Fortinet ha reso disponibile il suo FortiGate VM (Virtual Machine) ai clienti di VMware Cloud on AWS, soluzione che unisce il software Software-Defined Data Center (SDCC) enterprise di VMware con l’infrastruttura elastica bare-metal di Amazon Web Services (AWS), per offrire alle aziende un modello operativo coerente e mobilità delle applicazioni su cloud pubbliche e private.

FortiGate VM permette ai clienti di VMware Cloud on AWS di estendere un cloud privato VMware già esistente al public cloud, con connettività site-to-site, segmentazione cross-cloud e policy di sicurezza coerenti.

Man mano che le aziende passano a infrastrutture hybrid cloud, il 51% degli interpellati in una recente ricerca ha spiegato come la sicurezza resti una sfida importante. FortiGate VM offre agli utenti di VMware Cloud on AWS una combinazione della threat intelligence avanzata dei FortiGuard Labs con sistema operativo FortiOS, offrendo controllo completo sulla sicurezza, visibilità sui workload e gestione in ambienti fisici, virtuali e cloud.

FortiGate VM

Con FortiGate VM per VMware Cloud on AWS le organizzazioni possono inoltre estendere il loro network on-premise ad AWS con una connettività VPN sicura site-to-site e le opzioni di visibilità di Fortinet Security Fabric per la mobilità delle applicazioni. Le aziende possono essere sicure che un’applicazione attiva su vSphere abbia lo stesso status di sicurezza ovunque nel cloud ibrido, indipendentemente dal fatto che l’applicazione sia on-premise o in VMware Cloud on AWS, fornendo un’appropriata segmentazione degli utenti e dei dati tra i cloud.

“Le aziende adottano sempre più spesso infrastrutture hybrid cloud, integrando cloud privati realizzati on-premise con risorse public cloud avanzate per sfruttare la meglio vantaggi di portata e prestazioni, ma la sicurezza costante resta una priorità e questa esigenza è alla base di FortiGate VM” ha dichiarato John Maddison, senior vice president of products and solutions di Fortinet.

WHITEPAPER GRATUITI