Nove prodotti per le aziende visti al CES 2018

Non solo elettronica di consumo: all’edizione 2018 della fiera di Las Vegas sono stati presentati nuovi prodotti adatti anche alle imprese

hp-alexa
Credit: HP

Al CES 2018 tutti parlavano di – o parlavano con – Alexa. L’assistente digitale di amazon.com è onnipresente: nei dispositivi per la casa e nei telefoni, nelle auto e, in misura crescente, negli uffici. Probabilmente lo troverete anche nei vostri prossimi PC Windows 10. È già installato nel nuovo PC con fattore di forma ridotto HP Pavilion Wave (nella foto), nei notebook Aspire, Spin, Switch e Swift di Acer, nei VivoBook e ZenBook 2018 di Asus e nei dispositivi Thinkpad X1 Carbon e Yoga di Lenovo.

Ma, al CES 2018, Alexa non è stato l’unico elemento di interesse per gli utenti aziendali: ecco altri otto nuovi prodotti che trovano impiego anche nelle imprese.

Un chip Intel con grafica AMD

intel-core-amd-vegaIntel e AMD offrono un nuovo chip per PC portatili e embedded che devono sostenere pesanti carichi di lavoro in ambito grafico, come la realtà virtuale: l’Intel Core di 8a generazione con grafica Radeon RX Vega M. Il chip è disponibile in cinque versioni, ognuna delle quali combina un processore grafico AMD Radeon e un processore quad-core Intel Core i5 o i7. Anche se Intel punta ai gamer, il chip trova molte applicazioni aziendali per le sue capacità VR. Li troveremo in computer portatili Dell e HP e anche nei nuovi NUC “Hades Canyon” a marchio Intel.

Un router con software di sicurezza interno

netgear ac 2300I router Wi-Fi sono considerati un punto di accesso del malware nella rete. Netgear sta cercando di cambiare questa immagine integrando il software di sicurezza di BitDefender in uno dei suoi ultimi modelli. Denominato Netgear Armor, l’upgrade a pagamento viene eseguito sul router Nighthawk AC2300 Smart WiFi e incorpora uno scanner antivirus e un URL blocker per proteggere dal phishing e altri attacchi. Include anche uno strumento di valutazione della vulnerabilità per aiutare a individuare altri punti deboli nella rete domestica. Il servizio è gratuito per 90 giorni, poi costa 70 dollari l’anno. Sebbene sia destinato agli utenti domestici, è adatto anche a piccole imprese e liberi professionisti.

Un Acer Chromebook con prezzo accessibile e carica USB-C

acer-chromebook-11Il nuovo Chromebook 11 di Acer è utile per le aziende che utilizzano la G Suite di Google. Dispone di due porte USB 3.1 di tipo C che possono essere utilizzate per caricare il portatile stesso o altri dispositivi e, naturalmente, per trasferire dati.

Ci sono anche due porte USB 3.0 di tipo A, quindi non sono necessari adattatori per periferiche o chiavette USB. Il display da 11 pollici ha una risoluzione 1.366 x768 ed è disponibile in versione touchscreen. Altre caratteristiche includono 4 GB di RAM, 16 GB o 32 GB di memoria flash, una webcam integrata e altoparlanti stereo.

Huawei si cimenta con le reti mesh

huawei-wifi-q2Il Q2 di Huawei (che è il suo nome, non la data di consegna) è un router Wi-Fi in grado di comunicare con altri dispositivi tramite Wi-Fi o powerline. Quest’ultimo è utile negli edifici con i muri spessi che si possono trovare in uffici o edifici industriali. Sebbene sia destinato all’uso domestico, con un throughput fino a 1867 Mbps il router può soddisfare le esigenze di un piccolo ufficio.

