Quattro settori che saranno rivoluzionati dall’iPhone

I nuovi iPhone e Apple Watch, presentati in chiave consumer, trasformeranno le aziende di diversi settori, a partire da sanità, media, grafica e retail

iphone xr

I nuovi iPhone e l’Apple Watch Series 4 sono stati i protagonisti dell’evento Apple dello scorsa settimana. Apple, come da tradizione, si è focalizzata principalmente sul mercato consumer, sottolineando le funzioni per il monitoraggio della salute, la fotografia, le performance, gli incredibili nuovi schermi OLED e il display “Liquid Retina” del meno costoso iPhone XR. Le demo sul palco erano incentrate su audio, immagini fisse, video e giochi.

Anche se l’hardware migliorato sarà senza dubbio importante per gli utenti business, in sostanza non si è discusso dei casi di utilizzo aziendale dei nuovi dispositivi. Eppure irromperanno in molti settori. In alcuni casi, si tratterà di una continuazione dell’impatto che Apple ha già avuto, in altri si tratterà di una vera trasformazione.

Qui analizziamo i quattro settori dove l’impatto dei dispositivi Apple sarà più profondo e modificherà processi, focus e modelli di business.

Salute e assistenza sanitaria

Apple ha rivoluzionato l’assistenza sanitaria in diversi modi negli ultimi dieci anni, a cominciare dall’introduzione dell’iPad (che dovrebbe essere aggiornato entro la fine dell’anno). Medici, chirurghi e altri professionisti del settore sanitario hanno riconosciuto il valore del tablet come strumento ideale per condividere informazioni con pazienti e colleghi.

Apple si è focalizzata molto chiaramente sull’assistenza sanitaria, in particolare sui dispositivi medici, e ha creato un team interno di esperti che si interfacciano a legislatori, ricercatori e IT. Con l’introduzione di HealthKit, ResearchKit e CareKit, Apple è stata in prima linea nello sbloccare i dati sanitari personali e consentire agli utenti di condividerli con team di assistenza, primo soccorso e anche ricercatori.

Alcuni dei più ampi studi sulla salute mai condotti si sono basati su ResearchKit. L’iPhone e l’Apple Watch consentono di contattare i numeri di emergenza in pochi secondi e forniscono informazioni chiave su di noi attraverso la scheda di informazioni mediche a cui è possibile accedere su un iPhone, anche quando il telefono è bloccato. E, sempre più, i dispositivi Apple sanno riconoscere segnali di pericolo e malattia che altrimenti potrebbero passare inosservati.

Apple non sta rallentando i suoi sforzi; anzi, è solo all’inizio. Il recente annuncio della capacità di rilevamento delle cadute, completo di una comprensione dei diversi tipi di cadute, è un importante miglioramento rivolto direttamente agli utenti più anziani.

apple_watch_series_4_ecg

Molto più significativo è il rinnovato sensore del battito cardiaco, che non solo può avvisare gli utenti di un pericolo che potrebbe essere sfuggito ai medici, ma può eseguire un ECG di base in pochi secondi. Questo è un incredibile progresso per qualsiasi dispositivo e sarà in grado di fornire informazioni importanti a cardiologi, medici di base e soccorritori. Tale funzione sarà inizialmente disponibile solo negli Stati Uniti, dove Apple è riuscita a ottenere l’approvazione della Food and Drug Administration (FDA), l’ente governativo che si occupa della regolamentazione dei prodotti alimentari e farmaceutici. Aziende come AliveCor hanno lavorato per portare soluzioni simili sul mercato, e il prodotto originale di AliveCor era un case per iPhone che offriva funzionalità simili, ma doveva essere posizionato sul petto dell’utente.

Apple sta sviluppando anche altre funzioni in quest’area, come il monitoraggio della pressione arteriosa e il tasso glicemico. Non mi spingerei a dire che Apple potrà sostituire le apparecchiature mediche di ospedali e luoghi di cura – l’Apple Watch non può fare un ECG completo – ma sta certamente cambiando il modo in cui i singoli utenti possono monitorare il proprio corpo. Ciò fornirà molte informazioni che oggi non è possibile catturare facilmente su un lungo periodo.

