Per anni, l’Agile è stato l’approccio essenziale per mantenere i team di innovazione in movimento con precisione e velocità collaborative. Nel 2020, molte organizzazioni sono state però costrette a stravolgere i loro processi agili per affrontare le sfide del lavoro a distanza durante la pandemia. Per i team e leader IT desiderosi di continuare ad andare avanti mentre si sta tornando lentamente al posto di lavoro fisico, ecco quattro suggerimenti per reimpostare team e pratiche agile nel migliore dei modi.

Valutare la maturità del team Agile

Storicamente, l’Agile ha prosperato grazie alla colocazione dei membri del team. Con la pandemia ciò è stato impossibile. Le connessioni video e vocali hanno sostituito la collaborazione di persona. La domanda ora per i leader tecnologici è in che modo uno o più anni di distanza possa aver influito sulle prestazioni del team e sui livelli di maturità.

Valutare i livelli di maturità per alcuni team potrebbe significare tornare a misure Agile di base, come lead time, sprint burndown e throughput. Bisognerebbe quindi esaminare i numeri che il team stava raggiungendo prima della dispersione causata dalla pandemia, utilizzando strumenti come Jira, ClickUp o Basecamp e guardando come siano cambiati quei numeri. In questo modo si dovrebbe capire se c’è stato un degrado, una stabilità o una crescita di maturità nelle prestazioni del team Agile e si dovrebbe poter stabilire una nuova base per misurare gli obiettivi e il successo in futuro.

Analizzare la coesione e l’allineamento del team Agile

Agile è un processo che valorizza le interazioni individuali rispetto al processo e agli strumenti. In questo periodo di transizione, è importante capire in che modo la pandemia abbia influenzato il coinvolgimento e la cultura del team e valutare se i team sono ancora efficaci come unità di lavoro.

Alcuni membri del team si sono trovati bene a lavorare da casa e vogliono continuare a farlo; altri sono pronti per tornare a lavorare “fisicamente” come hanno sempre fatto. I leader tecnologici devono capire che pochi membri del team condivideranno la stessa mentalità al ritorno in ufficio e dovranno approfondire e scoprire queste differenze nello stesso modo in cui valutano i livelli di prestazione. Proprio come i vari livelli di maturità in un team Agile possono essere altamente dirompenti, così lo sono anche i vari livelli di soddisfazione personale e motivazione. Usate quindi l’arma dei sondaggi per scoprire qualsiasi forma di malcontento che potrebbe erodere l’agilità e adattate e riallineate i team di conseguenza.

Fare spazio all’apprendimento

Un elemento dello sviluppo Agile del team che è stato difficile mantenere durante la pandemia è stato l’inestimabile apprendimento fianco a fianco, fondamentale perché i nuovi membri del team possano immergersi in processi Agile finemente ottimizzati. Questo è noto come lo stadio Shu di “emulare il maestro” nel modello di apprendimento ShuHaRi. ShuHaRi viene spesso utilizzato da esperti di Agile per spiegare come professionisti e team Agile possono crescere per ottenere una maggiore velocità e un miglior flusso di sviluppo.

Con i team che tornano al lavoro in ufficio, ora è il momento giusto per guardare a come l’apprendimento e lo sviluppo possono essere reintegrati nel processo Agile e per valutare le lacune e la crescita delle competenze individuali. Alcuni membri del team dovranno tornare a una fase di attento apprendistato, mentre altri potrebbero spostarsi verso un lavoro indipendente e fornire contributi innovativi. Quando c’è spazio per imparare, un team agile può soddisfare le richieste delle opportunità che si prospettano.

Garantire il buy-in della leadership

Agile funziona solo se tutti lo seguono e ciò significa dall’alto verso il basso e dal basso verso l’alto. Mentre la nuova normalità inizia a prendere forma e la richiesta di risultati sempre più rapidi inizia a farsi pressante, ricordate di sottolineare l’importanza del rigore Agile e dei progressi incrementali ai leader aziendali e agli sponsor che si aspettano sempre grandi risultati dal team tecnico. 

I leader senior hanno il potere di rimuovere gli ostacoli da team tecnologici Agile e plasmare la visione che guida il loro lavoro. Mentre guardano alla tecnologia per supportare gli obiettivi aziendali, includerli nella pratica e nella filosofia Agile può proteggere i team da aspettative impossibili e aiutare a conquistare nuovi sostenitori per un vero sviluppo iterativo e collaborativo.

Abbracciare pratiche Agile per lo sviluppo software significa che molte persone inseguono la velocità senza mai perdere tempo per garantire che team e processi siano in grado di avere successo. Prendersi un momento per fermarsi mentre inizia l’ondata di crescita post-pandemia fa bene al team, fa bene allo sviluppo tecnologico e fa bene al business.