Slack introduce Actions, che facilita l’integrazione di app di terze parti

In occasione della conferenza Spec, a San Francisco, Slack ha sottolineato gli sforzi per integrare il suo software con app di terze parti e far crescere la community degli sviluppatori

Slack

Gli utenti Slack potranno interagire con diverse app direttamente dai messaggi Slack grazie alla una nuova funzione Actions. Annunciata in occasione di Spec, la prima conferenza per sviluppatori della società, Actions facilita l’integrazione di app di terze parti, come lo strumento di gestione dei progetti Asana e l’app per il monitoraggio Jira.

Per esempio, con Actions è possibile creare un task di Asana semplicemente cliccando sul menu contestuale nell’angolo destro di un messaggio Slack; Actions catturerà direttamente dal menu dei messaggi i dati rilevanti, come la data di scadenza, ciò che deve essere fatto e il progetto coinvolto.

slack actions-asana

adv
Cloud Communication Business

Nell’era digitale il centralino va in Cloud

La telefonia di nuova generazione è in software-as-a-service: non richiede di installare centralini hardware, gestisce fisso e mobile, e consente di attivare nuove linee o filiali con un clic, abilitando Smart Working e Unified Communication.     SCOPRI DI PIÙ >>

I manager di Slack hanno annunciato integrazioni aggiuntive con Bitbucket, HubSpot e ZenDesk, e hanno dichiarato che altre sono in arrivo.

Le integrazioni di terze parti sono state una parte fondamentale del fascino di Slack e Actions le renderà ancora più utili agli utenti”, ha affermato Bear Douglas, responsabile delle relazioni con gli sviluppatori per l’azienda. “Actions permette di lavorare in altre app direttamente da Slack, e rende molto più veloce l’intera parte di registrazione dei dati”.

La nuova funzionalità Actions è stata accolta con favore dagli analisti. Secondo Alan Lepofsky, vicepresidente e principale analista di Constellation Research, un vantaggio di Slack Actions è che consente agli utenti di eseguire azioni reali direttamente all’interno del flusso di comunicazione, non solo di avere conversazioni di base. “E’ utile integrare i contenuti delle applicazioni aziendali, ma il vero valore è interagire con essi in tempo reale e nel contesto“, ha affermato Lepofsky.

Wayne Kurtzman, direttore di ricerca presso IDC, concorda sul fatto che la mossa dovrebbe facilitare l’uso delle integrazioni di terze parti.

Slack vuole rimuovere gli ostacoli per portare a termine il lavoro, e una migliore integrazione delle applicazioni è la chiave per raggiungere questo obiettivo”, ha commentato Kurtzman. “Più è facile per le app comunicare tra loro tramite Slack, più diventa preziosa la collaborazione tra i singoli utenti e l’azienda. Questa funzionalità potrebbe aprire un mondo di possibilità, tra le quali un uso più efficace di intelligenza artificiale e analytics”.

slack actions
Slack Actions è progettata per rendere lo strumento di collaborazione più utile per i team

Douglas ha aggiunto che, oltre a semplificare i processi per gli utenti finali, gli aggiornamenti andranno a beneficio degli sviluppatori, rendendo le app e le integrazioni più visibili e più facili da accedere.

Come evidenziato dalla società in un recente post, attualmente la società può contare su oltre 200.000 sviluppatori attivi a settimana e oltre 1.500 app nella directory dell’app Slack.

Sullo sfondo di un mercato della collaborazione sempre più competitivo, Lepofsky ha affermato che promuovere una solida community di sviluppatori è “non solo importante, ma cruciale”.

I migliori prodotti hanno successo grazie a un ecosistema di partner che colmano le lacune con estensioni e funzionalità che non sono native del prodotto principale”, ha sottolineato il manager.

Tra gli altri annunci a Spec c’è stata un’anteprima degli aggiornamenti di Workspace. Una volta lanciato in versione completa, l’aggiornamento consentirà agli amministratori di Slack di distribuire le app più rapidamente, installandole a livello di azienda anziché su un unico spazio di lavoro alla volta.

Se, per esempio, utilizziate Box come provider di archiviazione dei file, non ha senso rilasciarlo un gruppo alla volta: potete farlo immediatamente per l’intera azienda” ha spiegato Douglas. “[L’aggiornamento delle app Workspace] permette di fare tutto subito”.

Gli annunci seguono un recente aggiornamento di Slack sui livelli di adozione dei clienti. Secondo le ultime statistiche rilasciate dalla società, Slack conta attualmente 8 milioni di utenti attivi giornalieri in oltre 500.000 aziende. Inoltre ci sono oltre 150 aziende che utilizzano il prodotto Enterprise Grid.

AUTOREMatthew Finnegan
FONTEComputerworld
Matthew Finnegan
Senior Reporter di Computerworld Matthew Finnegan si occupa di software enterprise per Computerworld, e in particolare dei software di collaborazione e produttività. Vive in Svezia e potete trovarlo su Twitter come @TheMatthewF. I suoi articoli compaiono sull'edizione italiana di Computerworld in virtù dell'accordo di licenza con l'editore americano IDG.