Ciò non significa solo più dati, ma anche dati più veritieri: la distinzione è importante perché gli studi hanno dimostrato che circa un quarto dei pazienti ha marcatori elevati, come la frequenza cardiaca e la pressione sanguigna, in un ospedale a causa dell’ansia provocata dal contesto medico.

Apple è intenzionata a fornire questi dati a utenti e medici e a incorporare dati contestuali come informazioni su tempo, posizione e attività. In quando a rendere disponibili questi dati ai medici, Apple ha già affrontato la sfida con la capacità di interagire con i sistemi informativi dei fornitori di servizi sanitari.

Grafica, media e marketing

Un fattore per cui Apple continua a distinguersi è la potenza della fotocamera dell’iPhone. Nel suo messaggio di marketing l’azienda mette in evidenza una grande varietà di foto catturate dall’iPhone come elemento chiave del dispositivo. A partire dall’anno scorso la società spinge non solo sulla potenza dell’hardware delle sue telecamere, ma anche sui processori e le capacità di apprendimento automatico per ottenere uno scatto perfetto. Apple paragona l’iPhone a fotocamere DSLR di livello professionale, con il vantaggio che è più semplice da usare.

iphone-camera

Questo approccio va di pari passo con l’evoluzione di iOS, che sta diventando una piattaforma di editing di immagini e video a sé stante. Adobe, da tempo considerata il nome di riferimento della fotografia e del design digitali, ha portato su iOS una vasta gamma di app professionali, tra cui Illustrator e Photoshop. Ciò significa che i professionisti della grafica e dei media possono realizzare una quantità sempre crescente di lavoro sugli iPhone di fascia alta e l’iPad Pro.

Questa tendenza, unita alla consapevolezza che la migliore fotocamera per qualsiasi lavoro è quella che hai con te, apre la strada a fotografia, video e design mobili. Un tempo l’editing veniva eseguito in studi specializzati con potenti dispositivi e desktop; oggi lo scatto, la modifica e la pubblicazione – o la preparazione di foto per la stampa – possono avvenire sul campo, quasi in tempo reale.

Ciò ha grandi implicazioni per i settori creativi e un grande potenziale per il marketing. Mentre il marketing si trasforma attraverso social media, brand management, eventi e live streaming, l’iPhone supporta questa evoluzione consentendo di eseguire complessi flussi di lavoro in pochi secondi sul campo. Permette ai team di marketing di interagire con eventi, tendenze social e una serie di momenti della vita quotidiana che possono aprire nuovi mercati, clienti e pubblico. Permette di ottenere risultati nitidi e brillanti da foto e video in pochi minuti, o anche secondi – e ciò significa generare tonnellate di nuovi contenuti in qualsiasi momento.

Combinare queste nuove abilità con i social media significa che un professionista del marketing può gestire una campagna commerciale da qualsiasi luogo, generare lead da qualsiasi evento e coinvolgere i clienti ovunque essi siano.

Questo dà alle agenzie di marketing l’agilità di una startup, e consente alle startup di offrire risultati altamente professionali. Questo “appiattimento” del terreno di gioco avrà un impatto enorme, consentendo di creare grandi contenuti e abbinarli al messaggio giusto o all’hashtag da diffondere, tutto in tempo reale.

Come nel caso dell’assistenza sanitaria, siamo ancora all’inizio e non sappiamo dove porterà questa rivoluzione. A differenza dell’assistenza sanitaria, dove ci sono linee di riferimento abbastanza stabili, l’evoluzione della tecnologia può avere impatti inaspettati sulle professioni legate alla creatività.

Informazione: notizie e reportage in tempo reale

Lo stesso potere che l’iPhone mette nelle mani dei professionisti del marketing arriva anche ai giornalisti, che ora possono fotografare, modificare e pubblicare contenuti in pochi minuti. Internet, smartphone, blog e social media sono entrati nel mondo dei media ormai da anni. Ma, in molti casi, quelle risorse sono rimaste inutilizzate. Da tempo i giornalisti possono usare il cellulare per fare un video, ma veniva considerato meno prezioso del filmato girato con una troupe e un produttore. Fino a poco tempo fa aveva perfettamente senso, perché la qualità di immagini e suono non erano paragonabili. Anche la connettività era una sfida. E il montaggio veniva affidato a professionisti esperti.

