I migliori servizi di cloud storage per le PMI

cloud storage

I servizi di cloud storage stanno trasformando il modo in cui i team collaborano, condividono e memorizzano le informazioni. Consentono di accedere ai file da qualsiasi luogo e dispositivo, garantendo inoltre che le informazioni importanti siano archiviate in modo sicuro.

La scelta dello spazio di archiviazione necessario dipende dalle dimensioni del team di lavoro, ma la maggior parte dei servizi disponibili sul mercato offre una prova gratuita e modelli freemium che permettono di testare l’offerta migliore per le proprie esigenze.

Ecco i migliori servizi di cloud storage gratuiti del 2018.

1. Google Drive

google_driveSe il vostro ufficio utilizza principalmente Google, avrete sicuramente familiarità con l’eccellente G-suite, che integra il servizio di cloud storage Google Drive con Documenti, Fogli e Presentazioni.

La natura collaborativa di Google implica che è molto semplice salvare i file condivisi su Google Drive e accedervi da più postazioni, caratteristiche ideale per aziende con dipendenti remoti o CIO che viaggiano spesso.

In termini di sicurezza, Google Drive cifra i file con una crittografia AES a 128 bit e può eseguire automaticamente il backup dei file dalla G-Suite, prevenendo la perdita di informazioni.

Il piano gratuito di Google Drive offre 15 GB di spazio di archiviazione per utente.

In alternativa si può optare per un pacchetto da 100GB a 1,99 euro al mese o da 1 TB a 9,99 al mese, fino ad arrivare 10TB di dati per 99,99 euro al mese.

2. Dropbox

dropboxDropbox offre un servizio di storage cloud scalabile ideale per le piccole imprese che desiderano archiviare i documenti online in modo sicuro.

Questo strumento gratuito consente agli utenti di visualizzare, caricare e condividere file con chiunque, anche se non possiede un account Dropbox. Inoltre, dispone di una funzionalità di Microsoft Office Online che consente agli utenti di modificare i file dal proprio browser senza averli memorizzati.

Dropbox permette agli utenti di firmare PDF, condividere file in iMessage e guardare video Dropbox.

Il piano Basic (gratuito) di Dropbox offre 2GB di spazio di archiviazione, ma è possibile superare questo limite eseguendo alcune attività, come invitare gli amici a iscriversi al servizio e seguire la società su Twitter.

Per professionisti e imprese esistono i piani Plus (a partire da 9,99 euro al mese), Professional (a partire da 19,99 euro al mese) e Business (a partire da 10 euro al mese).

3. Box

box

Box offre 10GB di spazio di archiviazione gratuito, ma c’è un limite di 250 MB per ogni caricamento di file.

Il servizio si integra con Office365, Google Apps e Slack e gli utenti Box possono creare, modificare e visualizzare i file con i membri di un team da qualsiasi luogo e dispositivo. Questo garantisce l’accesso ai file e alle comunicazioni con i membri del team che si trovano in diversi dipartimenti o sedi.

Per quanto riguarda la sicurezza, Box garantisce la privacy crittografando i file dell’utente.

4. OneDrive

onedriveIdeale per le piccole imprese che utilizzano Microsoft, OneDrive offre fino a 15GB di spazio di archiviazione gratuito.

OneDrive consente agli utenti di condividere, visualizzare e modificare file mentre si è offline, funzione utile per lavorare da remoto o se si è in viaggio all’estero.

E’ possibile scegliere tra storage pubblico e condiviso, il che significa che solo alcuni membri del team possono visualizzare una cartella.

Grazie all’integrazione di Office Online gli utenti possono creare file utilizzando Word, Excel e PowerPoint.

L’ultimo aggiornamento invia notifiche sulle modifiche apportate, fornendo anche tag automatici per le foto e demo online per chi lavora su progetti più grandi.

OneDrive è preinstallato sui dispositivi Windows 10.

5. iCloud

icloud drive
Credit: Apple

Gli utenti di MacBook o iPhone avranno senza dubbio già accesso ad iCloud. Gli utenti che possiedono un ID Apple beneficiano di 5GB di spazio di archiviazione gratuito.

iCloud esegue il backup di tutti i file quando si è connessi al Wi-Fi, incluse tutte le informazioni della gamma di prodotti aziendali Apple come calendario, note, foto, documenti iWork e iCloud Mail.

E’ possibile ampliare il proprio spazio di archiviazione con piani che partono da 50GB (a 0,99 euro al mese) e arrivano a 2TB (a 9,99 euro al mese).

6. Backblaze

blackblaze

Backblaze è uno strumento sicuro per la collaborazione e la condivisione di file che consente agli utenti di archiviare fino a 10GB di dati in cloud.

Questo strumento gratuito offre solide funzionalità di backup e archiviazione e presenta i file sotto forma di “istantanee”, consentendo agli utenti di visualizzare l’anteprima dei documenti senza doverli cercare negli archivi.

Ha una funzione di capacità che consente agli utenti di impostare le dimensioni di utilizzo e inviare notifiche via SMS o email quando hanno raggiunto il limite dello spazio di archiviazione.

Backblaze offre assistenza clienti 24 ore su 24 e 7 giorni su 7 e invia report dettagliati agli utenti sui dati memorizzati, caricati e scaricati.

Disponibile su iOS, Mac e Android consente agli utenti di accedere ai file anche offline.

7. iDrive

idrive

iDrive è ideale per le piccole imprese grazie al backup illimitato e fino a 5GB di spazio di archiviazione gratuito.

Ha una crittografia AES a 256 bit e la funzione iDrive One permette di salvare e archiviare i file in modo sicuro.

Il servizio gratuito invia report di attività agli utenti e supporta i report sul backup, strumenti ideali per monitorare i carichi di lavoro degli utenti e migliorare le prestazioni del team.

Gli utenti di iDrive possono ottenere spazio di archiviazione aggiuntivo condividendo link su piattaforme social o passando a piani a pagamento.

8. pCloud

pcloudpCloud ha una funzione di importazione che consente agli utenti di trasferire file dai propri account Dropbox e Google Drive.

Memorizza le versioni modificate dei file per un massimo di 180 giorni, funzione utile per proteggere i dati aziendali, che potrebbero dover essere ripristinati in un secondo momento.

Come Google Drive, pCloud utilizza una crittografia AES a 256 bit e consente agli utenti di nascondere le cartelle attraverso la sua funzione Crypto.

Il piano gratuito offre 20GB di spazio di archiviazione. I piani premium partono da 500 GB con un pagamento una tantum di 125 euro.

9. MediaFire

MediaFireDisponibile per iOS e Android, MediaFire offre agli utenti fino a 10GB di spazio di archiviazione.

La sua funzione FileDrop consente di creare cartelle pubbliche dove i membri del team possano condividere e aggiungere file.

MediaFire offre larghezza di banda illimitata e gli utenti possono visualizzare, modificare e caricare file fino a 25GB.

Inoltre, gli utenti possono ottenere ulteriore spazio di archiviazione condividendo link su piattaforme social o, naturalmente, scegliendo piani a pagamento che partono da 3,75 dollari al mese.