IaaS, PaaS e SaaS

Il cloud computing ha dato origine a molti acronimi, ma nessuno di questi è più importante di IaaS, PaaS e SaaS, che possiamo considerare tranquillamente come gli elementi costitutivi dell’informatica moderna. Per chi non lo sapesse, questi acronimi indicano rispettivamente infrastruttura come servizio (IaaS), piattaforma come servizio (PaaS) e software-come-servizio (SaaS). In questo breve speciale li analizziamo tutti, includendo gli esempi delle aziende più importanti per ognuna delle tre categorie.

IaaS

Infrastructure-as-a-service (IaaS) è la più semplice delle tre categorie da definire, in quanto è sostanzialmente la stessa indipendentemente dal fornitore che si sceglie. In poche parole IaaS è un’offerta con la quale un vendor di terze parti fornisce un’infrastruttura IT altamente automatizzata e scalabile (archiviazione, hosting, elaborazione dati, networking) e fa pagare solo per quello che si utilizza.

Quindi, piuttosto che possedere risorse come licenze software o server, le aziende possono affittare in modo flessibile le risorse in base alle loro esigenze. Ciò ha alimentato un mercato sempre più affollato che nel 2016, secondo le stime di Gartner, valeva 25 miliardi di dollari e che nel 2018 è destinato a toccare quota 45 miliardi.

AWS ha dominato questo mercato da quando ha iniziato a offrire i suoi servizi cloud nel 2006. Un report di Synergy Research del febbraio 2017 ha indicato la quota di mercato di AWS al 40%, con Microsoft, Google e IBM messi insieme che si sono invece fermati al 23%. Nonostante però il predominio di AWS, Microsoft ha rapidamente guadagnato terreno sotto la guida del CEO Satya Nadella (suo il motto cloud first) costruendo una vasta rete cloud globale. E non dimentichiamo Google, impegnato a costruire i propri servizi di cloud pubblico e IaaS sotto la Google Cloud Platform (GCP). Da guardare con molta attenzione anche la posizione di Oracle che, pur partita in ritardo nell’offerta cloud IaaS, sta crescendo a ritmi molto elevati ed espandendo la rete di data center di seconda generazione, adatti anche a soluzioni di classe enterprise.

PaaS

Platform-as-a-service (PaaS) è probabilmente il più difficile tra i tre modelli cloud da definire in modo chiaro. L’idea alla sua base è fornire una piattaforma con gli strumenti e le funzionalità necessarie per sviluppare e distribuire le applicazioni in modo sicuro (middleware, gestione di database, analytics o un sistema operativo).

Una piattaforma come servizio dovrebbe fornire a uno sviluppatore tutto ciò di cui ha bisogno per creare e distribuire un’applicazione senza dover effettuare autonomamente il provisioning dell’infrastruttura sottostante. I fornitori di soluzioni PaaS sono di fatto le più grandi aziende tecnologiche al mondo e questo perché devono offrire una vasta gamma di funzionalità per i loro clienti. Esempi di soluzioni PaaS includono Google App Engine, Oracle Cloud Platform, Cloud Foundry di Pivotal e Heroku di Salesforce.

L’infrastruttura sottostante per le diverse offerte PaaS è variabile. Oracle e AWS ad esempio preferiscono che i loro utenti rimangano all’interno delle rispettive infrastrutture, mentre altri fornitori si fanno meno problemi in questo senso. Ecco allora che SAP Cloud Platform può essere eseguita su un’infrastruttura cloud AWS, Azure o GCP e lo stesso “atteggiamento” è seguito ad esempio anche da OpenShift di Red Hat.

SaaS

Software-as-a-service (SaaS) indica un software ospitato da un fornitore di terze parti al quale accedere via web (normalmente tramite un semplice log-in). Questo servizio viene generalmente pagato con un abbonamento per singolo utente (o singola postazione) e ciò differisce dal vecchio modello di acquisto e installazione manuale del software su una macchina o un server.

SaaS è molto rilevante per applicazioni specifiche come l’email o i software di gestione delle relazioni con i clienti (CRM). Chiunque abbia usato un’app Google come Gmail o Google Docs o un servizio di cloud storage come Dropbox, ha già avuto esperienza di SaaS. I principali fornitori SaaS a livello globale includono Microsoft con Office 365 e pionieri del software aziendale come Salesforce con la sua soluzione CRM SaaS e il software HR di Workday basato sul cloud.

WHITEPAPER GRATUITI