Ecco iOS 5

Le novità della quinta release di iOS sono tante, oltre duecento. Vediamo le principali, ponendo i riflettori sulle differenze con iOS 4.3 per capire cosa è cambiato, come e perché

iOS5 - Credits: courtesy of Apple
iOS5 - Credits: courtesy of Apple

“Il sistema operativo mobile più evoluto al mondo”. È così che Apple descrive la nuova evoluzione di iOS, che offre oltre 200 novità a chi compra un nuovo iPhone (o ne ha uno supportato).

adv
Investimenti Oracle NetSuite

Prendere decisioni strategiche informate grazie a Business Intelligence e Analytics

Una piattaforma di BI e Analytics deve offrire ai decision maker tutti gli strumenti necessari per migliorare l'efficienza e individuare nuove opportunità prima della concorrenza. Presentiamo una serie di preziose risorse e ricerche in Pdf per approfondire questo argomento da un punto di vista tecnico e strategico. SCARICA LE GUIDE >>

Con iOS 5 Apple continua ad avere un’interfaccia sempre intuitiva ma con più funzioni e finezze. E ha sia aggiornato le app e le API di sistema che aggiunto altri programmi che aumentano le potenzialità di iPhone, iPad e iPod touch.

Apple pone l’attenzione su una decina di funzioni, tra cui il Centro Notifiche e le due app incluse, iMessage ed Edicola.

La prima cosa che però si vede quando si accende un nuovo iPhone con iOS 5 o si effettua un aggiornamento di sistema è la filosofia sempre più “PC Free”.

Con iOS 5 Apple ci dimostra con i fatti che i tempi del computer “digital hub” sono lontani e iPhone & C. “dichiarano l’indipendenza”. Non è infatti più indispensabile avere un computer per poter avere un iPad, iPhone o iPod touch: attivazione e configurazione possono essere fatte direttamente sul dispositivo usando una connessione WiFi a Internet.

Sempre tramite la connessione a Internet sarà possibile scaricare gli aggiornamenti futuri del sistema e nel frattempo con il servizio iCloud è possibile caricare dati e app legati all’account Apple ID, fare il backup selettivo o integrale e poi lavoro, letture, foto, preferenze e tanto altro.

Centro Notifiche

Dal punto di vista estetico le differenze con iOS 4.3 sono abbastanza poche.

Se non fosse per la presenza nella home di due icone di app nuove e una scritta cambiata (da iPod in Musica) si potrebbe credere che non sia cambiato nulla. Basta però effettuare un gesto di sfioramento dall’alto al basso sullo schermo per far comparire il Centro Notifiche (Notification Center), in cui Apple, imitando la scelta di Google con Android, ha deciso di riunire tutte le ultime notifiche.

Il Centro notifiche di iOS5  - Credits: courtesy of Apple

Il Centro Notifiche serve ad avere un quadro aggiornato di ciò che succede sull’iPhone o sull’iPad e al tempo stesso a evitare interruzioni mentre stiamo leggendo o giocando.

Andando nelle Impostazioni e poi in Notifiche è possibile scegliere, app per app, uno di tre modi possibili tramite cui iOS ci informerà e avvertirà di nuove email e messaggi, eventi di calendario, richieste di amicizia, notifiche di giochi e così via. Si può scegliere il vecchio sistema di una finestra a pop-up al centro dello schermo che richiama la nostra attenzione, se far comparire le notifiche nella zona alta del display senza interrompere ciò che stiamo facendo, o se non permettere affatto la comparsa. Quale che sia il metodo scelto tutte le notifiche saranno comunque visionabili in forma aggregata nel Centro Notifiche, che è personalizzabile, nonché dalla schermata di blocco.

Edicola

Una delle nuove icone sulla home è quella relativa a Edicola (Newsstand), uno “scaffale” virtuale personalizzato per ospitare le riviste e i periodici da leggere con iOS.

Edicola in realtà non è un vero e proprio software, ma è più una cartella speciale che in iOS 5 riunisce automaticamente le app di quotidiani e riviste di cui ci sono in vendita gli abbonamenti sull’App Store. Qui c’è anche una nuova sezione dedicata solo ai giornali che si può raggiungere anche da Edicola con il pulsante “Store”. Dato che si tratta di abbonamenti, quando escono i nuovi numeri delle tue riviste o giornali, Edicola aggiorna la pubblicazione in background, copertina compresa. È comodo come ricevere il giornale nella cassetta della posta. Anzi, molto di più.

