Partnership tra Microsoft e Invitalia per la trasformazione digitale dell’Agenzia

Il protocollo d’intesa con Microsoft permetterà a Invitalia, l'Agenzia nazionale per lo sviluppo, di sfruttare soluzioni di cloud computing, Big Data e intelligenza artificiale per ottimizzare i servizi rivolti a imprese, startup e PA

Microsoft Invitalia accordo
Domenico Arcuri, Amministratore Delegato di Invitalia, e Silvia Candiani, Amministratore Delegato di Microsoft Italia siglano il protocollo d’intesa

Microsoft è stata scelta come partner tecnologico da Invitalia, l’Agenzia nazionale per l’attrazione degli investimenti e lo sviluppo d’impresa, di proprietà del Ministero dell’Economia. Invitalia si avvarrà della consulenza di Microsoft per rinnovare la struttura tecnologica e accelerare la trasformazione digitale dell’Agenzia. Il principale obiettivo di Invitalia è semplificare i processi interni e migliorare la qualità e la rapidità dei servizi per la concessione degli incentivi alle imprese.

Grazie a questo rinnovamento gli utenti potranno interagire più facilmente con la piattaforma informatica dell’Agenzia per richiedere le agevolazioni, conoscere in tempo reale lo status della propria domanda di finanziamento, partecipare agli eventi nei quali Invitalia orienta i potenziali beneficiari e spiega il funzionamento degli incentivi.

Invitalia farà leva su cloud computing, Big Data e intelligenza artificiale per semplificare le procedure e accelerare l’accesso a incentivi e fondi per imprese, startup e PA. Una maggiore attenzione alla gestione e analisi di Big Data permetterà a Invitalia di elaborare in modo più efficace le informazioni e individuare con maggiore proattività i target più adatti ai singoli incentivi.

adv
Cloud Communication Business

Nell’era digitale il centralino va in Cloud

La telefonia di nuova generazione è in software-as-a-service: non richiede di installare centralini hardware, gestisce fisso e mobile, e consente di attivare nuove linee o filiali con un clic, abilitando Smart Working e Unified Communication.     SCOPRI DI PIÙ >>

Grazie a Microsoft Invitalia fa un altro passo avanti nell’innovazione dei suoi processi interni ed esterni”, ha dichiarato Domenico Arcuri, Amministratore delegato dell’Agenzia. “La gestione e analisi dei Big Data a scopo cognitivo, ma anche predittivo, consentiranno a noi di conoscere meglio i territori a cui ci rivolgiamo e ai beneficiari delle nostre agevolazioni di avere a disposizione degli strumenti digitali, di semplice utilizzo, per conoscere lo stato delle proprie proposte d’investimento. E’ quel che deve fare un’Agenzia pubblica trasparente, aperta, flessibile, proattiva e nello stesso tempo veloce e vicina alle persone”.

Il protocollo prevede anche la creazione di un Digital Lab, un centro di competenza che svilupperà una piattaforma cloud utile per l’Agenzia per svolgere azione di scouting sui territori ed eseguire analisi capaci di valutare la qualità e l’impatto delle misure adottate. Microsoft metterà a disposizione i propri esperti e digital advisor per definire le strategie necessarie a sviluppare nuovi servizi, avviare test tecnici e creare progetti pilota, mentre i tecnici di Invitalia avranno l’opportunità di frequentare percorsi di formazione professionale e vivere delle vere e proprie full immersion nel mondo della tecnologia nei centri Microsoft di Bruxelles, Redmond o Milano.

Siamo orgogliosi di cooperare con Invitalia per accompagnarla nel proprio percorso di trasformazione digitale. Invitalia ha già supportato 840 startup innovative e sostenuto oltre 114.000 iniziative con l’Autoimpiego, ma è importante che questi fondi siano ben orientati su realtà con un grande potenziale, che crescendo possano giocare un ruolo per la competitività del territorio”, ha commentato Silvia Candiani, Amministratore Delegato di Microsoft Italia. “Grazie al nuovo Digital Lab uniremo le forze per dar vita a progetti d’innovazione sostenibile, che facendo leva su Cloud Computing e Artificial Intelligence, possano migliorare il processo di valutazione ed erogazione dei finanziamenti nel segno di una maggiore rapidità e sicurezza, rendendo così più accessibili i fondi per le idee e organizzazioni più promettenti”.

Sara Brunelli
Attiva nel settore della comunicazione dal 2003, dopo la laurea in Matematica e un master in Comunicazione Scientifica. Mi sono specializzata nell’editoria B2B, seguendo in particolare lo sviluppo dell’intelligenza artificiale e della robotica. Mi potete seguire su Facebook e LinkedIn.