Sette aree IT pronte per la realtà aumentata e la realtà virtuale

Dalla formazione alla visualizzazione dei dati, AR e VR si stanno dimostrando tecnologie abilitanti per il business. Ecco le prime sette aree dove integrare realtà aumentata e la realtà virtuale per aggiungere valore a prodotti e servizi

realtà virtuale visore

La realtà virtuale (VR) ha un evidente appeal sul mondo consumer, la realtà aumentata (AR) è nata nell’ambito della produzione industriale. Entrambe, tuttavia, sono sempre più utilizzate come soluzioni per rispondere alle esigenze aziendali. Secondo le stime di IDC, oltre il 60% dei quasi 18 miliardi di dollari spesi per AR e VR nel 2018 saranno progetti commerciali, e gli investimenti saliranno all’85% entro il 2021. Capgemini ha rilevato che l’82% delle aziende che hanno implementato progetti AR o VR sono soddisfatte dei risultati e la metà di coloro che non hanno ancora utilizzato realtà virtuale o aumentata hanno in programma di farlo entro i prossimi tre-cinque anni.

Ora che visori VR, Microsoft HoloLens, smart glasses di produttori come Vuzix e il supporto per la realtà aumentata in smartphone e tablet stanno rendendo l’hardware AR/VR più ampiamente disponibile, la realtà aumentata e virtuale sono pronte per progetti aziendali volti a migliorare produttività, collaborazione e supporto clienti.

Realtà virtuale e aumentata hanno diversi casi d’uso e si adattano a ruoli e compiti diversi”, afferma J.P. Gownder, vice president e principal analyst di Forrester Research. “L’applicazione principale della VR in azienda è la formazione. Gli usi secondari includono la progettazione e la visualizzazione dei prodotti, un piccolo numero di progetti di visualizzazione dei dati per data scientist e qualche applicazione per la collaborazione“.

Realtà aumenta e la realtà mista stanno avendo successo nei ruoli di servizio sul campo, secondo Gownder. “In questo ambito i lavoratori possono migliorare la produttività con schemi e video, o rivolgendosi all’assistenza remota”, spiega l’analista. “I medici, in particolare i chirurghi, utilizzano tecnologie simili a fini molto diversi. Gli addetti ai negozi al dettaglio visualizzano un nuovo espositore prima di costruirlo, mentre i progettisti di automobili Ford utilizzano HoloLens per progettare i veicoli in modo collaborativo, in uno spazio 3D”.

In alcune aree, come la visualizzazione e la formazione, le tecnologie di realtà virtuale e aumentata possono sovrapporsi, completandosi a vicenda. In queste applicazioni è utile un approccio come la realtà mista di Microsoft, in cui strumenti come Unity e Vuforia e il Mixed Reality Toolkit di Microsoft consentono di creare sia su dispositivi AR che VR.

In generale, per una prima esplorazione di AR e VR in azienda è consigliabile scegliere progetti in cui si può iniziare con uno strumento e successivamente ampliare ad altri casi d’uso. Gli stessi modelli su cui lavorano i progettisti di automobili Ford sono utilizzati nelle discussioni di business in cui il team di pianificazione, per esempio, deve comprendere le implicazioni della modifica di un materiale utilizzato all’interno del veicolo e nelle dimostrazioni di vendita. Mercedes-Benz Global Training utilizza sessioni di formazione HoloLens sia per insegnare tecniche di riparazione agli specialisti del servizio sia per mostrare le caratteristiche dell’auto ai team di vendita prima che le auto arrivino nello showroom.

La cosa importante è non dimenticare le basi: i progetti AR e VR non possono essere trattati separatamente dalle altre attività aziendali. Per ottenere il massimo valore è essenziale integrarli con sistemi e processi esistenti.

Ecco una panoramica sulle aree principali in cui AR e VR possono portare benefici alle aziende.

1. Formazione e valutazione

La formazione è ‘l’applicazione killer’ della realtà virtuale in azienda”, dice Gownder. “Da Wal-Mart, che utilizza la realtà virtuale per addestrare i suoi partner, a UPS che utilizza la VR (con un volante in stile videogioco) per addestrare i conducenti a migliorare la sicurezza, a un’azienda sanitaria che simula l’Alzheimer per i medici che curano pazienti con questa malattia, le applicazioni stanno esplodendo”.