Questa formula e il flusso di lavoro di cui ha bisogno hanno iniziato a cambiare negli ultimi anni, ma i limiti di hardware e software dei dispositivi mobili non ha sostanzialmente cambiato la situazione. Oggi le semplici funzionalità di modifica offerte dagli iPhone (e dai dispositivi mobili in generale) e strumenti sempre più professionali consentono a giornalisti e a blogger di “prendere il potere”. Ciò permette di pubblicare, trasmettere in streaming e diffondere le notizie mentre i fatti accadono, creando contenuti di livello professionale. Non solo questo è esplosivo in termini di tempestività e qualità, ma il basso costo dell’iPhone (rispetto alle apparecchiature professionali tradizionalmente usate) rende accessibile questa possibilità a molte più persone.

Retail

Una delle prime aziende che ha sfruttato le capacità di ARKit, lanciato da Apple lo scorso anno, è stata IKEA. L’azienda svedese ha utilizzato la realtà aumentata (AR) per consentire ai clienti di visualizzare come appaiono i mobili nelle loro case attraverso l’app IKEA Place. Poiché la vendita al dettaglio si è spostata online, la capacità di posizionare con precisione i prodotti in casa è diventata fondamentale. Ciò è particolarmente vero poiché molte persone trovano difficile giudicare gli oggetti basandosi esclusivamente sulle loro dimensioni o sul colore.

La realtà aumentata offre una soluzione, soprattutto se è abbinata a schermi intelligenti come quelli utilizzati nei dispositivi iOS. E Apple rende semplice questa soluzione.

ikea-place ar-app

Una tendenza del settore del retail riguarda i servizi di abbonamento che forniscono un pacchetto mensile di articoli che una società ritiene possano piacere o essere utili ai consumatori. Un esempio è Blue Apron, una startup newyorkese che consegna a domicilio tutti gli ingredienti necessari per realizzare una specifica ricetta, ma l’approccio si sta diffondendo dalla produzione di capispalla ai rasoi, fino agli indumenti intimi e persino all’arredamento della casa. Tutte queste aziende si basano su dati e analisi per riconoscere le tendenze e decidere cosa inviare ogni mese. Questi servizi si basano sui dati, e i nuovi iPhones consentono agli utenti di condividere con le aziende informazioni su di essi.

Un dispositivo mobile abilitato per l’AR, e gli algoritmi giusti, permettono agli utenti di personalizzare l’offerta che riceveranno nel momento stesso in cui si iscrivono a un servizio. Questo può includere qualsiasi cosa, dallo stile dell’arredamento ai gusti culinari. Oltre a vedere semplicemente come sta una sedia IKEA nel nostro salotto, per esempio, possiamo inviare misure della stanza, dettagli sui mobili e i colori delle pareti, del tappeto e dei quadri appesi; un’azienda può quindi scegliere articoli su misura per i nostri spazi o suggerire pezzi che “mancano” in un modo che nessun catalogo può offrire.

E’ come avere un designer virtuale che lavora con noi in ogni fase del processo.

Similmente, la foto del nostro armadio può restituire suggerimenti sull’abbigliamento e su sistemi di organizzazione dell’armadio stesso.

Ciò di cui stiamo parlando è la possibilità di trasformare il nostro telefono in un personal shopper consentendo a un’app o una raccolta di app di sbirciare all’interno della nostra casa. Otteniamo un set integrato di prodotti che è molto più adatto a noi rispetto a quanto potremmo trovare semplicemente navigando su un sito web o visitando un negozio.

Anche se si tratta solo di quattro settori, toccano praticamente ogni parte della nostra vita. Molte persone si chiedevano se Apple poteva rimanere rivoluzionaria e innovativa dopo la morte del CEO Steve Jobs: Apple nel 2018 ha dimostrato che può essere un disruptor tecnologico, e lo resterà per gli anni a venire.