Promemoria

La seconda nuova aggiunta alla home è l’app Promemoria (Reminders): è un programma per stilare e gestire “liste ben fatte di cose da fare”. Invece di integrare quest’attività nell’app Calendario, Apple ha creato un’applicazione a sè stante da utilizzare ogni volta che pensiamo “devo ricordarmi di…” per annotare cosa fare, con tanto di date e luoghi.

Promemoria in iOS5  - Credits: courtesy of Apple
Promemoria in iOS5 – Credits: courtesy of Apple

Promemoria si appoggia alla localizzazione degli iPhone (solo dal 4 in poi) e può rilevare la nostra posizione, facendo partire un avviso appena siamo nel luogo in cui dobbiamo  fare l’attività.

L’app si sincronizza tramite iCloud e con iCal e Outlook su Mac e PC e se creiamo o modifichiamo un evento lo ritroveremo su tutti i nostri dispositivi, e in tutti i nostri calendari.

iMessage

Apple ha un nuovo servizio di messaging che consente di scambiare facilmente messaggi di testo, foto e video ma anche posizione GPS e contatti tra tutti gli utenti iOS 5: si chiama iMessage e sta agli SMS come Facetime sta alle videochiamate.

iMessage in iOS5  - Credits: courtesy of Apple
iMessage in iOS5 – Credits: courtesy of Apple

iMessage funziona via Internet (sia in Wi-Fi che 3G) e sull’iPhone è integrato e complementare agli SMS nell’app Messaggi.

Con iMessage Apple offre un’alternativa a costo più basso, mantenendo sostanzialmente le stesse caratteristiche e aggiungendo notifiche di consegna e lettura, codifica criptata del contenuto e un’indicazione quando l’interlocutore sta digitando.

A differenza degli SMS, iMessage è legato all’Apple ID e quindi i messaggi non sono necessariamente legati a un numero e a un solo dispositivo.

Gli iMessage, che sull’iPhone sono colorati di blu (gli SMS sono verdi) vengono trasferiti in automatico a tutti i dispositivi iOS 5 dell’utente, che possono proseguire una conversazione dall’iPhone, ma anche dall’iPad o dall’iPod touch, che vengono dotati di una nuova app e di un nuovo sistema di comunicazione.

Fotocamera e Immagini

Fare fotografie e gestire le immagini diventano attività più facili, potenti e versatili.

Anzitutto scattare subito una foto è molto più immediato: non è più necessario fare tutta la trafila di sbloccare l’iPhone, cercare l’app Fotocamera e lanciarla. Possiamo aprire l’app direttamente dalla schermata di blocco. Premendo due volte il tasto home, infatti, vicino al cursore per sbloccare appare un’icona che lancia Fotocamera, così da avere più possibilità di cogliere l’attimo. E per fare lo scatto oltre al pulsante centrale sullo schermo si può usare il tasto fisico per alzare il volume, sul lato del dispositivo (o anche i controlli sul filo di alcune cuffie).

Le foto in iOS5  - Credits: courtesy of Apple
Le foto in iOS5 – Credits: courtesy of Apple

Sempre nell’app Fotocamera è possibile allineare la foto con una griglia (attivabile e disattivabile tramite il tasto “Opzioni”) e utilizzare il gesto di di pizzicare per ottenere lo zoom. Molto comodo anche il sistema per guardare velocemente l’ultima foto fatta: oltre a premere l’icona alla sinistra del tasto per scattare si può fare uno swipe verso destra e poi, con il gesto inverso, tornare all’interfaccia per fotografare.

Se in iCloud si è attivato lo Streaming foto tutte le foto vengono scaricate automaticamente sui nostri dispositivi come anche su PC e AppleTV e sono disponibili in un “rullino” apposito dentro l’app Immagini. Ma questa è solo una delle modifiche all’app, che da sistema per vedere ed eventualmente eliminare immagini è stata resa molto più utile.

Immagini è ora dotata di funzioni di modifica ritagliando, ruotando ottimizzando e rimuovendo gli occhi rossi direttamente dall’iPhone, senza bisogno del computer o di programmi particolari (e a parte).