La VR è l’ideale se può sostituire costose strutture fisiche e permette di distribuire la formazione a molte più persone e situazioni. Anziché costruire case pre-danneggiate per addestrare i liquidatori di sinistri, Farmers Insurance Group è in grado di coprire oltre 10.000 scenari di danni provocati dall’acqua attraverso la realtà virtuale. Il Virtual Crash Lab di Embry-Riddle Aeronautical University consente a 22.000 studenti online e presso campus e basi militari di tutto il mondo di camminare virtualmente nella zona di un vero incidente aereo. Virgin Atlantic utilizza l’app iOS AR che mostra la cabina del Boeing 787 Dreamliner a grandezza naturale per addestrare l’equipaggio.

La formazione VR può anche essere combinata con HoloLens permettendo al tutor di vedere contemporaneamente il tirocinante e il modello VR. Un aspetto particolarmente importante per l’addestramento fisico, in cui il formatore deve valutare quanto accuratamente il tirocinante sta svolgendo un’attività.

Un esempio è Firepoint, un simulatore in realtà mista per l’addestramento dei vigili del fuoco, sviluppato nell’ambito della competizione Microsoft Imagine. Firepoint permette all’allievo di camminare attraverso scenari come magazzini pieni di fumo e simulare il soccorso di persone. L’addestratore che utilizza HoloLens può vedere sia la simulazione che i partecipanti, e quindi può valutare la loro tecnica e aiutarli a migliorare.

2. Assistenza remota

La realtà aumentata permette a installatori e tecnici dell’assistenza hardware un aumento della produttività. Grazie a occhiali AR o HoloLens possono interagire con un esperto in remoto per ottenere maggiori informazioni su come e dove intervenire. Le telecamere integrate consentono all’esperto in remoto di vedere esattamente ciò che il tecnico sta vedendo e facendo, e di aiutarlo a risolvere il problema. Questa è stata una delle primissime demo per HoloLens, combinati con Skype. Thyssen Krup utilizza queste tecnologie dal 2016 per supportare i tecnici che si occupano dell’assistenza ascensori.

Microsoft Dynamics 365 Remote Assist utilizza gli account Azure Active Directory e le videochiamate Microsoft Teams per consentire a un esperto remoto di lavorare su un PC o un tablet e contrassegnare il feed video con una penna, che viene poi visualizzato nella vista HoloLens di un tecnico che sta operando sul campo.

Boeing utilizza un sistema di assistenza video simile per gli ingegneri dei cablaggi basato sul software Skylight di Upskill, che funziona con diversi tipi di dispositivi AR.

Pengram consente di combinare modelli CAD 3D e HoloLens o videochiamate con smartphone con la realtà virtuale. L’esperto indossa un visore VR dove vede il feed video, e appare nel feed della telecamera AR come un avatar che può indicare un problema o dimostrare quale azione intraprendere. L’esperto/avatar può anche inserire modelli 3D di parti e strumenti nel feed della telecamera, spostandoli con le mani per mostrare a qualcuno dove si trova la parte nel sistema o dove mettere il cacciavite. Anche questa applicazione è stata presentata nell’ambito dell’Imagine Cup; una società di valutazione della rete energetica Fortune 100 sta già studiando per un progetto pilota e HTC intende offrirlo come strumento per l’istruzione.

3. Visualizzazione dei dati

Sia AR che VR si dimostrano utili per la visualizzazione dei dati 3D. KPMG utilizza HoloLens per consentire ai gruppi di dirigenti che visitano i suoi centri Insight di visualizzare i dati dalle presentazioni come gruppo.

E’ possibile riprodurre questa esperienza nella propria sala riunioni con HoloLens e Power BI e l’app Power BI Mobile. Great Wave Analytics VR offre una visualizzazione 3D dei dati Salesforce utilizzando i controller Oculus Rift e Leap Motion.

4. Progettazione di prodotto

Strumenti CAD come Autodesk, SolidWorks, Trimble Connect e SketchUp ora supportano AR e VR, permettendo a progettisti e ingegneri di vedere componenti, prodotti e progetti architettonici in 3D. Esistono anche strumenti di progettazione VR specifici come Vuforia Studio, Gravity Sketch per lo sketch in 3D in VR, o Worldviz Vizible, che integra anche strumenti di riunione.

5. Pianificazione di un sito fisico

Architetti, retail designer e designer di layout di fabbrica si stanno rivolgendo a AR, e in particolare a HoloLens, per visualizzare piante e progetti di un sito fisico. Cirque du Soleil utilizza HoloLens per progettare il layout del palcoscenico e Stryker lavora con ospedali e chirurghi per progettare sale operatorie.

