Cloud in Europa: a sorpresa l’Italia è quarta in classifica

Secondo una nuova indagine di Eurostat, nel 2020 l'uso del cloud computing nelle aziende europee si è attestato al 36%, quota quasi raddoppiata rispetto al 2016 (19%).

utilizzo del cloud

Le aziende possono accedere alle risorse di elaborazione ospitate da terze parti su Internet invece di costruire la propria infrastruttura IT. Questo pool di risorse è più comunemente noto come cloud computing. Poiché i servizi cloud vengono forniti online, le aziende devono avere accesso a Internet per poterli utilizzare. Nel 2020, Eurostat ha rilevato che il 98% delle imprese dell’UE con 10 o più persone ha avuto questo accesso. Nonostante un così elevato livello di accesso a Internet, l’uso del cloud computing da parte delle aziende si è attestato solo al 36% nel 2020, anche se questa quota è quasi raddoppiata rispetto al 2016 (19%).

Sebbene nel 2020 la quota di aziende con accesso a Internet sia stata a livelli molto simili negli Stati membri dell’UE, l’uso del cloud computing è variato in modo significativo, con le quote più elevate segnalate in Finlandia (75%), Svezia (70%) e Danimarca (67%). All’estremità opposta della scala, i servizi di cloud computing sono stati utilizzati da meno di un’impresa su cinque in Bulgaria (11%), Romania (16%) e Grecia (17%).

cloud

adv

E l’Italia? Con una penetrazione del 60% dei servizi cloud nelle imprese, siamo quarti in classifica subito dopo il tris di Paesi nordici, con Germania, Francia e Spagna che invece risultano parecchio indietro e occupano la seconda metà della classifica.

Delle aziende che hanno dichiarato di utilizzare il cloud computing, la stragrande maggioranza (76%) ha optato per una soluzione cloud per ospitare i propri sistemi di posta elettronica. Circa due terzi (67%) hanno utilizzato il cloud nel 2020 per archiviare i file, il 58% per software da ufficio (come elaboratori di testi e fogli di calcolo) e il 47% per ospitare i propri database.

Fattore ancora più importante, queste aziende hanno anche utilizzato il cloud per accedere ad applicazioni software per utenti finali più avanzate, come la gestione finanziaria/contabile (45%) e la gestione delle relazioni con i clienti (27%). Inoltre, quasi un quarto (24%) di queste imprese ha dichiarato di utilizzare le piattaforme di cloud computing per sfruttare la potenza di calcolo per eseguire le proprie applicazioni software aziendali.

Se questo articolo ti è stato utile, e se vuoi mantenerti sempre aggiornato su cosa succede nell’industria ICT e ai suoi protagonisti, iscriviti alle nostre newsletter:

CWI: notizie e approfondimenti per chi acquista, gestisce e utilizza la tecnologia in azienda
CIO:
approfondimenti e tendenze per chi guida la strategia e il personale IT
Channelworld: notizie e numeri per distributori, rivenditori, system integrator, software house e service provider

Iscriviti ora!