Le nuove soluzioni di HPE per Docker

Hewlett Packard Enterprise ha introdotto una gamma completa di nuove soluzioni dedicate all'ecosistema Docker.

In occasione della manifestazione DockerCon Europe Hewlett Packard Enterprise (HPE) ha introdotto una gamma completa di nuove soluzioni dedicate all’ecosistema Docker. Le aziende oggi hanno bisogno di strumenti intuitivi che facilitino lo sviluppo, il collaudo e la gestione delle applicazioni all’insegna della rapidità e della qualità.

La tecnologia Docker è stata subito adottata da sviluppatori, DevOps e professionisti delle operazioni IT perché fornisce un nuovo modo di supportare uno sviluppo agile delle attività. A sostegno di questo approccio le aziende hanno però bisogno di un’infrastruttura ibrida che permetta di promuovere in modo veloce ed economico il rilascio continuativo di nuove applicazioni e nuovi servizi.

HPE ha quindi presentato un portafoglio di tecnologie studiate per aiutare le aziende a fare leva su Docker per trasformarsi in infrastrutture ibride in modo altamente scalabile, sicuro e protetto. Tutte le nuove soluzioni sono già disponibili e coinvolgono cloud, software, storage e servizi. Eccole nel dettaglio.

HPE Helion Development Platform 2.0 con supporto Docker

Questa soluzione permette a sviluppatori e operatori IT di implementare microservizi per progettare applicazioni sotto forma di servizi attivabili indipendentemente e pacchettizzati come container Docker. HPE Helion Development Platform 2.0 comprende anche Helion Code Engine, un servizio CI/CD (Continuous Integration/Continuous Deployment) per automatizzare la realizzazione, il test e l’implementazione del workflow del codice.

HPE StormRunner e HPE AppPulse per Docker

Permettono a sviluppatori e operatori IT di effettuare in piena sicurezza il test, il deployment e il monitoraggio di applicazioni Docker. I tool HPE per il test del carico e il monitoraggio delle performance applicative costituiscono una soluzione per la gestione del ciclo di vita delle applicazioni ideale per microservizi e app containerizzate con tracing completo delle transazioni attraverso sistemi di backend tradizionali e containerizzati e test del carico basato su cloud.

Monitoraggio dei cluster Docker Swarm remoti con HPE Sitescope

Novità assoluta nel settore, HPE Sitescope sfrutta un indirizzo Docker Swarm per costruire automaticamente una mappa del cluster ed esegue il monitoraggio di tutti i cinque layer del cluster: Docker Swarm, nodi del cluster, daemon Docker, container in esecuzione e workload.

HPE Codar per Docker

Consente l’implementazione continua di workload ibridi, in parte tradizionali e in parte containerizzati, con il semplice click di un pulsante. HPE Codar supporta i formati di immagine e i Dockerfile incorporandoli nel proprio designer visuale di applicazioni.

Plugin Docker Machine per HPE Composable Infrastructure

Automatizza l’implementazione di host container Docker da HPE OneView permettendo all’IT e ai DevOps di completare rapidamente il provisioning di infrastrutture bare metal per gli ambienti Docker all’interno dei data center aziendali e sulle relative reti protette.

Storage persistente per le app containerizzate Docker

Questa architettura permette ai clienti Docker di containerizzare le applicazioni che necessitano di storage persistente come ad esempio i database.

Assistenza di livello enterprise sui container

Mette a disposizione un supporto ampliato nei confronti dei container in linea con le roadmap delle soluzioni tecnologiche HPE con un singolo punto di contatto per l’accesso 24/7 a un network globale di specialisti.

Docker Reference Architecture

Riunisce best practice e indicazioni per l’implementazione di Docker su sistemi Converged Architecture 700 con Helion CloudSystem 9.0 per l’incremento delle performance, della scalabilità e della gestibilità all’interno di cloud ibridi di grandi dimensioni.

Docker Reference Guide

Riunisce best practice e indicazioni per l’implementazione di Docker su sistemi Converged Architecture 700 con Helion CloudSystem 9.0 per l’incremento delle performance, della scalabilità e della gestibilità all’interno di cloud ibridi di grandi dimensioni.