Altra gradita aggiunta è la possibilità di organizzare le foto in album. Basta premere “Modifica”, dare un nome e poi procedere a selezionare le immagini da inserire nella raccolta.

Twitter

Con iOS 5 è ancora più facile mandare tweet da un iPhone, iPad o iPod touch. Il popolare servizio di micromessaggistica è parte integrante del nuovo sistema operativo. Basta fare login una volta e sarà possibile condividere e interagire con i nostri contatti sul servizio direttamente da Safari, dalla fotocamera, dalle mappe di Google, da YouTube e da altre app abilitate.

Il supporto a Twitter in iOS5  - Credits: courtesy of Apple
Il supporto a Twitter in iOS5 – Credits: courtesy of Apple

Twitter in iOS 5 dialoga con i dati nella rubrica e Contatti applica automaticamente i nomi utente e i profili dei nostri amici, così basta iniziare a digitare un nome e iOS fa il resto. Account e accesso alle nostre credenziali si possono gestire dalle Impostazioni, dove Twitter ha una sezione dedicata.

Safari

Oltre a migliorare le prestazioni, Apple ha aggiunto un paio di funzioni al suo web browser per migliorare la lettura di contenuti online.

Le novità di Safari in iOS5  - Credits: courtesy of Apple
Le novità di Safari in iOS5 – Credits: courtesy of Apple

La funzione Safari Reader mostra gli articoli web in un layout pulito e senza pubblicità: basta premere il pulsante “Reader” nella barra degli indirizzi. Possiamo inoltre salvare le pagine web in un Elenco letture (Reading List) e leggerle quando più ci fa comodo, sincronizzando l’elenco (grazie ad iCloud) su più dispositivi, inclusi Mac e PC dato che anche lì Safari ha Elenco Letture.

Da segnalare infine che sull’iPad, Safari offre la navigazione a pannelli, per aprire più pagine web alla volta passare rapidamente da una all’altra.

Le altre novità

Quasi tutte le app di sistema sono state modificate aggiungendo ritocchi grandi e piccoli e spesso differenze tra i dispositivi più piccoli e quelli più grandi.

Mail ha la possibilità di comporre messaggi usando indirizzi trascinabili, e ha una nuova barra di formattazione con opzioni come grassetto, corsivo, sottolineato e a capo. Calendario ora offre la vista “anno” degli impegni su iPad e quella settimanale su iPhone e iPod touch e permette di creare e fare modifiche a calendari e eventi. In Game Center possiamo aggiungere la foto al nostro profilo del giocatore e acquistare nuovi videogame.

iOS 5 nasconde davvero tantissime novità grandi e piccole che è difficile esaurire in questa sede. Il nostro consiglio? Aggiornare e lanciarsi alla scoperta di un sistema operativo che ancora una volta fa fare un salto in avanti e aumenta il potenziale di iPhone, iPod touch e iPad.

Sempre più “PC-Free”

La configurazione iniziale di un dispositivo nuovo o aggiornato a iOS 5 consiste in una serie di passi guidati. È fondamentale disporre di una connessione WiFi a Internet, grazie alla quale si effettuano tutte le operazioni. Si accederà o creerà un ID Apple (un account dell’iTunes Store o App Store) per gestire software e altri contenuti. In seguito si deciderà se usare il nuovo servizio iCloud e se farci anche i backup (invece del collegamento con il cavetto dock-USB al computer con iTunes) e infine ci si potrà cautelare contro perdite e furti attivando il servizio “Trova il mio iPhone”.

Requisiti e compatibilità

iOS 5 è già caricato e pienamente supportato sui nuovi modelli di iPhone, iPod touch e iPad attualmente in vendita. Dalla metà di ottobre il sistema operativo è disponibile anche come aggiornamento software gratuito via iTunes mentre i seguenti update saranno possibili anche via Wi-Fi, senza collegare il dispositivo al PC (o Mac).

iOS5 può essere installato su iPhone 3GS e iPhone 4, sugli iPod touch di terza e quarta generazione e su iPad e iPad 2. Sui modelli più vecchi di iPhone e iPod touch alcune funzioni, come la localizzazione delle note o le foto HDR, potrebbero non essere utilizzabili. Per maggiori informazioni Apple ha approntato una tabella riassuntiva delle funzioni del software iOS 5 supportate.

cloud-computing/cloud-pubblico/ecco-ios-5-1052" >