Il cloud applicativo smart e abilitato dall’AI è il futuro del business

Cormac Watters, Executive Vice President di Oracle, fa il punto sull'evoluzione dei servizi e applicativi cloud di Oracle e sulla loro adozione da parte di grandi aziende

La pandemia ha scatenato un cambiamento e accelerato la trasformazione digitale in ogni settore, perché ha richiesto alle aziende una rinnovata capacità di navigare in acque spesso agitate. Superare i limiti di rigidità delle tecnologie legacy iper-personalizzate, abbattere i silos e creare strategie moderne, predittive e agili sono stati gli imperativi di chi si è rimboccato le maniche.

L’ evoluzione del cloud applicativo di Oracle continua e sono sempre di più i clienti di caratura globale che lo adottano con l’obiettivo di migliorare il proprio business. Cormac Watters, Executive Vice President di Oracle ha affermato che la chiave per raggiungere questi risultati “è stata rimanere completamente focalizzati sugli utenti, non puntando alla loro sopravvivenza ma alla loro crescita in un panorama così mutevole”. Avendo inoltre clienti in tutte le industry, Oracle ha dovuto adattarsi alle dinamiche di ogni settore.

Nuovi importanti clienti per Oracle Cloud

In occasione dell’evento The Future of Business, Oracle ha reso noti alcuni importanti nuovi clienti che hanno adottato le suite Oracle Fusion Cloud, tra cui spiccano Office Depot Europe per i processi HR e TTX Company, operatore del trasporto ferroviario USA che per le aree di risorse umane, finance e supply chain, adottando inoltre soluzioni di analytics insieme a Oracle Automous Data Warehouse.

Office Depot Europe

ADV
Webinar IVA spese di viaggio

Resilienza del business: le priorità digitali delle medie imprese italiane nel 2021

Come si stanno muovendo i tuoi concorrenti per affrontare le sfide poste dai nuovi modelli organizzativi del lavoro? Questo white paper di IDC indica le priorità di spesa delle PMI su tre filoni: remote working, sicurezza e protezione dei dati. SCARICA IL WHITE PAPER >>

Oggi tutte le aziende dicono di mettere il cliente al centro e la differenza la fa il modo in cui si serve il proprio cliente: ciò significa puntare sui dipendenti. Office Depot Europe sta implementando Oracle Fusion Cloud Human Capital Management (HCM) per accelerare la modernizzazione dei processi HR e sostenere la crescita della forza lavoro“Puntiamo ad essere il fornitore preferito di soluzioni per l’ambiente di lavoro, offrendo la nostra esperienza e un customer journey eccellente: il supporto ai nostri dipendenti è centrale per portare a termine questa missione“, ha dichiarato Sandra Vogels, Director of Compensation and Benefit di Office Depot Europe.

Grazie ad una visione unificata delle esigenze dei dipendenti e dell’organizzazione, i team possono dedicare meno tempo alle attività amministrative e concentrarsi sulle iniziative strategiche. Il roll-out di Oracle Cloud HCM fa parte di una iniziativa pluriennale dell’azienda per consolidare e semplificare il suo ambiente IT, e si aggiungerà al suo investimento esistente in Oracle Fusion Cloud Enterprise Resource Planning (ERP).

TTX Company

Anche nell’ambito supply chain, infatti, le sfide non sono state poche e molte aziende sono state costrette a riconfigurare il processo. “Siamo stati in grado di implementare questi sistemi complessi velocemente ma anche a distanza, superando le barriere grazie al cloud. Il “viaggio” verso il cloud diventa più facile, meno rischioso e probabilmente più veloce” ha continuato Watters. Prima si parlava di più di un anno mentre adesso di 12-15 settimane.

Ad esempio, il più grande fornitore di automotrici del Nord America, TTX Company, ha spostato finanza (ERP), supply chain (SCM) e risorse umane (HCM) su Oracle Cloud per aumentare l’efficienza e rispondere rapidamente alle mutevoli esigenze dei clienti che la struttura on-premises precedente, altamente personalizzata e troppo difficile da mantenere e aggiornare, non permetteva.