Dell aggiorna il portatile XPS 13

dell_xps_13_2018Il portatile Dell XPS 13 è stato aggiornato per il 2018. Peso e dimensioni sono stati ridotti, mentre i pixel sono stati aumentati: pixel: il dispositivo pesa solo 1,21 kg, ha uno spessore inferiore a 12 mm, ha un display 4K “Infinity Edge” quasi senza cornice ed è disponibile anche in versione touchscreen. Usa un aerogel di silice per gestire il calore, un materiale simile a quello utilizzato nel rover Mars, secondo quanto dichiarato da Dell.

Altre caratteristiche includono uno slot microSD, una porta USB 3.1 di tipo C con PowerShare, DC-In e Displayport, due porte Thunderbolt con le stesse caratteristiche, una presa per cuffie e una telecamera a infrarossi. I prezzi partono da 999 dollari.

Il ritorno dei PDA?

gemini-pdaCerto, oggi quasi tutti hanno uno smartphone in grado di aprire documenti Word e fogli di calcolo. Ma forse c’è qualche nostalgico a cui piace ricordare i giorni in cui solo i dirigenti di alto livello potevano tenere in tasca quel tipo di potenza di calcolo, nella forma di un PDA del produttore britannico Psion. Così la pensa Planet Computers, che ha sviluppato Gemini, un telefono Android con una tastiera fisica molto simile ai prodotti Psion.

Il progetto è stato avviato con un finanziamento in crowd-funding e ora è alla ricerca di un mercato più ampio. E’ ancora possibile sostenerlo su Indiegogo: la versione con wireless 4G e Wi-Fi 802.11ac costa 399 dollari. Ha un display multitouch 18:9 da 5,9 pollici e un processore ARM a 10 core che supporta sia Android che Linux. Il più grande svantaggio? Il peso, di circa 320 grammi.

Lenovo amplia lo schermo del suo tablet business X1

Lenovo ThinkPad X1Lenovo ha sovradimensionato la terza generazione del suo tablet Windows ThinkPad X1. La versione 2018 ha un display 3K da 13 pollici, rispetto ai 12 pollici e 2160×1440 pixel del suo predecessore. La batteria è più capace, con 42Wh rispetto ai 36,4Wh del modello precedente, e prometta una durata di 9,5 ore. Tutto ciò rende la nuova versione un po’ più pesante – 1,26 chili rispetto ai precedenti 1,079 chili.

Le funzionalità di sicurezza aziendale includono un lettore di impronte digitali compatibile con Windows Hello e una fotocamera a infrarossi opzionale per il riconoscimento facciale.

La sicurezza WPA3 arriva nei router Wi-Fi

wi-fi-certified wi-fi alliance
Credit: Wi-Fi Alliance

OK, questo è un protocollo, non un prodotto, ma è comunque importante: senza di esso, non potremo utilizzare in modo sicuro molti altri nuovi prodotti.

Prima c’era il WEP, che ci aiutava a proteggere le nostre connessioni Wi-Fi, poi il WPA, quando il WPA2. Uno a uno, come tessere di un domino, sono crollati: il WPA2 è stato colpito dall’attacco KRACK (Key Reinstallation Attack) nell’ottobre 2017. Ma non preoccupatevi, la Wi-Fi Alliance ha un piano.

Anzi due, e li ha presentati al CES. Il primo consiste nell’eseguire test aggiuntivi per garantire che i sistemi esistenti stiano implementando WPA2 in modo sicuro. Il secondo è l’introduzione di WPA3, un aggiornamento del protocollo di sicurezza che inizierà a comparire nei nuovi dispositivi entro la fine dell’anno. Richiede una crittografia almeno a 192 bit (rispetto ai 128 bit di WPA2) e forza i dispositivi a “collaborare” con la rete a ogni tentativo di indovinare una password allo scopo di impedire attacchi offline alle password. Per proteggere gli utenti da intercettazioni su reti aperte, WPA3 cifra il traffico in modo diverso per ogni utente anche laddove non è richiesta alcuna password per accedere alla rete.

VIAPeter Sayer
CIO
Con informazioni, approfondimenti ed eventi ad hoc, CIO Italia è una risorsa preziosa per tutti i leader delle strutture IT e i decisori delle strategie tecnologiche aziendali.