Amazon sfida MySQL con Aurora

Il servizio, presentato lo scorso novembre, diventerà il database predefinito offerto tramite Amazon Web Service

Dopo nove mesi di test, Amazon Web Services offre ora il suo database Aurora come un servizio commerciale completo. La società intende posizionare Aurora come un’alternativa ad alte prestazioni all’ampiamente utilizzato database open source MySQL.

Stiamo raccomandando Amazon Aurora come database per la maggior parte dei carichi di lavoro”, ha dichiarato Matt Wood, general manager per la strategia di prodotto di Amazon Web Services. “Ci aspettiamo che i clienti utilizzeranno Aurora come scelta di default”.

Secondo i test interni condotti da Amazon, Aurora può eseguire una distribuzione standard cinque volte più rapidamente di MySQL, offrendo l’affidabilità di un database commerciale di fascia alta.

Leggi anche: Confronto tra Google Cloud SQL e Amazon Aurora
ADV
Webinar IVA spese di viaggio

Resilienza del business: le priorità digitali delle medie imprese italiane nel 2021

Come si stanno muovendo i tuoi concorrenti per affrontare le sfide poste dai nuovi modelli organizzativi del lavoro? Questo white paper di IDC indica le priorità di spesa delle PMI su tre filoni: remote working, sicurezza e protezione dei dati. SCARICA IL WHITE PAPER >>

Aurora, presentato lo scorso novembre alla conferenza Reinven, è adattato all’interfaccia di MySQL, ma utilizza le tecnologie cloud di Amazon per dare al sistema un potente incremento delle prestazioni.

Il software è facilmente scalabile, secondo Amazon, un vantaggio rispetto ai database in-house. Un’azienda può iniziare con una piccola distribuzione di prova e scalare in seguito fino ad un uso completo di produzione. Il database può quindi essere replicato per un ulteriore utilizzo, ad esempio per l’analisi o le applicazioni mobili.

Amazon promette una disponibilità maggiore del 99,99 per cento. Il servizio può rilevare automaticamente e recuperare dalla maggior parte delle interruzioni, senza la necessità di ricostruire la cache del database. Il servizio replica i dati su più nodi sull’Amazon Simple Storage Service.

Ci aspettiamo che i clienti utilizzeranno Aurora come scelta di default

Aurora è una delle opzioni offerte attraverso il Relational Database Service (RDS) di Amazon. AWS offre una versione hosted di MySQL su RDS, ma incoraggerà i nuovi utenti a optare per Aurora. Gli utenti possono facilmente implementare i loro script di MySQL e le query su istanze Aurora, secondo quanto dichiarato da Amazon. I clienti che utilizzano l’istanza RDS MySQL possono convertire i loro database su Aurora utilizzando uno strumento aggiunto alla console di gestione AWS.

Oltre 1.000 utenti hanno utilizzato il servizio in fase beta, compresi il servizio finanziario Nasdaq, la Pacific Gas and Electric, e il fornitore di servizi di content management Alfresco.

 

Se questo articolo ti è stato utile, e se vuoi mantenerti sempre aggiornato su cosa succede nell’industria ICT e ai suoi protagonisti, iscriviti alle nostre newsletter:

CWI: notizie e approfondimenti per chi acquista, gestisce e utilizza la tecnologia in azienda
CIO:
approfondimenti e tendenze per chi guida la strategia e il personale IT
Channelworld: notizie e numeri per distributori, rivenditori, system integrator, software house e service provider

Iscriviti ora!