TTX è stata quindi in grado di standardizzare i processi aziendali per aumentare la produttività, ridurre i costi e migliorare l’esperienza dei dipendenti. L’aggiunta di Oracle Analytics Cloud e Oracle Autonomous Data Warehouse aiuterà TTX anche a semplificare l’accesso ai dati, espandere le capacità di reporting con metriche, KPI e altre analisi e utilizzare funzionalità di machine learning integrate per consentire decisioni più rapide e intelligenti.

Altre novità

In parallelo all’evento, sono stati presentati importanti aggiornamenti per le suite ERP e EPM che hanno l’obiettivo di aiutare i clienti a cogliere opportunità di crescita, sfruttando processi “touchless” che migliorano l’esperienza d’uso e semplificano il lavoro quotidiano.

Nell’ultimo anno abbiamo visto crescere esponenzialmente lo sviluppo e l’utilizzo di intelligenza artificiale e machine learning, anche nella dimensione dell’ufficio (e l’home office). “Il machine learning è entrato direttamente nel flusso di operazioni aziendali, interagisce con l’uomo e cresce con esso registrandone le azioni e le risposte” ha osservato Liam Nolan, vicepresidente di Cloud Applications Development ERP EMEA in Oracle. Il ML consente agli utenti di avere il processo il più possibile sotto controllo in modo da prendere decisioni più consapevoli e trasformare rapidamente le previsioni in opportunità di business.

Il dipendente, però, ha bisogno di formazione ed esperienza per poter utilizzare questi nuovi strumenti e proprio per questo Oracle ha potenziato il suo Digital Assistant completandolo con competenze di reporting finanziario. L’assistente digitale permette al dipendente di utilizzare solo la propria voce eliminando quasi del tutto la tastiera. I team finanziari possono quindi gestire facilmente i conti e i processi di chiusura. Con i processi avanzati di rendicontazione finanziaria, gli utenti possono ottenere rapidamente e facilmente informazioni dettagliate sulle prestazioni della propria organizzazione ponendo semplici domande, come “Quali sono le riconciliazioni dovute oggi?”.

Assieme alle tecnologie, cambiano anche le regolamentazioni. Qui intervengono i nuovi flussi di lavoro e dashboard di Oracle Risk Management. Grazie ad essi è possibile rilevare e risolvere rapidamente i problemi analizzando le attività e le transazioni degli utenti basate sull’IA, flussi di lavoro di valutazione del rischio automatizzati e controlli predefiniti che si implementano rapidamente contro le minacce alla sicurezza. Queste dashboard permettono maggiore consapevolezza del rischio e migliori collaborazione e supervisione esecutiva per aiutare le organizzazioni a costruire una solida governance aziendale.

La pianificazione, budget ed esecuzione dei progetti unificati aiuta a garantire che i progetti siano pianificati ed eseguiti in linea con gli obiettivi strategici dell’azienda. Ad esempio, gli utenti possono proporre progetti in Oracle Cloud EPM e inviarli direttamente a Oracle Project Management per l’esecuzione o estendere facilmente i controlli e le approvazioni del budget in un’unica soluzione. Il flusso aziendale unificato offre agli utenti piena visibilità sui progetti strategici in modo che possano accelerare l’esecuzione e consentire l’allineamento organizzativo durante l’intero ciclo di vita del progetto.

 

Se questo articolo ti è stato utile, e se vuoi mantenerti sempre aggiornato su cosa succede nell’industria ICT e ai suoi protagonisti, iscriviti alle nostre newsletter:

CWI: notizie e approfondimenti per chi acquista, gestisce e utilizza la tecnologia in azienda
CIO:
approfondimenti e tendenze per chi guida la strategia e il personale IT
Channelworld: notizie e numeri per distributori, rivenditori, system integrator, software house e service provider

Iscriviti ora!

Maria Russo
Laureata in Ingegneria della Produzione Industriale e dell’innovazione tecnologica, ha lavorato per Oracle Italia nel 2019, specializzandosi nelle aree ERP e Supply Chain Management in Cloud, collaborando a progetti di trasformazione digitale dei clienti. Dal 2020 è entrata nel mondo della comunicazione frequentando il Master in Content Creation della 24ORE Business School. La si può contattare su LinkedIn