del rischio di intrusioni o sanzioni: le aziende che si sono adeguate al GDPR hanno un tempo medio di vendita inferiore rispetto alle aziende che non sono conformi, un minore impatto in seguito ad attacchi informatici e violazioni e un tempo di ripresa del servizio molto più breve.

Questo white paper presenta queste evidenze nel dettaglio, spiegandone i motivi, e presenta la soluzione BooleBox di CloudItalia che consente l’archiviazione e la condivisione di dati personali in modo sicuro e conforme al GDPR.

cloud-computing/sicurezza-cloud/gdpr-200-giorni-dopo-cosa-e-cambiato-e-cosa-deve-ancora-cambiare-azienda-118187" >