Hewlett Packard Enterprise ha presentato HPE OneSphere, la prima soluzione per la gestione multi-cloud del settore che fornisce un’esperienza unificata su public cloud, private cloud, on-premises e infrastrutture software-defined. Attraverso il proprio portale software-as-a-service (SaaS), HPE OneSphere permette ai clienti di accedere all’intero pool di risorse IT comprendenti i servizi di public cloud a cui sono registrati, oltre ai rispettivi ambienti on-premises.

Le aziende oggi devono far fronte a un crescente volume di informazioni provenienti da applicazioni per poter competere con la massima efficienza. Queste nuove applicazioni vengono create in modo differente (virtualizzate, containerizzate, costruite sotto forma di micro-servizi) e possono coinvolgere cloud e siti generando complessità.

In più le piattaforme di gestione cloud tradizionali sono difficili da installare e gestire e non riescono a controllare i public cloud insieme ad ambienti on-premises. Questi fattori frenano la capacità delle organizzazioni IT di prendere decisioni consapevoli, con conseguenze negative sulle iniziative di trasformazione digitale e sull’agilità operativa.

HPE OneSphere

La strategia multi-cloud di HPE OneSphere, utilizzabile con qualsiasi public cloud provider, è pensata per semplificare drasticamente le operazioni. La soluzione funziona con macchine virtuali, workload containerizzati e applicazioni bare metal, così che gli stakeholder interni possano comporre cloud ibridi capaci di supportare tanto le applicazioni tradizionali quanto quelle native su cloud.

Erogato sotto forma di servizio e disponibile a partire da gennaio 2018, HPE OneSphere fornisce agli utenti, ovunque essi si trovino, un punto di accesso unificato a tutto l’insieme di applicazioni e dati. Attraverso questa soluzione gli utenti possono costruire private cloud e connettere risorse di public cloud ottenendo un pool di risorse virtuale.

HPE OneSphere razionalizza inoltre le attività DevOps e fornisce analisi approfondite degli ambienti pubblici e on-premises di un’azienda per accelerarne i cicli di produzione, migliorare la produttività e ottenere risparmi, aumentando la velocità della trasformazione digitale.

Tra le altre funzionalità di HPE OneSphere si segnalano l’esperienza unificata attraverso cloud, siti, tool di orchestrazione, soluzioni PaaS (Platform-as-a-Service) e container, la collaborazione role-based integrata, un modello di consumo su abbonamento e Workspace Project progettati per operazioni IT, utenti business e consumatori di IT come sviluppatori, data scientist e ricercatori.

WHITEPAPER GRATUITI
  • Computerworld Speciale Industria 4.0
    white paper
    Computerworld Italia – Speciale Industria 4.0
    Un PDF da scaricare per leggerlo comodamente su pc o tablet e avere sotto mano e in un unica soluzione le notizie, le analisi e gli approfondimenti sulla trasformazione in atto nel settore manifatturiero, da più parti definita "quarta rivoluzione industriale".
  • white paper
    Computerworld Italia – Speciale GDPR
    Un PDF da sfogliare online o scaricare per leggerlo comodamente su pc o tablet, per avere sotto mano e in un unica soluzione le notizie, le analisi e gli approfondimenti su come le aziende devono affrontare l'arrivo del GDPR.
  • white paper
    Computerworld Italia – Speciale Data Center
    Un PDF da sfogliare o scaricare su pc o tablet per avere sotto mano le notizie, le analisi e gli approfondimenti sulle principali tendenze dei Data Center: integrazione con il Cloud, approccio software-defined, ottimizzazione delle prestazioni energetiche e molto altro