Non si tratta di una disciplina specialistica, ma di applicazioni che possono essere utili a tutte le aziende per organizzare gli spazi degli uffici o per la progettazione di un evento o una conferenza. Il nuovo strumento Microsoft Dynamics 365 Layout per HoloLens consente di importare modelli 3D e applicare regole per visualizzare avvisi relativi a potenziali problemi, per esempio la quantità di energia necessaria per alimentare i macchinari presenti nella stanza.

Essere in grado di camminare attorno a un modello virtuale a grandezza naturale è utile anche per le aziende creano prodotti di grandi dimensioni; Paccar, il costruttore di veicoli industriali a marchio Peterbilt, DAF e altri, utilizza HoloLens per consentire ai progettisti di riprodurre automezzi a 18 ruote a grandezza naturale.

E’ possibile utilizzare la VR per pianificare processi fisici più efficaci. Ford ha ottenuto una riduzione del 70% del tasso di infortuni dei suoi lavoratori e un calo del 90% delle problematiche ergonomiche utilizzando simulazioni VR e prototipi stampati in 3D per testare le nuove linee di assemblaggio prima di costruirle.

6. Organizzare l’ambiente virtuale in SharePoint

Se la vostra azienda realizza contenuti 3D e VR come modelli di prodotto, video a 360 gradi, materiale per la formazione e l’orientamento dei dipendenti, è opportuno avere un “contenitore” per aiutare le persone a trovare contenuti pertinenti. Attualmente in anteprima privata, SharePoint Spaces è uno strumento che permette di creare ambienti coinvolgenti che funzionano in browser, smartphone o visori (compresi Oculus Rift, HTC Vive e tutti i dispositivi di realtà mista Microsoft) per l’esplorazione di tali contenuti.

7. Strumenti AR per i clienti

Se realizzate app per smartphone per i vostri clienti, la realtà aumentata potrebbe aiutarvi a migliorarle. E non solo per le campagne di marketing.

Gap ha un’app DressingRoom con manichini 3D in una gamma di taglie e altezze, in modo che i clienti possano provare i vestiti senza indossarli. eBay offre l’app Android AR che aiuta i venditori a trovare il giusto imballaggio per la confezione, con un preventivo del costo di spedizione. L’app iOS Place di Ikea consente agli acquirenti di vedere i mobili nelle proprie case (anche se l’app AssembleAR che mostra le istruzioni di assemblaggio animate è un’offerta di terze parti). L’Oreal ha recentemente acquistato il team di progettazione ModiFace, creatore dell’app Virtual Artist di Sephora, che consente ai clienti di provare il virtualmente i prodotti di make-up. Salendo di livello, Lowe’s e Volvo hanno utilizzato HoloLens per consentire ad alcuni clienti di progettare cucine e vedere virtualmente gli interni delle nuove auto.

Kimberly-Clark ha costruito un gioco di Halloween per intrattenere i bambini nei propri negozi. I viaggiatori dei treni Eurostar possono usare i loro telefoni per vedere un mondo nascosto di pesci e sirene sotto il mare mentre attraversano il tunnel sotto la Manica e non riescono a vedere nulla dai finestrini.

In tutti questi casi, la realtà aumentata aggiunge valore reale ai prodotti o ai servizi offerti da un’azienda. Il consiglio quindi è di non usare AR e VR come un espediente, ma integrarla in progetti esistenti per trarne il massimo valore.

VIAMary Branscombe
SOURCECIO
CIO
Con informazioni, approfondimenti ed eventi ad hoc, CIO Italia è una risorsa preziosa per tutti i leader delle strutture IT e i decisori delle strategie tecnologiche aziendali.

WHITEPAPER GRATUITI

  • Computerworld Speciale Industria 4.0
    white paper

    Computerworld Italia – Speciale Industria 4.0

    Un PDF da scaricare per leggerlo comodamente su pc o tablet e avere sotto mano e in un unica soluzione le notizie, le analisi e gli approfondimenti sulla trasformazione in atto nel settore manifatturiero, da più parti definita "quarta rivoluzione industriale".
  • white paper

    Computerworld Italia – Speciale GDPR

    Un PDF da sfogliare online o scaricare per leggerlo comodamente su pc o tablet, per avere sotto mano e in un unica soluzione le notizie, le analisi e gli approfondimenti su come le aziende devono affrontare l'arrivo del GDPR.
  • white paper

    Computerworld Italia – Speciale Data Center

    Un PDF da sfogliare o scaricare su pc o tablet per avere sotto mano le notizie, le analisi e gli approfondimenti sulle principali tendenze dei Data Center: integrazione con il Cloud, approccio software-defined, ottimizzazione delle prestazioni energetiche e molto altro