2 errori che possono far fallire il vostro progetto multicloud

Il multicloud è la strada che oggi molti scelgono di percorrere, ma ricordate che è un'architettura complessa e distribuita che molte aziende non approcciano nel modo giusto.

multicloud

Il multicloud dovrebbe essere facile, giusto? Voglio dire, si tratta solo di distribuire e gestire più di un singolo cloud pubblico. Purtroppo non è così. Poiché sempre più aziende implementano architetture multicloud, alcuni errori evitabili si verificano più e più volte, anche se con un po’ di esperienza e attenzione si possono evitare. Esaminiamo i due più comuni.

Non progettare e costruire il vostro multicloud pensando ai cloudop

Molte aziende stanno implementando due, tre o talvolta più cloud pubblici senza una chiara comprensione di come questa architettura multicloud verrà gestita a lungo termine. Quando un’implementazione multicloud passa alla produzione, c’è un gran numero di servizi cloud causati dall’utilizzo di più cloud pubblici con servizi ridondanti (come archiviazione e calcolo). Diventa tutto troppo difficile da affrontare per il team di cloudops. Non possono gestire tutti questi servizi cloud eterogenei come dovrebbero e la qualità del servizio ne risente. Inoltre, ciò pone troppi rischi sull’implementazione in termini di operazioni di sicurezza e governance.

Ci sono alcuni modi per evitare problemi. Innanzitutto, non utilizzate il multicloud se non siete disposti a soddisfare le esigenze operative. Attenetevi solo alle distribuzioni su cloud singolo. Il secondo modo è automatizzare praticamente tutto e sfruttare le astrazioni per gestire la complessità e fornire comunque i migliori vantaggi.

adv

utilizzo del cloud

Scegliere cloud native per tutto

Tenete presente che gli strumenti che si estendono sui cloud pubblici sono i più utili. Potete utilizzare le stesse interfacce e automazione da un cloud all’altro nel vostro multicloud. Questa sembra la scelta più ovvia, ma molte aziende che passano dal singolo al multicloud mantengono gli strumenti nativi forniti con un particolare cloud pubblico, come gli strumenti di sicurezza e operativi. Le aziende che scelgono di mantenere strumenti di gestione e monitoraggio specifici per AWS, Microsoft o Google dovranno apprendere e sfruttare uno strumento per cloud pubblico. Non molto efficiente.

Evitare questo problema è facile da capire, ma non così facile da mettere in pratica. Sebbene le applicazioni cloud native vadano bene, utilizzare solo strumenti nativi per tutti i tipi di attività di gestione e sicurezza non è una buona idea. Avrete bisogno di persone che comprendano ogni strumento, non ci saranno comunicazioni e coordinamento intercloud e l’automazione dovrà avvenire in più luoghi invece che in uno. La soluzione è cercare strumenti che possano abbracciare i cloud e forniscano interfacce coerenti tra i cloud.

Il multicloud, dopotutto, è ancora una scienza in evoluzione. I fornitori di cloud pubblico non offrono una buona guida e strumenti perché non è nel loro interesse spingere i propri clienti al multicloud. Tuttavia, se cercano di condurvi a un modello di progettazione che aumenta la complessità, i costi e il rischio, evitate quel percorso.