Brennercom, Nutanix e Dinamica IT: dal cloud condiviso al cloud dedicato

Grazie all’infrastruttura iperconvergente di Nutanix, Brennercom implementa un private cloud gestito con Dinamica IT Gruppo LEVIA, consentendo a quest’ultima di erogare servizi SaaS/IaaS più performanti ai propri clienti strategici.

Brennercom

Brennercom (Gruppo Retelit) nasce nel 1998 come provider di telecomunicazioni e negli anni la società è diventata un provider di riferimento per il Nord Italia in ambito Networking, IT Services & Cloud, Security e Unified Communication & Collaboration. Dal 2015, Brennercom collabora con Dinamica IT, realtà presente con diverse sedi principalmente nel Triveneto e appartenente al Gruppo LEVIA. La manutenzione dell’infrastruttura informativa di un’azienda (o di uno studio) e l’implementazione delle migliori tecnologie per supportarla sono al centro dell’attività di Dinamica IT.

Brennercom è stato uno dei primi service provider serviti da Nutanix per implementare un’offerta di servizi gestiti sfruttando la tecnologia iperconvergente. Come risultato è nata una piattaforma di cloud pubblico che ben si adattava all’immagine sartoriale del provider. Dinamica IT usufruiva dei servizi cloud “shared” di Brennercom per erogare a sua volta servizi SaaS a commercialisti, consulenti del lavoro e imprese.

Nel 2020 Dinamica IT decide di compiere un ulteriore passo in avanti per riuscire a erogare servizi ai clienti più esigenti in modo più efficace, performante e sicuro. Già negli anni precedenti, la società aveva preso in considerazione la possibilità di creare un proprio data center, o in alternativa di installare macchine di proprietà all’interno di data center terzi.

ADV
Webinar IVA spese di viaggio

Resilienza del business: le priorità digitali delle medie imprese italiane nel 2021

Come si stanno muovendo i tuoi concorrenti per affrontare le sfide poste dai nuovi modelli organizzativi del lavoro? Questo white paper di IDC indica le priorità di spesa delle PMI su tre filoni: remote working, sicurezza e protezione dei dati. SCARICA IL WHITE PAPER >>

Al momento di decidere, e grazie anche al supporto di Brennercom, Dincamica IT opta per una terza opzione: un cloud “dedicato”, ovvero un servizio gestito con risorse assegnate che garantiscono maggior sicurezza e stabilità delle prestazioni. Viste la comunità di intenti e la sintonia con Brennercom, Dinamica IT sceglie di realizzare questo progetto in partnership con il provider altoatesino, consolidando così la collaborazione già in atto.

cloud

A fronte di un importante investimento, nel 2020 vengono installati, presso due diversi siti di Brennercom, 8 nodi iperconvergenti di Dinamica IT, che vengono gestiti dalle due aziende ma che sono a disposizione di quest’ultima in modalità “dedicata”. “Visto che i commercialisti (tra i clienti più strategici di Dinamica IT) hanno bisogno di servizi in continuità e necessitano anche di una garanzia di integrità dei dati, insieme a Brennercom e ai tecnici di Nutanix e Dell Technologies abbiamo disegnato un’architettura ridondante non solo a livello di nodi, ma anche di facilities (gruppi di continuità, componenti per la cybersicurezza)” ha dichiarato Andrea Castagnera, legale rappresentante di Dinamica IT.

Il passaggio tra i vecchi servizi e il nuovo cloud 2.0 avviene in maniera rapida e indolore: gli utenti che possono beneficiare della nuova offerta vengono infatti “migrati” di notte in pochi minuti, senza toccare l’operatività dei servizi e l’integrità dei dati.

La soluzione del cloud privato ma gestito consente a Dinamica IT di erogare i propri servizi incrementando le prestazioni rispetto al cloud pubblico, mantenendo però la flessibilità di quest’ultimo. “Abbiamo ricevuto decine di chiamate dei clienti che ci contattavano per dirci che il sistema era estremamente performante. È la dimostrazione che la specializzazione porta risultati importanti: le applicazioni erano 5 o 6 volte più veloci a parità di risorse date alle macchine virtuali (CPU, RAM e disco) dei clienti finali”, conclude Castagnera

Il progetto è stato studiato nei minimi dettagli da Brennercom, Dinamica IT e Nutanix, non solo per incrementare le prestazioni, ma anche per aumentare l’affidabilità e la continuità. I nodi sono infatti stati implementati in replica, così da realizzare un Disaster Recovery con RPO (Recovery Point Objective) uguale a zero, a tutto vantaggio dei clienti più strategici di Dinamica IT. Grazie alla tecnologia Nutanix, lo SLA (Service Level Agreement) che Brennercom riesce a garantire è del 99,9999%.

Se questo articolo ti è stato utile, e se vuoi mantenerti sempre aggiornato su cosa succede nell’industria ICT e ai suoi protagonisti, iscriviti alle nostre newsletter:

CWI: notizie e approfondimenti per chi acquista, gestisce e utilizza la tecnologia in azienda
CIO:
approfondimenti e tendenze per chi guida la strategia e il personale IT
Channelworld: notizie e numeri per distributori, rivenditori, system integrator, software house e service provider

Iscriviti ora!